laRegione
03.05.22 - 17:28
Aggiornamento: 19:35

Comparto Fornaci, approvato il contributo milionario dal Cantone

Nessun voto contrario in Gran Consiglio al messaggio che proponeva un contributo a fondo perso per il recupero dello storico comparto di Riva San Vitale

comparto-fornaci-approvato-il-contributo-milionario-dal-cantone
Ti-Press
Un bene da preservare

La strada che vuole riportare a nuova vita lo storico comparto Fornaci di Riva San Vitale ha compiuto un altro passo importante. Il Gran Consiglio ha infatti approvato, con 72 voti favorevoli 0 contrari e 1 astenuto, il messaggio del Consiglio di Stato che proponeva un contributo di 1’055’000 franchi (a fondo perso) per il progetto promosso dal Comune. «Si tratta di un esempio virtuoso di come la politica regionale può rivitalizzare una parte del paese, attivando le comunità locali che poi si muovono in prima linea», ha spiegato Ivo Durisch, firmatario del rapporto insieme ad altri due momò: Maurizio Agustoni e Matteo Quadranti.

‘Necessario perché non c’erano privati interessati a investire’

«Lo scopo è ristrutturare queste fornaci che altrimenti rischiano di cadere a pezzi, visto che non c’erano privati interessati a investire», ha proseguito Durisch durante il suo breve intervento in parlamento prima della votazione. Ad attivarsi nel mese di marzo era stato il Municipio di Riva San Vitale, con la richiesta di un credito di oltre 3 milioni per l’acquisto dei fondi e il restauro conservativo. A questo si aggiunge anche un contributo di 320mila franchi garantito dalla legge sulla protezione dei beni culturali. Il progetto, che è stato curato dall’architetto Enrico Sassi, mira a riconsegnare al pubblico, e soprattutto ai residenti di Riva San Vitale, un’importante testimonianza storico-culturale. Nel comparto, che prenderà il nome di ‘Quartiere Antiche Fornaci’, troveranno posto spazi dedicati ad attività artistiche e culturali. Un esempio su tutti: l’atelier delle ceramiche e la casa dell’artista (ex casa Gorla).

Leggi anche:

Riva San Vitale, sostegno cantonale per il comparto Fornaci

Le antiche fornaci di Riva aprono ad arte e cultura

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Locarnese
1 ora
‘Una possibilità’ è quella che vedrà la luce a Solduno
IIl gruppo interdisciplinare capitanato dallo studio Lopes Brenna di Chiasso ha vinto il concorso per ristrutturazione e ampliamento delle Scuole comunali
Gallery
Bellinzonese
2 ore
Incidente con ferimento sul viadotto del Ceneri. Disagi sulla A2
Il sinistro si è verificato poco dopo la galleria, sull’asse di percorrenza sud-nord, provocando la momentanea chiusura della corsia di destra
Luganese
2 ore
Piscina di Carona, snellito il progetto di rilancio
Abbattuti i costi, razionalizzato l’intervento ma restano l’intenzione dell’autorità di rivalutare il comparto e le perplessità dei critici
Ticino
6 ore
Parità per l’età Avs? ‘Allora parità in tutti gli ambiti’
Secondo i contrari alla riforma avallata per pochi voti, ora è ancora più urgente combattere le disuguaglianze di genere. ‘Il no del Ticino è un segnale’
Ticino
6 ore
Giovani nei partiti, tra ‘buone alleanze’ e ‘spine nel fianco’
Parola ai responsabili dei movimenti politici giovanili: i temi, i rapporti con gli schieramenti di riferimento, come intercettano le nuove generazioni
Bellinzonese
6 ore
Val d’Ambra 2, Pro Natura ribadisce il proprio ‘niet’
L’associazione ambientalista sempre contraria a un secondo bacino in Bassa Leventina, rispolverato da alcuni parlamentari vista la penuria energetica
Locarnese
6 ore
Hotel Arcadia, ‘il malessere è reale’: cade la Direzione
Confermato dall’audit dell’Ispettorato del lavoro il profondo disagio in albergo per i metodi di conduzione. Inevitabili i provvedimenti della casa madre
Luganese
14 ore
50 anni di Fondazione Ipt, 50 anni di aiuto nel lavoro
Domani all’Hotel Splendide Royal di Lugano un evento. Il direttore di Ipt Ticino Marco Romano: ‘Importante opportunità di networking’.
Locarnese
15 ore
Lupi in Rovana, si teme ‘seguano’ le prede al piano
Incontro a Bellinzona tra mondo agricolo, istituzioni locali, Associazione contro i grandi predatori e Cantone per cercare possibili soluzioni al problema
Luganese
15 ore
Lugano, all’ex asilo Ciani arriva il festival Satori
La manifestazione del benessere olistico ‘slegata dalla pura vendita’ e a chilometro zero propone una due giorni con terapisti e prodotti ticinesi
© Regiopress, All rights reserved