laRegione
piu-fotovoltaico-a-mendrisio-grazie-a-tariffe-agevolate
Ti-Press
Si spinge verso il solare
21.01.22 - 08:00
Aggiornamento : 16:42

Più fotovoltaico a Mendrisio grazie a tariffe agevolate

L’AlternativA lancia una proposta per incrementare la diffusione di impianti a vettore solare nella Città dell’Energia

Gli obiettivi energetici, da qui al 2050, a livello federale sono chiari: meno fossile, più solare. Anche i cittadini più virtuosi, però, hanno un problema: si ritrovano a fare i conti con le incertezze del mercato. Il rischio tangibile è di veder rallentare la diffusione di impianti fotovoltaici sul territorio locale. Per il fronte progressista occorre intervenire andando a incidere sulle tariffe di immissione in rete. Tant’è che anche a Mendrisio come a Bellinzona (con la Sinistra) e a Locarno (con i Verdi) l’AlternativA lancia una proposta. L’obiettivo? Ribaltare la classifica che vede il Ticino – “il più soleggiato del Paese”, si ricorda in una mozione – fra “gli ultimi cantoni quanto a potenza pro capite di fotovoltaico installato”. Si parla di 254 Watt/abitante a fronte dei 291 sul piano nazionale e dei 595 della Germania.

Oggi è quindi “urgente incrementare la produzione fotovoltaica a sostegno della svolta energetica votata nel 2017 (Strategia Energetica 2050)”, si esorta nell’atto parlamentare per voce del primo firmatario Daniele Stanga. In effetti, “la Città di Mendrisio, da oltre 25 anni Città dell’Energia, accogliendo coerentemente con questo Label la mozione – si motiva –, darebbe un contributo significativo allo sviluppo del fotovoltaico. Contributo che andrebbe nella direzione del riconoscimento dell’Ufficio federale dell’energia appena accordato a Mendrisio, che figura tra i 29 Comuni svizzeri (Città e Comuni all’avanguardia) che riceveranno un sussidio dalla Confederazione perché ‘portano avanti una politica energetica e climatica attiva’”. In questo solco, si conferma, il capoluogo utilizzerà questo incentivo federale per “mappare il tipo di consumo energetico della popolazione in modo da orientare la politica della Città in questo ambito. Politica che dovrà giocoforza puntare sulle fonti rinnovabili, come le centrali termiche a biomassa – come votato di recente dal Consiglio comunale, ndr – e appunto il fotovoltaico”.

Agli occhi dell’AlternativA è possibile, però, compiere un ulteriore passo verso i consumatori agendo, appunto, sulle tariffe. Con i 9,21 centesimi previsti quest’anno, si fa capire nella mozione firmata con Stanga da quasi l’intero gruppo – è “praticamente impossibile finanziare l’impianto con la sola vendita dell’elettricità pur con la Garanzia di Origine”. Facendo leva su tariffe di immissione in rete meno volatili e insufficienti – tali le si considera – si potrebbe agevolare la creazione di impianti più grandi ed efficienti. Di fatto, si richiama, “per raggiungere la neutralità climatica, è necessario sfruttare al meglio tetti e in futuro facciate di edifici, indipendentemente dal grado di autoconsumo dell’utente”.

La richiesta è, quindi, puntuale: introdurre una tariffa minima, “sufficiente e vincolante a lungo termine per garantire che un impianto fotovoltaico possa essere rifinanziato entro un massimo di 15 anni”. L’importo suggerito? Dovrebbe essere basato “sui costi medi di produzione dell’energia fotovoltaica secondo le dimensioni dell’impianto e deve quindi essere almeno di 12-14 cts/kWh per impianti fino a 20 kWp e di 10-12 cts/kWh per impianti fino a 100 kWp”. Toccherà poi al Municipio “definire con le Aim tale tariffa a copertura dei costi di investimento a lungo termine per gli impianti fotovoltaici privati realizzati nel comprensorio comunale”.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
alternativa fotovoltaico mendrisio mozione
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
2 ore
Riaperta la A2 in direzione sud su una corsia
Era stata chiusa per un veicolo in fiamme. Su Twitter la Polizia cantonale segnala rallentamenti tra Maroggia e Mendrisio
Bellinzonese
3 ore
Sorpassi a Giubiasco, ex Oratorio archiviato fra le critiche
Votati dal Cc il credito suppletorio di 2,71 milioni e la sistemazione esterna. Il conto finale sale da 8 a quasi 11 milioni
Luganese
3 ore
Lugano, la Coppa svizzera svetta sul tavolo del Municipio
All’inizio della seduta di Consiglio comunale, applausi alle parole di Michele Campana e di Olivier Custodio, l’autore del parziale vantaggio di 2 a 1
Bellinzonese
4 ore
Morti Covid a Sementina, il Cc (per ora) non ne discute
Bellinzona, bocciate le richieste di Lega/Udc e Mps/Verdi/Fa: Municipio esortato dai gruppi a esprimere vicinanza e solidarietà ai familiari dei defunti
Ticino
4 ore
Trasporti, ‘sarà assorbita solo parte della crescente domanda’
Un recente studio analizza le tendenze della richiesta di mobilità in Ticino. ‘Gli investimenti in corso non potranno che fornire un viatico parziale’
Ticino
5 ore
‘Formazione professionale, borse di studio fino ai 55 anni’
Compromesso in commissione tra la proposta di alzare da 40 a 60 anni la soglia e l’invito del governo di fermarsi a 50. Biscossa soddisfatta, Pronzini no
Luganese
6 ore
Lugano sviluppa una campagna contro la violenza domestica
La Polizia della Città presenta i dati dell’attività 2021. A breve debutta un’attività legata alla tolleranza reciproca tra giovani e adulti
Ticino
6 ore
‘Opere e crisi materie prime, per ora programmazione invariata’
Il Consiglio di Stato risponde a Schnellmann (Plr) sui possibili cantieri a rischio per prezzi e penuria di acciaio, metallo, legno e carburante
Luganese
8 ore
Omicidio Cantoreggi in Appello, per l’accusa è stato assassinio
La pp Tuoni ha richiesto 17 anni di carcere per il 35enne austriaco. La difesa: i ricorsi sono da respingere. Attimi di tensione fuori dall’aula
Mendrisiotto
8 ore
A Mendrisio il Ppd rilancia: ‘Dimezziamo i dicasteri’
In una interrogazione il gruppo mette sul tavolo la proposta, alternativa a tagli e aumento del moltiplicatore
© Regiopress, All rights reserved