laRegione
28.07.22 - 16:17
Aggiornamento: 29.07.22 - 10:04

La piscina di Chiasso perde cloro. Scattate le ricerche

Analizzate già due vasche per risalire alla ‘fuga’ della sostanza, finita nel vecchio pozzo di captazione di Vacallo. Nessun problema per i cittadini

la-piscina-di-chiasso-perde-cloro-scattate-le-ricerche
Ti-Press
Occhi puntati sulla vasca quadrata

Alla piscina comunale di Chiasso è aperta la caccia alla perdita di cloro. Da metà mese nei pozzi che alimentano Vacallo è stata rintracciata, infatti, la sua presenza; o meglio di un derivato del processo di clorazione. La sostanza è comunque al di sotto dei limiti di legge previsti e l’acqua resta, quindi, potabile. Autorità e tecnici, però, intendono scovare l’origine della ‘fuga’ di quello che è un sottoprodotto della disinfezione dell’impianto balneare. Così in queste ultime settimane ci si è messi sulle tracce dell’infiltrazione. Dapprima le attenzioni si sono concentrate attorno alla vasca per i bambini – chiusa e controllata ma senza esito: il problema, in effetti, non è lì –, poi ci si è focalizzati sulle altre strutture.

Dopo la ‘piccola’ svuotata la ‘quadrata’

«La piscina piccola era la prima indiziata, ma non è risultata la colpevole ed è stata riaperta», ci conferma il sindaco di Chiasso Bruno Arrigoni. Di conseguenza le ricerche si sono spostate altrove. Oggi, giovedì, è stata svuotata la ‘quadrata’, dove sono state riscontrate delle piccole crepe alle quali si porrà rimedio. La speranza, ci fa capire ancora il sindaco, è che la soluzione del problema sia in quella vasca. In ogni caso, saranno effettuate tutte le verifiche del caso. Poi domani, venerdì, le autorità locali faranno il punto della situazione per valutare come procedere.

Era già successo nel 2019

Del resto, non è la prima vota che Chiasso da una parte, e Vacallo, dall’altra, si ritrovano confrontati con questo disagio. Già nel settembre del 2019, a una manciata di giorni dalla chiusura della struttura, era venuta a galla la presenza di cloro nell’acqua captata dal Comune collinare. A segnalare l’anomalia era stato, allora, il Laboratorio cantonale durante uno dei suoi controlli periodici della falda. In quella occasione la piscina comunale era stata chiusa anzitempo per facilitare analisi e interventi. Quest’anno la problematica si è riproposta, stavolta nel bel mezzo della stagione dei bagni e, analisi alla mano, le tracce di cloro sono un po’ più marcate.

Vacallo vigila e rassicura

E a Vacallo, come si vive tutto ciò? Il Comune resta vigile, ma soprattutto rassicura la popolazione. «Quanto si è verificato non è un problema per il cittadino – ci spiega Fabio Martello, capodicastero Azienda acqua potabile –. L’acqua che arriva nelle case non contiene la sostanza in questione. Vacallo capta da due pozzi e a essere interessato è il più vecchio che, sorto il prolema, è stato chiuso. In ogni caso monitoriamo la situazione e siamo pronti a prendere i dovuti provvedimenti». Tutti, in effetti, intendono trovare il bandolo della matassa.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Mendrisiotto
16 min
No alla violenza, il Nebiopoli incontra gli allievi di 4ª media
‘È stato interessante. Ora faremo più attenzione’. Con la visita, i giovani hanno potuto scoprire l’apparato organizzativo e di sicurezza del Carnevale
Locarnese
1 ora
Luce verde per il semaforo alla Pergola: obiettivi raggiunti
Lo indica il Consiglio federale, rispondendo a un’interrogazione di Piero Marchesi: ‘Sull’arco di una giornata risparmiate complessivamente 51 ore’
Ticino
3 ore
Sedicenni in discoteca, ‘ci adeguiamo al resto della Svizzera’
La reazione a caldo di Daniel Perri, gerente di varie discoteche del Locarnese, come il Vanilla, la Rotonda e il Pix: ‘È importante per il turismo’
Mendrisiotto
3 ore
Il Plr ticinese è con la Sezione di Mendrisio
Il partito cantonale prende atto del ‘caso Cerutti’ e dichiara ‘piena fiducia’ ai suoi esponenti locali. Si ‘guarda avanti’
Bosco Gurin
4 ore
Metrò alpino, ‘un’apertura per tutta la Valle’
L’Associazione dei Comuni valmaggesi (Ascovam) scrive al direttore del Dipartimento del territorio per perorare la causa del collegamento con la Formazza
Ticino
6 ore
In discoteca a 16 anni, più flessibilità su orari e capacità
Al via la consultazione sulla proposta di revisione totale della Legge su esercizi alberghieri e ristorazione. Stop all’obbligo di presenza per il gerente
Ticino
7 ore
In Ticino la Legge sul salario minimo è rispettata al 97%
Solo il 2,9% delle aziende controllate, in tutto 122 su oltre 4’000, ha commesso infrazioni, in buona parte per errori di calcolo o di valutazione
Mendrisiotto
10 ore
Una radio di quartiere per dar voce ai ragazzi
Il progetto del Centro giovani di Chiasso cercherà di far avvicinare le nuove generazioni al mondo della comunicazione radiofonica
Intercomunale del Piano
10 ore
‘Polizia, la prossimità non va indebolita’
Grazie al ‘matrimonio’ con Minusio aumentata la presenza sul territorio: ‘Rimane la priorità, inimmaginabile pensare di rinunciarvi’
Bellinzonese
13 ore
Ospedali di valle, Martinoli pronto a ritirare l’iniziativa
Blenio e Leventina: il primo firmatario difende la nuova proposta di testo conforme elaborata dal Gruppo di lavoro ma bocciata in novembre dall’assemblea
© Regiopress, All rights reserved