laRegione
monte-generoso-primo-colpo-di-piccone-al-bellavista
Arch. Désirée Rusconi, Arch. Michela Pagani (GPT architetti), Massimo Bosisio (Capo Esercizio della FMG), Monica Besomi (Head of Sales & Marketing della FMG), Ing. Luigi Brenni.
15.12.21 - 16:29
Aggiornamento : 16.12.21 - 12:15

Monte Generoso, primo colpo di piccone al Bellavista

Lo storico Buffet sarà pronto per l’inverno2022-2023. Ulteriore passo avanti verso una estensione della stagionalità

Stamattina, verso le 11, alla stazione di Bellavista sul Monte Generoso a 1’223 metri, ha avuto luogo la cerimonia del ‘Primo colpo di piccone’ dell’inizio dei lavori di ristrutturazione del suo storico Buffet. «Non vedevamo l’ora, dopo il risanamento della stazione di Bellavista, di far rivivere anche il suo Buffet, una struttura storica a cui sono legati tanti ed emozionanti ricordi dei momò e dei ticinesi, fedelissimi al Monte Generoso», racconta Monica Besomi, Head of Sales & Marketing della Ferrovia Monte Generoso. «C’è inoltre, la volontà di ripristinare un luogo di ristoro ideale e confortevole per gli escursionisti, che a piedi o in bicicletta, in famiglia o in piccoli gruppi di amici, decidono di trascorrere una giornata all’aria aperta, circondati dalla natura suggestiva del bosco e dalla vista spettacolare. La riapertura del Buffet Bellavista è un ulteriore passo verso una sempre più probabile estensione di stagionalità della Ferrovia Monte Generoso. Ancor prima di aver completato l’ultima fase dei lavori del binario, qui si potranno organizzare eventi privati e aziendali, anche durante la pausa invernale».

La stazione Bellavista da oltre 130 anni è con San Nicolao una delle stazioni intermedie della cremagliera che da Capolago porta alla vetta. Con la costruzione della ferrovia nel 1890 a Bellavista, oltre alla stazione, fu inaugurato anche il ‘Café Bellavista’ per permettere ai clienti del Grand Hotel Bellavista Monte Generoso e agli escursionisti diretti alla vetta di ristorarsi e ammirare il panorama mozzafiato sulle catene alpine e sul Lago di Lugano. Chiuso dal 2013, durante la costruzione del Fiore di pietra in vetta, il Buffet Bellavista riaprirà a settembre 2022, dopo 8 mesi circa di lavori e un investimento di un milione di franchi a carico del Percento culturale Migros, che dal 1941 supporta la Ferrovia Monte Generoso. Somma che va ad aggiungersi ai 50 milioni di franchi già investiti con la costruzione del Fiore di pietra, inaugurato nel 2017 e il risanamento della sovrastruttura ferrovia (2019-2023). La strategia della Ferrovia Monte Generoso prevede di mantenere l’edificio con le sue caratteristiche di forma e di qualità dei materiali originari e all’insegna della sostenibilità ambientale ed economica, in linea con la sua visione aziendale. L’interno, 160 metri quadrati su due piani, sarà semplice, funzionale e soprattutto sostenibile. Una baita moderna fatta di materiali naturali, come il legno grezzo di castagno indigeno usato in massello nella finitura più naturale possibile, e all’acciaio che è il materiale principe della ferrovia. All’inaugurazione prevista il prossimo settembre, ci sarà una grande festa a cui saranno invitati tutti coloro che, in occasione del 130esimo anniversario della cremagliera e durante le fasi dei lavori di ristrutturazione del binario, hanno dimostrato attaccamento e fedeltà alla ferrovia, al Fiore di pietra e al Monte Generoso, acquistando virtualmente i pali disseminati lungo i 9 chilometri dell’unica cremagliera del Ticino. Per chi fosse interessato, la vendita virtuale dei pali è ancora attiva: www.montegeneroso.ch/130-anni.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
bellavista buffet ferrovia monte generoso lavori storico buffet
Guarda le 2 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Gallery
Locarnese
10 min
Fiamme in un appartamento in via San Jorio a Locarno
Vasto dispiegamento di pompieri poco prima delle 8 per domare l’incendio, sviluppatosi all’ultimo piano di una palazzina
Ticino
2 ore
Un Arcobaleno per ogni deputato? ‘Il santo non vale la candela’
L’iniziativa di Ermotti-Lepori e Berardi (Ppd) per favorire l’uso del trasporto pubblico non convince a Commissione parlamentare ‘Costituzione e leggi’
Ticino
2 ore
‘Chi propone la polizia unica non conosce la realtà ticinese’
Felice Dafond, Associazione dei comuni: non ci sono motivi per rivedere l’organizzazione attuale, le polcom garantiscono la sicurezza di prossimità
Locarnese
2 ore
‘Non rissa, ma aggressione. Dobbiamo dire basta tutti insieme’
Festa liceale interrotta, parla la vittima: ‘Quei violenti venivano da fuori. Cercavano solo un pretesto per attaccar briga. Le istituzioni reagiscano’
Grigioni
11 ore
San Vittore: audit esterno e querele archiviate dalla Procura
Coira ha firmato due Decreti d’abbandono per la sindaca e un membro della Gestione denunciatisi a vicenda. Istituto analizzerà l’Amministrazione comunale
Ticino
12 ore
Il Conservatorio: ‘Formazione musicale, la politica ora agisca’
Nel Rapporto 2021 il direttore Brenner a 10 anni dal voto popolare ‘bacchetta’ per i ritardi. Medici: ‘Offriamo un’educazione di alta valenza formativa’
Mendrisiotto
12 ore
Uno scippo e poche rapine, ma più sfratti e atti giudiziari
La sicurezza tiene nella Regione I di Polizia nel Sud del Mendrisiotto. A mettere a dura prova i cittadini sono le difficoltà effetto della pandemia
Ticino
13 ore
Capanne pronte ad accogliere gli escursionisti
L’offerta della Federazione alpinistica ticinese si è arricchita di altri ottanta posti letto
Ticino
13 ore
Il turismo rallenta, ma l’estate sarà ottima
Difficilmente si replicherà la stagione dello scorso anno, ma le prospettive restano positive per gli operatori del settore
Gallery
Bellinzonese
14 ore
Serravalle, in scena ‘Visioni di una battaglia in corso’
Il 26, 27 e 28 di maggio il Teatro Tan di Biasca ritornerà ad animare la fortezza bleniese con la pièce di Remo Binosi
© Regiopress, All rights reserved