laRegione
13.04.22 - 11:38
Aggiornamento: 16:56

È stato un lupo o un cane a sbranare gli ovini a Novazzano

Le analisi del Dna confermeranno qual è l’autore dell’attacco. I capi ‘non erano protetti adeguatamente’.

a cura de laRegione
e-stato-un-lupo-o-un-cane-a-sbranare-gli-ovini-a-novazzano
Ti-Press

Ancora nessuna certezza su quale sia l’animale ad aver sbranato lunedì notte dieci agnelli e tre pecore a Novazzano. Al momento l’Ufficio della caccia e della pesca (Ucp) avanza l’ipotesi che ad attaccare gli ovini sia stato un lupo o un cane di simili dimensioni. Saranno le analisi del Dna sui prelievi raccolti dai guardacaccia di zona a confermare quale sia l’autore dell’attacco.

In attesa di un riscontro sicuro, il caso viene trattato come se l’aggressione fosse stata effettuata da un lupo. "In questo caso per il nostro Cantone si tratterebbe della presenza più a sud e in un’area particolarmente edificata. Proprio quest’ultimo aspetto porta a ipotizzare che si tratterebbe verosimilmente di un esemplare in transito", si legge nel comunicato.

Le verifiche svolte dal competente Ufficio della consulenza agricola confermano che al momento dell’attacco gli ovini "non erano protetti adeguatamente (presenza di una recinzione priva dell’elettrificazione e con una installazione e manutenzione non corrette)". Va detto però che per i casi di predazione da lupo, il Cantone Ticino indennizza anche i capi non protetti.

Perimetro presidiato dai guardiacaccia

Il perimetro è presidiato dai guardacaccia con un maggior monitoraggio attraverso foto trappole e con ronde notturne. In caso di avvistamento di lupi in prossimità degli insediamenti, gli agenti della polizia della caccia sono autorizzati a eseguire dei tiri di disturbo con proiettili di gomma.

"Queste prime azioni hanno l’obiettivo di comprendere il comportamento di questo predatore e di evitare che lo stesso si abitui alle persone e alle zone densamente abitate". Nel caso dovesse manifestare un comportamento problematico, ad esempio se non ha timore dell’uomo o se si avvicina almeno tre volte all’abitato durante le ore diurne, le autorità competenti possono valutare un eventuale abbattimento. Questo sulla base della Strategia lupo Svizzera.

Leggi anche:

Sbranati dieci agnelli e tre pecore a Novazzano

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Gallery
Locarnese
13 ore
La Colonna Alpina di Soccorso ha una nuova casa
Cerimonia di inaugurazione stamane a Riazzino per la sede del Cas Locarno: il coronamento di un progetto nato nel 2020
Gallery
Ticino
13 ore
I Verdi liberali: ‘Almeno due deputati in Gran Consiglio’
Elezioni cantonali 2023, il Pvl Ticino presenta la lista per il governo e il programma. Parlamento, fiducioso l’ex presidente Mobiglia: è la volta buona
Mendrisiotto
21 ore
Morbio Inferiore, si accende la discussione sul moltiplicatore
Il Municipio propone due punti in meno. La minoranza della Gestione: ‘scelte mirate senza scivolare in tentazioni propagandistiche’. Ultima parola al Cc
Locarnese
21 ore
Tegna, l’ultimo grido del presidente: ‘Salviamo il campo!’
Marco Titocci ha firmato da solo il rapporto di minoranza commissionale sul messaggio con le varianti di Pr nel comparto Maggia-Melezza
Luganese
21 ore
Un laghetto di Muzzano sempre più... “nature”
Intervento in vista per la riva nord-est, prosegue il programma di valorizzazione avviato vent’anni fa
Mendrisiotto
1 gior
Evasione fiscale in un locale a luci rosse di Chiasso
Le prime indicazioni parlano di diversi milioni di franchi non dichiarati. Sequestrato materiale informatico.
Ticino
1 gior
‘In Gendarmeria mancano effettivi’
Gli agenti affiliati all’Ocst chiedono le necessarie risorse affinché la Cantonale possa operare in modo adeguato. Il sindacato ha ora due copresidenti
Locarnese
1 gior
Locarno, arrestata la vittima del pestaggio in Rotonda
Il 26enne dello Sri Lanka è stato trasferito in Ticino su ordine della Procura. Per lui, che nega ogni addebito, si ipotizza l’accusa di tentato omicidio
Ticino
1 gior
Amalia Mirante è pronta per presentare ‘Avanti’
Questo il nome che l’ex esponente del Partito socialista ha scelto per il suo ‘movimento’. I contenuti verranno presentati lunedì
Ticino
1 gior
Fra le caselle dell’avvento occhio a non aprir quella dei radar
L’elenco delle località dove settimana prossima verranno eseguiti controlli
© Regiopress, All rights reserved