laRegione
laR
 
06.12.21 - 05:25
Aggiornamento: 15:51

Strategia energetica 2050, Mendrisio e Novazzano della partita

I due Comuni tra i vincitori del bando di concorso indetto dall’Ufficio federale dell’energia. Parola ai sindaci, che illustrano progetti mirati

di Guido Grilli
strategia-energetica-2050-mendrisio-e-novazzano-della-partita
Ti-Press
Energia

Anche Mendrisio e Novazzano sono della partita. Quale? Quella di raggiungere gli obiettivi della Strategia energetica 2050 e delle emissioni nette pari a zero contemplate dall’Accordo di Parigi sul clima. I due Comuni figurano fra i 29 vincitori, nella categoria ‘Città e comuni all’avanguardia’, del bando di gara lanciato lo scorso maggio dall’Ufficio federale dell’energia rivolto a Città, Comuni e regioni che – citiamo – “portano avanti una politica energetica e climatica attiva”.

19 ditte in una rete a emissioni zero

Novazzano è riuscito a convincere la giuria e a ottenere un cospicuo finanziamento nell’ambito di un progetto che il sindaco, Sergio Bernasconi, non esita a definire «innovativo» e che «il prossimo 13 dicembre approderà ai voti del Consiglio comunale, forte di una adesione unanime da parte delle Commissioni della Gestione e delle Opere pubbliche». Il progetto, denominato ‘Comparto industriale a emissioni CO2 Zero’, in estrema sintesi, riguarda la realizzazione di una rete di teleriscaldamento alimentata dal calore rinnovabile della falda, grazie all’impiego di una o più pompe di calore, in sostituzione di tutti gli impianti di riscaldamento degli stabili della zona industriale alla Pobbia. «Il progetto è stato portato avanti dal consulente energetico, Davide Perucchi, del nostro sportello energia, e prevede di eseguire dei sondaggi per poter mettere in rete 19 ditte – per cominciare, perché poi potrebbero essere anche di più – con il sistema del teleriscaldamento». L’investimento è di 208mila franchi, di cui 98mila franchi a carico del Comune. La rimanenza viene appunto dall’Ufficio federale dell’energia che elargirà un incentivo di 60mila franchi che va ad aggiungersi all’incentivo di 50mila franchi richiesto da Novazzano al Cantone nell’ambito dei sostegni per le reti di riscaldamento. Il sindaco, Sergio Bernasconi, evidenzia inoltre come il Comune abbia ottenuto proprio di recente la riconferma del marchio “Città dell’energia” che, dopo il periodo 2016-2021, è stato rinnovato per i prossimi quattro anni.

Mappare i consumi degli abitanti per orientare gli investimenti

Mendrisio, dal canto suo, Comune che dal 2019 vanta il marchio Gold ricoprendo di diritto un posto tra le Città dell’energia, spenderà il suo incentivo finanziario ottenuto nell’ambito del bando di concorso promosso dall’Ufficio federale dell’energia, realizzando una mappatura sui canoni energetici degli abitanti, così da orientare in modo efficace le proprie scelte nelle politiche di sostenibilità ambientale. Il sindaco, Samuele Cavadini: «Il progetto sarà orientato a sondare nel dettaglio i canoni energetici della popolazione e i tipi di consumi degli abitanti: dall’elettricità al fotovoltaico, al gasolio, al consumo dell’acqua. La fotografia della situazione ci permetterà ad esempio di quantificare precisamente quali consumi vanno per la maggiore nei diversi quartieri. L’elaborazione di questi dati, dunque, ci consentirà di orientare al meglio gli investimenti nell’ambito delle energie rinnovabili». Anche Mendrisio, insomma, mostra una spiccata sensibilità ‘green’. Ne è un esempio il recente messaggio municipale approvato dal Consiglio comunale, riguardante un progetto di teleriscaldamento elaborato in collaborazione con il Cantone.

Intanto, l’Ufficio federale dell’energia sottolinea il successo del bando di gara che ha visto la partecipazione di 330 Comuni, pari al 15% di tutti gli enti pubblici della Svizzera. “Il gran numero e la varietà dei progetti pervenuti dimostra che la svolta energetica sta prendendo piede a livello locale” e che molto si sta muovendo “per attuare gli obiettivi della Strategia energetica 2050”. Dei 330 progetti presentati, oltre 250 sono stati premiati, ottenendo così un sostegno finanziario. Diverse le categorie. Per la categoria ‘Città e comuni all’avanguardia’, tra i 29 Comuni premiati figurano pure Collina d’Oro e Cadempino. Questa categoria prevede progetti singoli nei settori della mobilità, degli edifici, delle energie rinnovabili, nonché impianti e processi. La categoria con il più elevato numero di adesioni e la maggiore varietà di progetti ha riguardato le categorie di finanziamento denominate, ‘Comuni pionieri’, ‘Città e comuni all’avanguardia’, e ‘Regione-Energia’. I progetti in questi specifici segmenti si concentrano sugli ambiti d’intervento centrali di SvizzeraEnergia, segnatamente: il 75 per cento su ‘Edifici ed energie rinnovabili’ e il 25 per cento su ‘Mobilità’. Insomma, il verde si muove.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
video
Bellinzonese
12 min
Un amico della 19enne morta: ‘Aveva un grande problema’
Roverdo/Bellinzona, un testimone presente al rave party abusivo parla di ketamina e dice di aver invano proposto al gruppo di allertare l’ambulanza
Ticino
59 min
In Ticino oltre 35mila dosi di richiamo: cosa cambia a dicembre
Adeguato il dispositivo: vaccinazioni al solo Centro cantonale di Quartino il 2, 3, 9 e 16 dicembre 2022, negli studi medici e nelle farmacie disponibili
Locarnese
2 ore
Lionza, sbaglia la retromarcia e finisce sul fianco
Incidente della circolazione ieri notte, nelle alte Centovalli. Praticamente illesi gli occupanti del veicolo, adagiatosi ai lati della carreggiata
Bellinzonese
2 ore
È morta la 19enne lasciata in ospedale a Bellinzona
Il decesso ieri sera: dopo un rave party sopra Roveredo era stata portata al San Giovanni da quattro giovani allontanatisi in auto e poi identificati
Luganese
4 ore
Massagno, Ibsa si prepara a lasciare la storica sede
Sorta nel 1945, l’azienda si trasferirà definitivamente l’estate prossima. Suscita interesse e curiosità il futuro del vasto terreno che occupa.
Mendrisiotto
7 ore
A2 a sud, pronti a partire con uno studio di fattibilità
Il Cantone si fa carico di analizzare le due varianti proposte sullo spostamento del tracciato autostradale. La Crtm incontrerà i responsabili del Dt
Grigioni
7 ore
San Bernardino, applausometro 7 su 10 per Artioli e progetti
Un successo la presentazione a Mesocco: 400 posti di lavoro in inverno e 250 in estate, gettito fiscale quintuplicato e 40 milioni per gli impianti
Luganese
7 ore
Lugano, la casa da gioco compie vent’anni e fa tornare i conti
Limitato l’impatto della concorrenza campionese, il casinò affronta la questione energetica e invia la richiesta di rinnovo della concessione federale
Bellinzonese
17 ore
Grave all’ospedale una 19enne, forse dopo rave party
Quattro giovani, nel frattempo identificati, l’hanno lasciata all’ospedale San Giovanni. Venivano da una festa abusiva organizzata a Roveredo
Luganese
17 ore
Capriasca, la Giudicatura di pace trova casa a Vaglio
Inaugurata la nuova sede del Circolo che comprende anche Origlio e Ponte Capriasca e che risolve poco meno di 200 incarti all’anno
© Regiopress, All rights reserved