laRegione
il-san-giorgio-negli-scatti-di-un-fotografo-di-fama-mondiale
https://catedraunesco.usmp.edu.pe/
Heinz Plenge in una delle sue missioni fotografiche
23.06.22 - 17:07
Aggiornamento: 18:14

Il San Giorgio negli scatti di un fotografo di fama mondiale

Grazie alla collaborazione tra le cattedre Unesco delle università di Genova e della Svizzera italiana, Heinz Plenge è arrivato in Ticino

Il suo archivio conta oltre un milione di immagini scattate in quattro continenti. Tra queste ci saranno anche quelle del Monte San Giorgio. Grazie a una collaborazione tra le cattedre Unesco dell’Università di Genova e dell’università della Svizzera italiana, Heinz Plenge, fotografo naturalista peruviano di fama mondiale, è arrivato in Ticino e ha conosciuto il Monte Patrimonio mondiale dell’Unesco. Grazie alla disponibilità e all’interessamento della Fondazione Monte San Giorgio, Plenge ha potuto produrre i primi scatti al Museo dei fossili (un luogo che, come ammesso dallo stesso fotografo, «ha risvegliato la mia curiosità»), in alcuni luoghi di scavo e al Parco archeologico di Tremona. Commentando, questa mattina a Mendrisio, i suoi primi scatti («mi ha impressionato il modo come hanno preso forma gli insediamenti rispetto alla Montagna»), Plenge si è detto molto interessato a continuare la sua ricerca sul Monte San Giorgio (e ha già manifestato curiosità anche per la Grotta dell’Orso sul Monte Generoso). Un interesse confermato anche dalle due cattedre Unesco e da Whes, l’associazione mantello nazionale che si occupa della messa in rete dei Patrimoni svizzeri dove siede anche la direttrice dell’Organizzazione turistica regionale Nadia Fontana-Lupi. I due enti stanno considerando di riuscire a raccontare questo luogo attraverso delle fotografie che potrebbero essere eventualmente accompagnate da testi scientifici e diventare una pubblicazione.

Obiettivo turismo sostenibile

Le cattedre Unesco di Genova (presente Adine Gavazzi, membro fondatore) e dell’Università della Svizzera italiana (rappresentata dalla coordinatrice Silvia De Ascaniss e dalla collaboratrice scientifica Anna Picco-Schwendener) collaborano dal 2019 per promuovere il patrimonio dell’umanità e un turismo sostenibile attraverso l’uso dei media digitali. Una serie di conferenze sul Machu Picchu ha portato alla creazione di una collezione, messa a disposizione a uso scientifico, con le immagini di Fernando Astete all’interno dell’Iconoteca dell’Accademia di Mendrisio. Attualmente è in fase di sviluppo una prima mostra digitale su Google Arts & Culture con una selezione di foto di Heinz Plenge, per comunicare il patrimonio mondiale attraverso le emozioni, il potere e la bellezza delle sue immagini. La collaborazione, come visto, è da poco estesa anche al Monte San Giorgio: gli scatti del fotografo peruviano permettono, e anzi favoriscono, una convergenza delle attività scientifiche e divulgative delle due cattedre.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
cattedre unesco fotografo heinz plenge monte san giorgio
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Luganese
2 min
Ceresio e altri tre laghi svizzeri ai minimi storici
Il perdurare della siccità mette in crisi un po’ tutti i bacini. Fra i fiumi, Reno e Reuss con i valori più bassi rilevati nei mesi estivi
Ticino
1 gior
Finiscono le vacanze, torna la colonna: 10km al Gottardo sud
Fra Biasca e Airolo si arrivava nel primo pomeriggio di oggi a due ore di attesa
Ticino
1 gior
Furti per 5mila franchi nei distributori automatici, due arresti
Un 40enne e una 30enne avrebbero colpito le gettoniere di almeno 8 apparecchi soprattutto nei pressi delle stazioni ferroviarie
Luganese
1 gior
È morto il motociclista coinvolto ieri in un incidente a Croglio
L’uomo, un 28enne italiano, ha urtato violentemente un’automobile all’altezza di Madonna del Piano, venendo sbalzato dal mezzo e rovinando a terra
Locarnese
1 gior
A Locarno ‘movida’ prolungata, gli esercenti: ‘è un primo passo’
Le reazioni di bar e ristoranti dopo la decisione dell’Esecutivo di prolungare la possibilità per quest’ultimi di mettere musica di sottofondo 
Mendrisiotto
1 gior
InterCity a Chiasso, ‘Difenderemo sempre la nostra fermata’
Molti i temi in agenda per la seduta extra-muros che impegnerà il Municipio a fine mese. Il punto con il sindaco Bruno Arrigoni.
Gallery
Luganese
1 gior
Auto contro moto a Madonna del Piano: un ferito grave
Incidente della circolazione attorno alle 20 sulla strada che da Ponte Tresa conduce a Fornasette, chiusa per i rilievi del caso
Ticino
1 gior
Il luglio 2022 è stato il secondo più caldo di sempre in Ticino
Il mese appena trascorso ha visto uno scarto di +2,6 °C rispetto alla norma 1991-2020: il record rimane a luglio 2015, con uno scarto di oltre 3°C
Ticino
1 gior
Strategia energetica, Marchesi (Udc): ‘Il nucleare al centro’
Il presidente e consigliere nazionale democentrista ‘preoccupato’ per la situazione attuale svela la sua ricetta: ‘Finora da Berna proposte insufficienti’
Bellinzonese
2 gior
Dieci chilometri di colonna sotto il sole tra Biasca e Airolo
Rientro dei vacanzieri e momentanea chiusura della galleria del San Gottardo mandano l’asse autostradale in tilt
© Regiopress, All rights reserved