laRegione
marito-violento-condannato-anche-in-appello
Ti-Press
23.05.22 - 18:07
Aggiornamento: 19:57

Marito violento condannato anche in Appello

La Corte riduce, però, la pena di tre anni e infligge tre anni e sei mesi. Caduta l’accusa di tentato omicidio

Era un marito violento e come tale è stato giudicato. Pur riducendo la pena di tre anni, la Corte di appello e di revisione penale (Carp), presieduta dal giudice Angelo Olgiati, ha riconosciuto un 37enne colpevole oltre che dei reati di lesioni gravi e di lesioni semplici, anche di ripetute vie di fatto e di ripetuta minaccia, nonché di contravvenzione alla Legge federale sugli stupefacenti. L’imputato è stato, quindi, condannato alla pena di tre anni e sei mesi – in primo grado gli anni inflitti erano stati sei e mezzo – e al pagamento di una multa. In più è stata ordinata la misura del trattamento ambulatoriale. Spetterà, per contro, alla Sezione della popolazione decidere, in questo caso, se e quali misure del diritto degli stranieri adottare, dunque se confermare o meno l’espulsione dalla Svizzera. Il verdetto, pronunciato il 19 maggio scorso, è stato reso noto oggi, lunedì.

Ai giudici veniva chiesto di pronunciarsi altresì sull’accusa di tentato omicidio, così qualificata dalla Corte delle Assise criminali. In forze della giurisprudenza del Tribunale federale, in base alla quale l’autore che libera la presa manifesta che non vuole uccidere la vittima, in Appello l’uomo è stato prosciolto. "La Carp – si motiva nel dispositivo – non ha potuto valutare se l’imputato, stringendo la moglie al collo, si sia reso colpevole del reato di esposizione a pericolo della vita altrui".

La vicenda riecheggiata nelle aule di tribunale ha acceso i riflettori su una quotidianità di coppia nella quale, come si ricorda nella nota, il marito sull’arco di numerosi anni ha "provocato in un’occasione una lesione grave alla moglie (al punto da rendersi necessario un intervento chirurgico all’occhio sinistro nella Svizzera tedesca a causa di un pugno che il marito aveva sferrato alla moglie e a seguito del quale l’occhio sinistro ha avuto un danno permanente) e che in parecchie altre occasioni le ha inferto delle lesioni semplici (in particolare la rottura di un dente incisivo superiore con un pugno in bocca, nonché la frattura di entrambi i polsi con strascico operatorio così come diverse fratture delle costole)".

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
corte appello revisione marito violento
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Bellinzonese
3 ore
Preonzo, residenti sotto la montagna ‘stufi degli allagamenti’
Gli abitanti della via Cadmónn sollecitano il Municipio affinché si trovi una soluzione alla discesa a valle di acqua e detriti in occasione di nubifragi
Mendrisiotto
3 ore
Operatori di prossimità, gli altri Comuni ci sono
Dopo la separazione di Mendrisio, nove enti locali sono pronti a confermare il sostegno al Servizio regionale. Se ne parlerà entro fine luglio
Locarnese
3 ore
Brione Verzasca, luce verde ai semafori
Il legislativo ha accolto il credito per la loro installazione. Permetteranno di assicurare maggior fluidità al traffico nella strettoia del paese
Luganese
9 ore
Conti di Lugano approvati, all’ombra dell’ex Macello
Via libera al Consuntivo 2021, ma il Ps: ‘Mancano assunzione di responsabilità e riconciliazione’. Scintille fra Ghisletta e Badaracco sulla Resega.
Luganese
10 ore
5 luglio, ore 21: Lugano ‘libera’ dalla zona rossa
Archiviata la Ukraine Reform Conference 2022, viabilità cittadina ripristinata così come trasporto pubblico e posteggi
Ticino
13 ore
Valuta transfrontaliera, intercettati oltre 23 milioni di euro
Il bilancio della Guardia di finanza di Como sull’attività svolta lo scorso anno
Ticino
13 ore
‘Naturale’, ‘ecologico’. Diciture ingannevoli ‘da regolare’
Frequenti sulle confezioni dei prodotti, secondo i risultati di un sondaggio delle organizzazioni dei consumatori influenzano notevolmente gli acquisti
Ticino
14 ore
Impianti di risalita turistici, giugno positivo
L’Utpt: ‘Si assiste a un ritorno della clientela estera’
Grigioni
14 ore
Sempre più cinghiali nella Bassa Mesolcina: come contenerli
Il capo dei guardacaccia Nicola De Tann: ‘Finora causati importanti danni solo a pascoli e prati da sfalcio’
Ticino
15 ore
Posti di tirocinio: ‘La scelta ai ragazzi, non all’economia’
Aumentano i contratti già firmati, ma c’è una sensibile differenza di offerta (e richiesta) tra un settore e l’altro. ‘Per le ragazze è più difficile’
© Regiopress, All rights reserved