laRegione
polume-dalla-sinistra-di-stabio-una-risoluzione-contraria
Ti-Press
Se ne discuterà il 13 giugno
27.05.22 - 21:31

PoLuMe, dalla Sinistra di Stabio una risoluzione contraria

Il Gruppo ha consegnato in cancelleria una dichiarazione da far passare al prossimo Consiglio comunale, per ribadire il proprio no al progetto

Ancora un segnale di malcontento nel Mendrisiotto nei confronti del potenziamento dell’autostrada A2 tra Lugano e Mendrisio (PoLuMe). Il Gruppo unità sinistra (Gus) di Stabio ha infatti consegnato mercoledì scorso in cancelleria una proposta di risoluzione da far passare alla prossima seduta di Consiglio comunale, in programma il 13 giugno. L’obiettivo è ribadire un’ulteriore volta la propria contrarietà al progetto, così come anche alla creazione di una sosta ufficiale regolarizzata per i veicoli pesanti tra Coldrerio e Chiasso. A Stabio, peraltro, i motivi del malcontento si legano anche al congelamento dell’estensione della superstrada nel territorio comunale.

"Questo progetto – recita, fra l’altro, la risoluzione – prevede inoltre diversi cantieri sull’arco di oltre un decennio, con il rischio di isolare il Mendrisiotto e il Basso Ceresio dal resto del cantone". Oltre a ricordare che, a giudizio dei contrari, il PoLuMe non solo non risolverà il problemi di traffico nell’immediato ma aumenterà il transito di veicoli a lungo andare, la risoluzione pone l’accento sugli effetti negativi sul clima e sull’inquinamento, "con conseguenze nefaste sulla salute dei residenti", in un contesto di regolare superamento dei limiti di legge per quanto attiene alle polveri fini e ad altre sostanze inquinanti. "Il tracciato autostradale è inoltre una ferita nel territorio di queste regioni, che hanno un considerevole valore paesaggistico, naturalistico e storico-culturale, ed è all’origine di un importante degrado paesaggistico e ambientale, con ricadute sull’attrattività dei comuni e sul turismo locale".

Il Gus valuta inoltre "largamente insufficienti" le misure di accompagnamento previste dall’Ustra, se paragonate ai disagi che i residenti dovranno subire. Netta e incisiva la conclusione: "Il Consiglio comunale di Stabio si oppone (qualora approvasse il testo, ndr) in modo assoluto a questi due progetti, che avranno un forte impatto negativo sul territorio, sull’ambiente e sulla salute della popolazione e che ipotecheranno il benessere delle future generazioni, e non è disposto ad accettare compromessi". La risoluzione andrà poi inviata alla presidente del Gran Consiglio Gina La Mantia, al direttore del Dipartimento del territorio Claudio Zali, ai presidenti di tutte le Commissioni regionali dei trasporti ticinesi, al direttore dell’Ustra Jürg Röthlisberger e alla direttrice del Dipartimento federale dell’ambiente, dei trasporti, dell’energia e delle comunicazioni Simonetta Sommaruga.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
polume stabio
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Bellinzonese
4 ore
Preonzo, residenti sotto la montagna ‘stufi degli allagamenti’
Gli abitanti della via Cadmónn sollecitano il Municipio affinché si trovi una soluzione alla discesa a valle di acqua e detriti in occasione di nubifragi
Mendrisiotto
4 ore
Operatori di prossimità, gli altri Comuni ci sono
Dopo la separazione di Mendrisio, nove enti locali sono pronti a confermare il sostegno al Servizio regionale. Se ne parlerà entro fine luglio
Locarnese
4 ore
Brione Verzasca, luce verde ai semafori
Il legislativo ha accolto il credito per la loro installazione. Permetteranno di assicurare maggior fluidità al traffico nella strettoia del paese
Luganese
10 ore
Conti di Lugano approvati, all’ombra dell’ex Macello
Via libera al Consuntivo 2021, ma il Ps: ‘Mancano assunzione di responsabilità e riconciliazione’. Scintille fra Ghisletta e Badaracco sulla Resega.
Luganese
11 ore
5 luglio, ore 21: Lugano ‘libera’ dalla zona rossa
Archiviata la Ukraine Reform Conference 2022, viabilità cittadina ripristinata così come trasporto pubblico e posteggi
Ticino
14 ore
Valuta transfrontaliera, intercettati oltre 23 milioni di euro
Il bilancio della Guardia di finanza di Como sull’attività svolta lo scorso anno
Ticino
14 ore
‘Naturale’, ‘ecologico’. Diciture ingannevoli ‘da regolare’
Frequenti sulle confezioni dei prodotti, secondo i risultati di un sondaggio delle organizzazioni dei consumatori influenzano notevolmente gli acquisti
Ticino
15 ore
Impianti di risalita turistici, giugno positivo
L’Utpt: ‘Si assiste a un ritorno della clientela estera’
Grigioni
15 ore
Sempre più cinghiali nella Bassa Mesolcina: come contenerli
Il capo dei guardacaccia Nicola De Tann: ‘Finora causati importanti danni solo a pascoli e prati da sfalcio’
Ticino
16 ore
Posti di tirocinio: ‘La scelta ai ragazzi, non all’economia’
Aumentano i contratti già firmati, ma c’è una sensibile differenza di offerta (e richiesta) tra un settore e l’altro. ‘Per le ragazze è più difficile’
© Regiopress, All rights reserved