laRegione
19.10.21 - 15:09
Aggiornamento: 17:46

Nucleo di Ligornetto, ‘un lasciapassare per i mendrisiensi’

A suggerire la soluzione per evitare ‘disparità di trattamento’ fra i cittadini è il gruppo Lega-Udc-Udf

nucleo-di-ligornetto-un-lasciapassare-per-i-mendrisiensi
Ti-Press
La chiusura è scattata lunedì

La chiusura del nucleo di Ligornetto nelle ore di punta del traffico dei pendolari continua a tenere banco a Mendrisio. Ancora una volta l’attenzione è rivolta, però, alle difficoltà di spostamento degli abitanti della Città. Nel cassetto da tempo, già testata nel 2016, la misura mira ad alleggerire il ‘cuore’ di uno dei Quartieri del capoluogo dal viavai transfrontaliero. Un obiettivo compreso anche da un gruppo di consiglieri comunali di Lega-Udc-Udf. Il punto, come si richiama in una interrogazione al Municipio, è che nel perseguire quell’intento, peraltro non risolutivo del problema più in generale, si vanno a creare delle “disparità di trattamento fra i vari Quartieri della Città”. In effetti, fanno notare ancora il primo firmatario Samuele Caimi e con lui Roberto Pellegrini, Benjiamin Albertalli, Lorenzo Rusconi, Nadir Sutter e Alessio Allio, “queste scelte generano malcontento fra i residenti di Mendrisio”, i quali “vorrebbero poter transitare liberamente, senza limitazioni”.

E qui i firmatari avanzano una proposta. Si potrebbe, suggeriscono, “apporre un correttivo creando un ‘bollino’ – oggi è concesso a chi vive e lavora nella cosiddetta zona rossa di Ligornetto, ndr – a beneficio dei residenti della Città di Mendrisio”. Una sorta di lasciapassare che “permetterebbe ai residenti di transitare in determinate zone (vedi Ligornetto e Rancate) senza per questo dover aprire al traffico transfrontaliero”. Una soluzione simile, si ricorda nell’atto parlamentare recapitato lunedì e che, sullo stesso tema, si aggiunge all’interrogazione di Ppd-Verdi liberali, viene già “ampiamente praticata da diversi Comuni come Caslano, Coldrerio, Balerna, ed era praticata dagli stessi ex Comuni di Rancate e Ligornetto”. L’esecutivo, si chiede quindi, “intende studiare una proposta in tal senso?”.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Grigioni
58 min
La strada della Calanca riaperta già oggi alle 16
Lo ha deciso l’Ufficio tecnico cantonale: ultimati prima del previsto i lavori di sgombero e di parziale ripristino
Luganese
1 ora
Lugano, 1’330 firme contro l’aumento di gas ed elettricità
L’Mps consegna la petizione e chiede di bloccare il rialzo dei costi dei beni di prima necessità, che colpisce le famiglie con redditi bassi e medi
Locarnese
6 ore
Si (ri)alza forte, la Vos da Locarno
Lo storico coro cerca il rilancio dopo un periodo difficile dovuto in particolare alla pandemia, che ne ha dimezzato gli effettivi. ‘Ma l’entusiasmo c’è’
Ticino
11 ore
Un ‘audit’ cantonale per i diritti umani
Domani all’Usi si discuterà di come fare per migliorarne il rispetto anche a livello locale. Tra gli ospiti anche la ginevrina Léa Winter
Luganese
11 ore
Lugano, l’appello: ‘La bici è la mia compagna, ritrovatemela’
La storia di Chiara e della sua e-bike, rubata alla Stazione Ffs e rivenduta. ‘La Polizia mi ha detto di dimenticarmela ma io non mi arrendo’.
Grigioni
18 ore
Parco Calanca avanti tutta: il sì dell’associazione alla Charta
L’assemblea dei delegati ha votato all’unanimità lo strumento pianificatorio. Il 29 gennaio parola alla popolazione. Se avallato, il dossier andrà a Coira
Luganese
19 ore
Massagno, si è spento Paolo Grandi
Aveva 82 anni. Promotore e presidente dell’associazione Carlo Cattaneo, fondò la delegazione ticinese dell’Accademia italiana della cucina
Mendrisiotto
20 ore
Per l’ente turistico un ‘Preventivo 2023 prudente’
Molte incertezze date dalla situazione internazionale. Previsto un disavanzo di oltre 60mila franchi. Circa i pernottamenti il 2022 si prospetta positivo.
Grigioni
21 ore
Grono mira a rendere meno cara la vita ai suoi cittadini
Popolazione preoccupata in particolare dall’aumento della bolletta elettrica. Moltiplicatore: il Municipio propone di ridurlo al 90%
Luganese
21 ore
Lugano, carovita al 2,5% per i dipendenti della Città
Il Municipio adegua le scale salariali del personale e il presidente della Commissione Fabio Schnellmann esprime soddisfazione
© Regiopress, All rights reserved