laRegione
15.12.21 - 16:29
Aggiornamento: 16.12.21 - 12:15

Monte Generoso, primo colpo di piccone al Bellavista

Lo storico Buffet sarà pronto per l’inverno2022-2023. Ulteriore passo avanti verso una estensione della stagionalità

monte-generoso-primo-colpo-di-piccone-al-bellavista
Arch. Désirée Rusconi, Arch. Michela Pagani (GPT architetti), Massimo Bosisio (Capo Esercizio della FMG), Monica Besomi (Head of Sales & Marketing della FMG), Ing. Luigi Brenni.

Stamattina, verso le 11, alla stazione di Bellavista sul Monte Generoso a 1’223 metri, ha avuto luogo la cerimonia del ‘Primo colpo di piccone’ dell’inizio dei lavori di ristrutturazione del suo storico Buffet. «Non vedevamo l’ora, dopo il risanamento della stazione di Bellavista, di far rivivere anche il suo Buffet, una struttura storica a cui sono legati tanti ed emozionanti ricordi dei momò e dei ticinesi, fedelissimi al Monte Generoso», racconta Monica Besomi, Head of Sales & Marketing della Ferrovia Monte Generoso. «C’è inoltre, la volontà di ripristinare un luogo di ristoro ideale e confortevole per gli escursionisti, che a piedi o in bicicletta, in famiglia o in piccoli gruppi di amici, decidono di trascorrere una giornata all’aria aperta, circondati dalla natura suggestiva del bosco e dalla vista spettacolare. La riapertura del Buffet Bellavista è un ulteriore passo verso una sempre più probabile estensione di stagionalità della Ferrovia Monte Generoso. Ancor prima di aver completato l’ultima fase dei lavori del binario, qui si potranno organizzare eventi privati e aziendali, anche durante la pausa invernale».

La stazione Bellavista da oltre 130 anni è con San Nicolao una delle stazioni intermedie della cremagliera che da Capolago porta alla vetta. Con la costruzione della ferrovia nel 1890 a Bellavista, oltre alla stazione, fu inaugurato anche il ‘Café Bellavista’ per permettere ai clienti del Grand Hotel Bellavista Monte Generoso e agli escursionisti diretti alla vetta di ristorarsi e ammirare il panorama mozzafiato sulle catene alpine e sul Lago di Lugano. Chiuso dal 2013, durante la costruzione del Fiore di pietra in vetta, il Buffet Bellavista riaprirà a settembre 2022, dopo 8 mesi circa di lavori e un investimento di un milione di franchi a carico del Percento culturale Migros, che dal 1941 supporta la Ferrovia Monte Generoso. Somma che va ad aggiungersi ai 50 milioni di franchi già investiti con la costruzione del Fiore di pietra, inaugurato nel 2017 e il risanamento della sovrastruttura ferrovia (2019-2023). La strategia della Ferrovia Monte Generoso prevede di mantenere l’edificio con le sue caratteristiche di forma e di qualità dei materiali originari e all’insegna della sostenibilità ambientale ed economica, in linea con la sua visione aziendale. L’interno, 160 metri quadrati su due piani, sarà semplice, funzionale e soprattutto sostenibile. Una baita moderna fatta di materiali naturali, come il legno grezzo di castagno indigeno usato in massello nella finitura più naturale possibile, e all’acciaio che è il materiale principe della ferrovia. All’inaugurazione prevista il prossimo settembre, ci sarà una grande festa a cui saranno invitati tutti coloro che, in occasione del 130esimo anniversario della cremagliera e durante le fasi dei lavori di ristrutturazione del binario, hanno dimostrato attaccamento e fedeltà alla ferrovia, al Fiore di pietra e al Monte Generoso, acquistando virtualmente i pali disseminati lungo i 9 chilometri dell’unica cremagliera del Ticino. Per chi fosse interessato, la vendita virtuale dei pali è ancora attiva: www.montegeneroso.ch/130-anni.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Video
Ticino
18 ore
La Chiesa si mette in attesa ‘un po’ particolare’ del Natale
Messaggio alla Diocesi ticinese del vescovo Alain de Raemy in occasione domenica dell’inizio del cammino d’Avvento
Luganese
22 ore
A2, PoLuMe anche da Gentilino alla Vedeggio-Cassarate
L’Ustra conferma: in autostrada si potrà usare la terza corsia d’emergenza come ‘dinamica’ in caso di necessità fino a Lugano nord
Ticino
22 ore
Cantonali ’23, Andrea Giudici torna in pista. E lo fa con l’Udc
Deputato liberale radicale dal 2003 al 2019, l‘avvocato locarnese proverà a tornare in Gran Consiglio: ’I democentristi rappresentano meglio le mie idee’
VIDEO
Locarnese
22 ore
‘Non si può ammazzare una donna per un ciuffo di capelli’
Tre 18enni che frequentano il Liceo Papio hanno deciso di compiere un gesto simbolico a sostegno delle donne iraniane che lottano per i propri diritti
Bellinzonese
1 gior
‘Hanno dato il massimo ma sono stati travolti da una tempesta’
La difesa dei vertici della casa anziani di Sementina chiede l’assoluzione contestando anche le direttive di Merlani. Morisoli: ‘Fatto il possibile’
Ticino
1 gior
Targhe, il governo rilancia con 2 proposte. Dal Centro nuovo No
Il Consiglio di Stato tende la mano con delle alternative di calcolo. Gli iniziativisti non ci stanno, la sinistra sì. Ognuno per la sua strada, ancora
Ticino
1 gior
‘Polizia unica? Sfruttiamo le potenzialità del sistema attuale’
Fsfp in assemblea. E sul delicato e controverso dossier si attende che la politica decida.‘Venga però sentita anche la nostra Federazione’
Gallery
Mendrisiotto
1 gior
Boffalora: al posto della villetta arrivano due palazzine
Altro cantiere residenziale in vista alla porta nord di Chiasso. L’operazione annuncia un investimento di oltre 6 milioni di franchi
Locarnese
1 gior
Picchiò un ragazzo in Piazza Grande, 3 anni di carcere
Un 19enne di origini siriane residente nel Luganese colpevole anche di rapina, infrazione e contravvenzione alla Legge federale sugli stupefacenti
Ticino
1 gior
Il salario minimo legale non sarà adeguato al rincaro
Il Consiglio di Stato boccia la mozione di Ivo Durisch (Ps): ‘Un adeguamento sarebbe contrario alla volontà del legislatore e alla legge’
© Regiopress, All rights reserved