laRegione
30.01.22 - 18:35

Potenziamento A2: i Verdi momò ribadiscono le perplessità

Gli ecologisti del Mendrisiotto invitano ad abbandonare il progetto PoLuMe, dopo che il Consiglio federale ha annunciato che verrà anticipato al 2030

potenziamento-a2-i-verdi-momo-ribadiscono-le-perplessita
Ti-Press
Un problema, diverse chiavi per risolverlo

Il progetto PoLuMe deve essere abbandonato. Lo ribadiscono i Verdi del Mendrisiotto, a pochi giorni dall’annuncio da parte del Consiglio federale di anticipare dal 2040 al 2030 la realizzazione del potenziamento dell’autostrada A2 tra Lugano Sud e Mendrisio, notoriamente collo di bottiglia del traffico autostradale ticinese. Che agli ecologisti il progetto non piacesse non è una novità, ma a seguito della notizia giunta da Berna – questa sì, nuova – tornano a ripetere le proprie criticità dicendosi in una nota “molto delusi e preoccupati, come certamente lo sono i 6’300 cittadini che con una petizione hanno espresso il loro dissenso sul progetto, il Municipio di Mendrisio e diverse associazioni che hanno a cuore l’ambiente e la qualità di vita degli abitanti del Mendrisiotto”.

“Aumentare la capacità autostradale con sei corsie di marcia significa martoriare ancor di più un territorio già pesantemente marcato dalle vie di comunicazione e dall’inquinamento atmosferico – si legge –. Significa anche investire almeno 1,4 miliardi di franchi per un progetto megalomane con nuove gallerie e nuovi svincoli, che intende rendere più scorrevole il traffico individuale motorizzato (per quanto tempo?) senza preoccuparsi di concretizzare le alternative che possono essere messe in atto”. I Verdi, per contro, propongono di lavorare su altre soluzioni per ridurre il traffico. A cominciare dalla promozione del telelavoro, che in queste settimane sta dando i suoi effetti benefici sulle strade. “Il traffico – aggiungono – può essere sensibilmente ridotto, se la volontà politica c’è, con la mobilità aziendale e il car pooling, con la differenziazione degli orari di lavoro e con il potenziamento del trasporto pubblico”. PoLuMe, invece, “rischia facilmente di promuovere ulteriormente il traffico individuale”.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Luganese
53 min
Nuovo svincolo autostradale di Sigirino, via ai lavori nel 2025
Presentati i dettagli del progetto. L’investimento complessivo è di 32,8 milioni, di cui l’80% a carico del Cantone.
Ticino
2 ore
Tre arresti per spaccio di anfetamine
I fermi di tre giovani sono scattati nel corso delle ultime settimane nel Locarnese e Luganese
Ticino
2 ore
Terremoto in Turchia e Siria, il Governo dona 50mila franchi
Il Consiglio di Stato ticinese ha devoluto la somma alla Catena della Solidarietà
Bellinzonese
4 ore
Aeroporto di Ambrì, ‘gestione equilibrata da non sconvolgere’
Pur evidenziando margini di sviluppo, l’ente comunale non ritiene necessario spingere per favorire grossi insediamenti oltre alla Gottardo Arena
Mendrisiotto
4 ore
Palazzine al posto dell’ex grotto Valera, ci si riprova
I promotori immobiliari presentano una variante al progetto, in prima battuta contestato dalle associazioni e bocciato dai servizi cantonali
Luganese
7 ore
‘In ansia per i miei figli’: Mezhde rischia ancora l’espulsione
Verso il preavviso negativo da parte del Cantone. L’avvocata della famiglia curda: ‘Non tengono in considerazione che lei ha vissuto più qui che in Iraq’
Bellinzonese
7 ore
L’Eoc: caso chiuso. ‘Ma noi vogliamo vederci chiaro, aiutateci’
San Giovanni di Bellinzona, senza esito le verifiche avviate sulla segnalazione di ex infermiere malate che preparavano antitumorali a mani nude
Ticino
7 ore
Albertoni: ‘La frammentazione politica ci preoccupa non poco’
Il direttore della Camera di commercio: ‘Gli imprenditori hanno bisogno di certezze. Meno ideologia e più discussioni fondate su fatti concreti’
Ticino
7 ore
‘La nostra forza? La biodiversità investigativa’
Polizia giudiziaria. Ferrari e Gnosca: ‘Profili diversi, indagini performanti’. Sta per chiudersi il concorso per aspiranti ispettori e ispettrici
Centovalli
15 ore
Golino-Zandone, trasporto pubblico da potenziare
La richiesta di più corse bus da parte del Comune delle Centovalli e della Agie Charmilles (tramite Cit) recapitata alla Sezione della mobilità
© Regiopress, All rights reserved