laRegione
27.06.22 - 16:53
Aggiornamento: 17:36

Da Mendrisio un contributo straordinario per le società

Il Municipio mette a disposizione un fondo di 100mila franchi, accantonati dall’anno scorso, per il rilancio di attività culturali e di svago

da-mendrisio-un-contributo-straordinario-per-le-societa
archivio Ti-Press
A Mendrisio sono attive 150 associazioni e società che organizzano ogni anno 240 eventi

Un contributo economico straordinario, «una boccata d’ossigeno» per rilanciare le attività di associazioni e società dopo due anni di interruzioni forzate a causa dell’emergenza sanitaria. La Città di Mendrisio ha deciso di mettere a disposizione un fondo di 100mila franchi – 50mila per quest’anno e 50mila per il 2023 – per aiutare le sue circa 150 società e associazioni attive sul territorio. «È una somma che abbiamo accantonato dall’anno scorso – precisa il sindaco Samuele Cavadini –. Soldi che abbiamo risparmiato perché gli eventi non hanno potuto svolgersi». I contributi, sottolinea il capodicastero Sport e tempo libero e Museo e Cultura Paolo Danielli, «non saranno distribuiti a pioggia». La speranza dell’esecutivo è che la somma – ogni richiesta, per un massimo di 5mila franchi, sarà valutata – venga utilizzata per attività di rilancio, per proporre qualcosa di diverso nel corso dell’anno oppure per la ricerca di volontari. In questa settimana, spiega Giuliano Genoni, responsabile dell’Ufficio Sport, gli enti attivi a Mendrisio riceveranno il formulario per la richiesta del contributo.

C’è un nuovo equilibrio da raggiungere

Nei prossimi anni, aggiunge Danielli, «dovremo raggiungere un nuovo equilibrio. Ogni anno ci sono 340 manifestazioni: la Città crede nel valore sociale delle attività, ma questi eventi pesano dal punto di vista economico». Il nuovo equilibrio consisterà nel «capire che il contributo comunale non deve essere uno strumento per fare utile. Spesso le associazioni si trovano in difficoltà con i propri membri e volontari e la tendenza è quella di chiedere al Comune. L’obiettivo è quindi quello d’incrementare durante l’anno il numero di volontari che possono aiutare». Il secondo obiettivo da raggiungere è quello di «mettere in comune materiale e disponibilità logistiche per attività simili, creando sinergie e collaborazioni tra società». Ultimo punto, ma non per importanza, è la necessità di dover prestare attenzione alla comunicazione. «La ripresa delle manifestazioni ha portato a diverse lettere di reclami dei cittadini. Se la popolazione viene coinvolta e capisce la qualità degli eventi proposti, capisce anche il senso aggregativo e l’unità di città di cui dovremmo andare fieri».

Arriva la tassa per la logistica

Il Municipio di Mendrisio sta lavorando a un’ordinanza sulle manifestazioni che fornirà indicazioni specifiche su quello che la Città può fare e criteri specifici (come l’uso di bicchieri e stoviglie riciclabili o la promozione del trasporto pubblico per raggiungere gli eventi) «per rendere più qualitativo ogni evento – conclude Paolo Danielli –. Come ci è stato chiesto dalla politica, dal 2023 ci sarà una nuova tassa che dovrebbe mitigare le spese della logistica sostenute della Città».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Bellinzonese
16 ore
Ad Airolo-Pesciüm l’inverno scatta il 16 dicembre
Una nuova stagione invernale ricca di interessanti proposte e attività per tutti gli amanti della neve scalpita
Locarnese
17 ore
Ascona, inaugurato il Centro diurno socio-assistenziale
Offre una sessantina di appartamenti a pigione moderata a persone anziane o invalide. Promotrice è la Parrocchia, a gestirlo è la Fondazione San Clemente
Bellinzonese
18 ore
La casa Aranda di Giubiasco festeggia un’ultracentenaria
Erminia Addor di Cadenazzo mercoledì 7 dicembre ha superato la bella età di 102 anni attorniata dai familiari
Locarnese
19 ore
Centovalli, riaperta la strada
Dopo lo smottamento di martedì sera, i lavori di sgombero sono stati eseguiti e la tratta fra Camedo e il bivio di Palagnedra è di nuovo percorribile
Mendrisiotto
20 ore
Chiasso, per riaprire la piscina è urgente investire
La richiesta di credito ammonta a 582mila franchi e sarà votata il 19 dicembre. Verrà chiesto aiuto ai comuni convenzionati
Ticino
20 ore
In Ticino 1’483 nuovi contagi Covid e cinque decessi
I posti letto occupati da pazienti con Coronavirus sono 141, per un +23% rispetto alla scorsa settimana. Sei i pazienti che si trovano in cure intense
Luganese
1 gior
Viganello, restano grigie le facciate di Casa Alta
Trovato il compromesso, che prevede la rinuncia al tinteggio blu, dopo l’incontro tra Cantone, Città e presidente dell’assemblea dei proprietari
Grigioni
1 gior
A San Bernardino (e non solo) mercato immobiliare congelato
Dopo tre intensi anni di compravendite, oggi la forte domanda non trova più offerta. Vigne dell’Ente turistico: ‘Qui come nel resto del Moesano’
Bellinzonese
1 gior
Pedone investito sulle strisce a Bellinzona. Ferite serie
L’uomo è stato travolto da un’auto su un passaggio pedonale di viale Portone. Chiuso un tratto di strada
Mendrisiotto
1 gior
Intercity, un treno chiamato desiderio. Oggi esaudito
Il via libera della Camera alta alle fermate nel Distretto fa gioire i sindaci di Chiasso e Mendrisio. Che rinviano il confronto sulle stazioni
© Regiopress, All rights reserved