laRegione
05.05.22 - 15:25
Aggiornamento: 18:55

Si mette mano alla bretella di Pontegana

Cantiere in vista dell’Ustra fra Balerna e Chiasso. L’obiettivo è ridurre i rischi legati alle colonne in autostrada

si-mette-mano-alla-bretella-di-pontegana
Ustra
Pronti a spendere un milione e 110mila franchi

Cantiere in vista alla rotonda di Pontegana: l’Ufficio federale delle strade (Ustra) ha deciso di mettere mano al manufatto in nome della sicurezza. I lavori partiranno lunedì prossimo, 9 maggio, e dureranno circa sei mesi, comportando una spesa di 1’110’000 franchi di cui si farà carico la Confederazione. Si tratta di opere realizzate nell’ambito della manutenzione delle strade nazionali.

Raddoppio di corsie e ‘bypass’

L’obiettivo dichiarato dell’intervento è quello di "ridurre i rischi legati alla presenza di code in autostrada verso l’uscita da nord di Chiasso-Balerna". Colonne, segnala Ustra in una nota, che "nelle ore di punta della sera arrivano a lambire le carreggiate di marcia". Il progetto, del resto, è stato condiviso con il Dipartimento del territorio – in particolare per quanto riguarda la mobilità lenta e il servizio pubblico dei bus – e prevede il raddoppio delle corsie verso la rotonda e un nuovo ‘bypass’ in direzione di via Sottobisio. In questo modo, si spiega, "sarà possibile indirizzare i numerosi veicoli pesanti in direzione delle aree industriali, senza transitare nella rotonda".

Nei piani vi è altresì il risanamento del sottopasso pedonale, così che, a lavori ultimati, "per almeno 15-20 anni non siano più necessari lavori che comportino impedimenti e disturbi al traffico stradale".

La gestione del traffico con una corsia per direzione sarà sempre garantita e la viabilità pedonale verrà assicurata in tutte le fasi esecutive, al pari dell’accesso alla fermata dei mezzi pubblici. Durante alcune tappe del cantiere il sottopasso pedonale risulterà inagibile, ma verrà segnalato un percorso alternativo.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Locarnese
2 ore
Delitto Emmenbrücke, il presunto colpevole resta in carcere
Richiesti altri tre mesi di carcerazione preventiva per l’uomo sospettato di aver assassinato la 29enne di Losone nel luglio 2021. C’è anche la perizia
Ticino
2 ore
‘Hanno distrutto la vita di mio padre 87enne. E la giustizia?’
Cede dei terreni a due figlie, ma per la terza ‘è un raggiro, non era in grado di capire’. Quando la fragilità della terza età è sfruttata dai famigliari
Mendrisiotto
10 ore
Tra l’Alabama e il Ticino
L’economista della Supsi Spartaco Greppi commenta la strategia economica prospettata da Ticino Manufacturing dopo l’adesione al salario minimo
Ticino
10 ore
Ancora alcuni posti liberi per la giornata sul servizio pubblico
Giovani a confronto. La manifestazione si svolgerà a Bellinzona l’8 ottobre
Ticino
11 ore
Jaquinta Defilippi e Quattropani dichiarano fedeltà alle leggi
Dopo la loro elezione a magistrati da parte del Gran Consiglio. Lei procuratrice pubblica, lui pretore di Leventina
Ticino
12 ore
Un ottobre da... radar
Tutti i punti osservati speciali dalla Polizia cantonale della settimana fra il 3 e il 9 ottobre: occhio alla velocità
Bellinzonese
12 ore
Camorino, servono 2,5 milioni in più per il Centro polivalente
Il Consiglio di Stato chiede un credito suppletorio ai già stanziati 11 milioni: ‘Necessario aumentare le superfici degli alloggi’ per richiedenti l’asilo
Luganese
12 ore
Lugano, disavanzo di 5,3 milioni nel Preventivo 2023
Dato positivo, ma da relativizzare, spiega Foletti, considerando il nuovo sistema di calcolo. Moltiplicatore d’imposta: si propone di lasciarlo al 77%
Ticino
13 ore
‘Serve una lista forte’, Mirante critica la direzione Ps
Per l’esponente socialista la proposta di lista che la direzione presenterà al Congresso del 13 novembre si basa su un ragionamento ‘fallace a azzardato’
Locarnese
14 ore
Locarno, licenziato l’agente dei presunti atti d’esibizionismo
L’esecutivo cittadino ha comunicato in giornata la decisione presa. Il poliziotto, dal canto tuo, ricorrerà al Consiglio di Stato
© Regiopress, All rights reserved