laRegione
14.12.21 - 11:12
Aggiornamento: 18:32

Parco di Villa Argentina, chiusa la transazione

Il terreno collinare di 18mila metri quadri è stato acquistato a tutti gli effetti e passa nelle mani del Comune di Mendrisio

parco-di-villa-argentina-chiusa-la-transazione
Ti-Press
Adesso è fatta

Adesso l’‘Operazione parco’ è davvero compiuta. A poco più di due mesi dal nullaosta del Consiglio comunale, il Municipio di Mendrisio ha messo a punto, infatti, l’acquisto del terreno privato (l’ultimo) a monte di Villa Argentina. In tasca l’assegno di oltre 8 milioni vistato dall’aula consiliare – utile a perfezionare la transazione (a risarcimento dei titolari) ma altresì l’esproprio formale –, l’area collinare di 18mila metri quadrati agognata da anni è alfine passata nelle mani del Comune. A dare l’annuncio sollecitato dai banchi del legislativo è stato, lunedì sera, lo stesso sindaco Samuele Cavadini. Il perimetro del Parco, quindi, è ora completo. A mancare (forse), ha annotato ancora il sindaco, è solo la trascrizione del passaggio di proprietà a Registro fondiario. Ma giunti sin qui è davvero una formalità.

Sin dal 2009, dal lancio della petizione popolare che raccolse 2’870 firme, si invocava, in effetti, l’acquisizione del fondo e in un certo senso la restituzione al comparto della sua vera identità. Come sottolineato da Cavadini, messaggio municipale alla mano, si trattava di un «atto dovuto».

Leggi anche:

Villa Argentina, adesso Mendrisio ha un parco tutto suo

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Gallery
Locarnese
9 ore
La Colonna Alpina di Soccorso ha una nuova casa
Cerimonia di inaugurazione stamane a Riazzino per la sede del Cas Locarno: il coronamento di un progetto nato nel 2020
Gallery
Ticino
9 ore
I Verdi liberali: ‘Almeno due deputati in Gran Consiglio’
Elezioni cantonali 2023, il Pvl Ticino presenta la lista per il governo e il programma. Parlamento, fiducioso l’ex presidente Mobiglia: è la volta buona
Mendrisiotto
18 ore
Morbio Inferiore, si accende la discussione sul moltiplicatore
Il Municipio propone due punti in meno. La minoranza della Gestione: ‘scelte mirate senza scivolare in tentazioni propagandistiche’. Ultima parola al Cc
Locarnese
18 ore
Tegna, l’ultimo grido del presidente: ‘Salviamo il campo!’
Marco Titocci ha firmato da solo il rapporto di minoranza commissionale sul messaggio con le varianti di Pr nel comparto Maggia-Melezza
Luganese
18 ore
Un laghetto di Muzzano sempre più... “nature”
Intervento in vista per la riva nord-est, prosegue il programma di valorizzazione avviato vent’anni fa
Mendrisiotto
1 gior
Evasione fiscale in un locale a luci rosse di Chiasso
Le prime indicazioni parlano di diversi milioni di franchi non dichiarati. Sequestrato materiale informatico.
Ticino
1 gior
‘In Gendarmeria mancano effettivi’
Gli agenti affiliati all’Ocst chiedono le necessarie risorse affinché la Cantonale possa operare in modo adeguato. Il sindacato ha ora due copresidenti
Locarnese
1 gior
Locarno, arrestata la vittima del pestaggio in Rotonda
Il 26enne dello Sri Lanka è stato trasferito in Ticino su ordine della Procura. Per lui, che nega ogni addebito, si ipotizza l’accusa di tentato omicidio
Ticino
1 gior
Amalia Mirante è pronta per presentare ‘Avanti’
Questo il nome che l’ex esponente del Partito socialista ha scelto per il suo ‘movimento’. I contenuti verranno presentati lunedì
Ticino
1 gior
Fra le caselle dell’avvento occhio a non aprir quella dei radar
L’elenco delle località dove settimana prossima verranno eseguiti controlli
© Regiopress, All rights reserved