laRegione
20.01.22 - 12:14
Aggiornamento: 15:21

Riva San Vitale, beach volley ritirato ma sarà riproposto

L’Esecutivo ha ritirato il discusso messaggio sul progetto al Lido comunale e stigmatizza le ‘pressioni esterne’. Ridotto il moltiplicatore all’80%

di Guido Grilli
riva-san-vitale-beach-volley-ritirato-ma-sara-riproposto
Ti-Press
La partita non è conclusa

Partita ‘tesa’ ieri sera in Consiglio comunale a Riva San Vitale sul progetto di beach volley. L’Esecutivo proponeva di realizzare l’infrastruttura al Lido comunale con una spesa di 170mila franchi per conseguire “un miglioramento delle infrastrutture, degli spazi e delle proposte di utilizzazione al lido comunale”. Un progetto oggetto di critiche avanzate da un gruppo di cittadini che contestavano – in estrema sintesi – la troppa vicinanza del desiderato campo di beach volley alle abitazioni pena, dunque, la rinuncia alla quiete, specie perché nel pacchetto era incluso pure una mescita e “infrastrutture multimediali a scopo ricreativo”. Risultato? Il Municipio ha ritirato il messaggio municipale. Ma il ‘match’ prosegue. Già, perché il Municipio è pronto a ripresentare il messaggio municipale.

‘L’Esecutivo si augura che la nuova proposta venga supportata dalla domanda di costruzione’

In un comunicato diramato stamane agli organi di stampa, il Municipio spiega: “L’Esecutivo dopo aver valutato attentamente i contenuti dei rapporti Commissionali che, anche se con modalità e osservazioni differenti, sottolineano l’interesse verso questo progetto legittimando il Municipio nel prosieguo della sistemazione dell’area Lido, ha deciso di ritirare il messaggio municipale riguardante la richiesta di credito di fr. 170’000 per la sistemazione del Lido comunale (I pacchetto). Con questo gesto si è voluto sottolineare che il tema sarà riproposto a breve termine confermando il fermo interesse a ristrutturare questa importante area ricreativa e di pregio ampliando le infrastrutture esistenti, a favore di tutte le fasce d’età della popolazione di Riva San Vitale e di tutta la regione. Nonostante le pressioni esterne (mediatiche e personali) e le informazioni fuorvianti che hanno coinvolto Municipio, Consiglio comunale e alcuni cittadini su questo tema un credito complessivo per tutta l’area sarà successivamente riproposto al Legislativo”. Si legge inoltre nella nota stampa: “L’Esecutivo si augura che la nuova proposta venga supportata dalla domanda di costruzione, che allo stato attuale ha esaurito l’iter di pubblicazione e che proseguirà nel consueto percorso legislativo finalizzato all’ottenimento della licenza edilizia per il miglioramento delle infrastrutture (ampliamento pergola, formazione campo da beach volley, posa prefabbricato adibito a supporto mescita)”.

È invece stata accolta la proposta di ridurre il carico fiscale. Il Consiglio comunale di Riva San Vitale ha infatti dato la propria approvazione al preventivo 2022 e a larga maggioranza ha accolto la proposta della Commissione della gestione di fissare il moltiplicatore comunale all’80% per l’anno 2022 abbassando così di 5 punti il tasso attuale proposto dal Municipio. “Dal Legislativo sono anche giunti interessanti stimoli a proseguire negli importanti investimenti a favore della popolazione”. Altri messaggi municipali hanno trovato luce verde. Unanime sostegno da parte del Consiglio comunale allo stanziamento del credito per gli interventi selvicolturali a protezione dell’abitato di Riva San Vitale (969mila 864 franchi), all’allargamento del tracciato stradale di via Lümaghera (713mila franchi) e allo scioglimento di due legati riguardanti la casa materna.

Leggi anche:

Beach volley sotto casa, è polemica a Riva S.Vitale

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Bellinzonese
27 min
Grave all’ospedale una 19enne, forse dopo rave party
Quattro giovani, nel frattempo identificati, l’hanno lasciata all’ospedale San Giovanni. Venivano da una festa abusiva organizzata a Roveredo
Luganese
1 ora
Capriasca, la Giudicatura di pace trova casa a Vaglio
Inaugurata la nuova sede del Circolo che comprende anche Origlio e Ponte Capriasca e che risolve poco meno di 200 incarti all’anno
Grigioni
4 ore
Sindaco di Lostallo, Moreno Monticelli pronto a rinunciare
Municipio riconfermato in blocco: ‘Lavoriamo bene, se Giudicetti vuole continuare io faccio un passo indietro’. A Castaneda la novità è Salvanti
Ticino
7 ore
I Verdi approvano la lista col Ps: ‘Saremo la vera novità’
L’Assemblea ha ratificato le candidature di Samantha Bourgoin e Nara Valsangiacomo per il Consiglio di Stato. ‘Bisogna puntare al raddoppio in governo’
Video
Ticino
1 gior
La Chiesa si mette in attesa ‘un po’ particolare’ del Natale
Messaggio alla Diocesi ticinese del vescovo Alain de Raemy in occasione domenica dell’inizio del cammino d’Avvento
Luganese
1 gior
A2, PoLuMe anche da Gentilino alla Vedeggio-Cassarate
L’Ustra conferma: in autostrada si potrà usare la terza corsia d’emergenza come ‘dinamica’ in caso di necessità fino a Lugano nord
Ticino
1 gior
Cantonali ’23, Andrea Giudici torna in pista. E lo fa con l’Udc
Deputato liberale radicale dal 2003 al 2019, l‘avvocato locarnese proverà a tornare in Gran Consiglio: ’I democentristi rappresentano meglio le mie idee’
VIDEO
Locarnese
1 gior
‘Non si può ammazzare una donna per un ciuffo di capelli’
Tre 18enni che frequentano il Liceo Papio hanno deciso di compiere un gesto simbolico a sostegno delle donne iraniane che lottano per i propri diritti
Bellinzonese
1 gior
‘Hanno dato il massimo ma sono stati travolti da una tempesta’
La difesa dei vertici della casa anziani di Sementina chiede l’assoluzione contestando anche le direttive di Merlani. Morisoli: ‘Fatto il possibile’
Ticino
1 gior
Targhe, il governo rilancia con 2 proposte. Dal Centro nuovo No
Il Consiglio di Stato tende la mano con delle alternative di calcolo. Gli iniziativisti non ci stanno, la sinistra sì. Ognuno per la sua strada, ancora
© Regiopress, All rights reserved