laRegione
riva-san-vitale-sostegno-cantonale-per-il-comparto-fornaci
Ti-Press
Pronto a splendere di nuovo
02.02.22 - 15:08
Aggiornamento: 19:08

Riva San Vitale, sostegno cantonale per il comparto Fornaci

Il consiglio di Stato ha licenziato un messaggio che propone un contributo di oltre 1 milione di franchi a fondo perso

Far rivivere il passato, restituendo alla cittadinanza gli elementi che hanno segnato la storia. Sono questi i propositi che hanno spinto il Comune di Riva San Vitale ad avviare un progetto per lo storico comparto Fornaci, in stato di degrado da diversi anni. Il messaggio municipale, con la richiesta di un credito di oltre 3 milioni per l’acquisto dei fondi e il restauro conservativo, è stato presentato lo scorso mese di marzo. La cifra è quindi di quelle importanti, ma un sostanzioso sostegno potrebbe arrivare dal Cantone. Nella sua seduta odierna il Consiglio di Stato ha infatti licenziato un messaggio che propone lo stanziamento di un contributo a fondo perso pari a 1’055’000 franchi per il progetto di recupero e rivitalizzazione del comparto. A questo si aggiunge anche un contributo di 320mila franchi garantito dalla legge sulla protezione dei beni culturali.

“Il progetto di recupero degli edifici storici protetti delle antiche fornaci di Riva San Vitale rappresenta un’occasione unica di valorizzazione di un comparto di rilevanza storico-culturale per l’intera regione”, si legge nella nota del Consiglio di Stato. “Il recupero dell’antica fornace vuole offrire in un’ottica moderna un luogo che in passato era stato caratterizzato dalla lavorazione industriale-artigianale del cotto, un materiale d’importanza storica non solo per il Mendrisiotto e Basso Ceresio, ma per tutto il Cantone”.

A curare il progetto è stato l’architetto Enrico Sassi. “Attraverso il recupero dell’antica fornace, dei forni, dell’atelier della ceramica e della casa dell’artista (ex casa Gorla), il progetto mira così a riconsegnare al pubblico, e soprattutto ai residenti di Riva San Vitale, un’importante testimonianza storico-culturale”, spiegano le autorità. “L’inserimento di laboratori per la lavorazione e la cottura di materiali in chiave contemporanea permetterà la creazione di offerte e attività per artisti e artigiani, permettendo al comparto di diventare un punto di riferimento artistico in Svizzera e all’estero”.

Il comparto prenderà il nome ‘Quartiere Antiche Fornaci’ e, nelle intenzioni dei suoi promotori “faciliterà lo sviluppo d’iniziative locali e di sinergie artistiche e culturali che contribuiranno a generare interessanti benefici in termini di nuove attività economiche, culturali e sociali, come pure di opportunità di lavoro e ricadute per l’intero territorio. La realizzazione del progetto permetterà, inoltre, di rafforzare l’offerta turistico-culturale della regione”.

Leggi anche:

Le antiche fornaci di Riva aprono ad arte e cultura

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
comparto fornaci contributo enrico sassi progetto riva san vitale
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Luganese
6 ore
Violento temporale nel Luganese causa smottamenti e allagamenti
I pompieri sono stati sollecitati più volte. Colpito in modo particolare il Malcantone
Ticino
8 ore
Premi cassa malati +10%, Dss: ‘Nel campo delle speculazioni’
La cifra dell’aumento indicata da uno studio di Accenture è ancora solo un’ipotesi, secondo Paolo Bianchi: ‘Indicazioni precise arriveranno prossimamente’
Luganese
9 ore
Tentato assassinio ad Agno: 49enne ha sparato a un 22enne
In pericolo di vita il giovane. È accaduto stamane in via Aeroporto. Arrestato l’autore. Gli inquirenti indagano sul movente.
Bellinzonese
12 ore
PerBacco! è già tempo di Festa della vendemmia a Bellinzona
La manifestazione invaderà il centro storico cittadino dal 1° al 4 settembre
gallery
Bellinzonese
12 ore
L’alpe Arami di Gorduno diventa ‘un patrimonio di tutti’
Inaugurato l’importante lavoro di recupero e ristrutturazione della baita con ristorazione, dotata di dormitorio, e dei pascoli
Luganese
13 ore
Viganello, grave un inquilino caduto nel palazzo
Nella notte un uomo è rimasto ferito sul balcone tetto dello stabile. Sul posto l’intervento degli agenti della Polizia cantonale e cittadina
Locarnese
18 ore
Centovalli, pompieri ancora al lavoro
Un fulmine sabato sera ha innescato un rogo boschivo sopra il Monte Sauree. Militi ed elicottero in azione. In corso la bonifica
Locarnese
18 ore
Hotel Arcadia, la Sinistra vuole vederci chiaro
Interrogazione al Municipio di Locarno sul clima di lavoro e le tensioni all’interno della nota struttura ricettiva
Bellinzonese
1 gior
Reintrodotto il limite di visite allo Iosi
Nei reparti di oncologia medica, ematologia e radioterapia potrà entrare un solo visitatore al giorno per massimo 30 minuti.
Bellinzonese
1 gior
Cassis incontra a Bellinzona la prima ministra estone
Durante i colloqui si è parlato di relazioni bilaterali e guerra in Ucraina, come pure dell’utilizzo delle nuove tecnologie nella politica estera.
© Regiopress, All rights reserved