laRegione
26.07.22 - 12:41
Aggiornamento: 15:52

L’ex le spara al lavoro a Stabio. La 45enne se la caverà

La donna è stata dichiarata fuori pericolo. Alle Terme continua il lavoro degli inquirenti per chiarire i fatti. L‘uomo avrebbe ucciso il ‘rivale’

l-ex-le-spara-al-lavoro-a-stabio-la-45enne-se-la-cavera
Ti-Press
La scena del crimine

La donna di 45 anni caduta ieri a Stabio sotto i colpi di arma da fuoco dell’ex compagno se la caverà. Questa mattina, martedì, le sue condizioni hanno permesso di dichiararla fuori pericolo. La conferma ci giunge dalla Polizia cantonale, che resta invece cauta su ragioni e contesto che hanno portato a maturare quello che oggi è, di fatto, un tentato femminicidio. Il disegno dell’autore del fatto di sangue che si è consumato a cavallo del confine, tra Stabio e Cantello, appare in realtà chiaro da quanto rimbalza dalle cronache d’oltrefrontiera. Cinquantuno anni, residente al di là del valico, l’uomo ha dapprima sparato e ucciso il ‘rivale’ in amore, un 47enne cittadino italiano da tempo residente a Stabio – il suo corpo è stato ritrovato nella serata di lunedì nei boschi di Cantello –, poi subito dopo si è diretto alle Terme locali – dove la 45enne lavora come addetta alle pulizie – per rivolgere l’arma contro la donna, raggiunta lì all’ingresso dello stabilimento, e infine si è tolto la vita.

Scientifica ancora all’opera

Ed è alle Terme che continua a concentrarsi il lavoro degli inquirenti, coordinati dalla procuratrice pubblica Valentina Tuoni, d’intesa con le autorità italiane. Questa mattina, martedì, a Stabio erano ancora all’opera gli specialisti della Scientifica per i rilievi del caso. Agli occhi delle autorità ticinesi, come ci ribadisce la stessa Polizia cantonale, è ancora prematuro confermare un collegamento tra quanto accaduto alle Terme e l’uccisione del 47enne a Cantello. La storia, dal canto suo, racconta di un intreccio sentimentale sfociato in tragedia. A questo punto la testimonianza della donna sarà davvero importante per ricostruire e fare chiarezza sugli avvenimenti.

I media italiani ci dicono, per contro, qualcosa di più sulla vittima di Cantello. L’uomo era titolare di una ditta a Stabio. Una società di trasporti e logistica di cui era socio e gerente dal 2014.

Leggi anche:

Omicidio, suicidio e tentato femminicidio tra Cantello e Stabio

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Mendrisiotto
7 min
No alla violenza, il Nebiopoli incontra gli allievi di 4a media
‘È stato interessante. Ora faremo più attenzione’. Con la visita, i giovani hanno potuto scoprire l’apparato organizzativo e di sicurezza del Carnevale
Locarnese
1 ora
Luce verde per il semaforo alla Pergola: obiettivi raggiunti
Lo indica il Consiglio federale, rispondendo a un’interrogazione di Piero Marchesi: ‘Sull’arco di una giornata risparmiate complessivamente 51 ore’
Ticino
3 ore
Sedicenni in discoteca, ‘ci adeguiamo al resto della Svizzera’
La reazione a caldo di Daniel Perri, gerente di varie discoteche del Locarnese, come il Vanilla, la Rotonda e il Pix: ‘È importante per il turismo’
Mendrisiotto
3 ore
Il Plr ticinese è con la Sezione di Mendrisio
Il partito cantonale prende atto del ‘caso Cerutti’ e dichiara ‘piena fiducia’ ai suoi esponenti locali. Si ‘guarda avanti’
Bosco Gurin
4 ore
Metrò alpino, ‘un’apertura per tutta la Valle’
L’Associazione dei Comuni valmaggesi (Ascovam) scrive al direttore del Dipartimento del territorio per perorare la causa del collegamento con la Formazza
Ticino
6 ore
In discoteca a 16 anni, più flessibilità su orari e capacità
Al via la consultazione sulla proposta di revisione totale della Legge su esercizi alberghieri e ristorazione. Stop all’obbligo di presenza per il gerente
Ticino
7 ore
In Ticino la Legge sul salario minimo è rispettata al 97%
Solo il 2,9% delle aziende controllate, in tutto 122 su oltre 4’000, ha commesso infrazioni, in buona parte per errori di calcolo o di valutazione
Mendrisiotto
10 ore
Una radio di quartiere per dar voce ai ragazzi
Il progetto del Centro giovani di Chiasso cercherà di far avvicinare le nuove generazioni al mondo della comunicazione radiofonica
Intercomunale del Piano
10 ore
‘Polizia, la prossimità non va indebolita’
Grazie al ‘matrimonio’ con Minusio aumentata la presenza sul territorio: ‘Rimane la priorità, inimmaginabile pensare di rinunciarvi’
Bellinzonese
13 ore
Ospedali di valle, Martinoli pronto a ritirare l’iniziativa
Blenio e Leventina: il primo firmatario difende la nuova proposta di testo conforme elaborata dal Gruppo di lavoro ma bocciata in novembre dall’assemblea
© Regiopress, All rights reserved