laRegione
06.10.21 - 21:00

Un maestro conducente: ‘La guida non concede errori’

La testimonianza di Alex Robbiani e l‘invito alle nuove generazioni di essere ’piloti’, ovvero attenti e responsabili, sempre

un-maestro-conducente-la-guida-non-concede-errori
Spinelli (Ti-Press)

La condanna, alle Assise criminali di Mendrisio, di una giovane donna per omicidio colposo ci porta a riflettere sul ruolo che i maestri conducenti rivestono nella sensibilizzazione delle nuove generazioni. L’allora 26enne investì due centauri, marito e moglie. L’uomo morì pressoché sul colpo, la donna subì gravi politraumi. L’inchiesta appurò che non solo non avrebbe potuto guidare, in quanto in possesso di una patente non riconosciuta su territorio svizzero, ma anche che, la sera prima, aveva consumato marijuana e che, fatto altrettanto gravissimo, lungo il tragitto si era scattata dei selfie e aveva scambiato con il marito una serie di messaggi.

«Guidare significa condurre ‘lungo un percorso’ – ci rendi attenti Alex Robbiani, maestro conducente e direttore dell’Autoscuola Prestige di Mendrisio – purtroppo questa definizione non fa quasi più parte del vocabolario del mondo della guida. Il principio della sensibilizzazione che il nostro gruppo di Maestri Conducenti vuole trasmettere alle future generazioni di automobilisti è proprio questo; la guida di un autoveicolo non è solo lo spostamento che esso ci permette, ma il viaggio lungo il quale dobbiamo condurre attentamente, senza distrazioni e nel miglior modo possibile».

Per Robbiani, dunque, vi è una figura che ben si sposa con il concetto di responsabilità e serietà: «Mi piace definire ogni conducente come un pilota, non per le sue doti agonistiche, ma per l’attenzione e la professionalità con la quale deve mettersi al volante. Purtroppo le distrazioni sono sempre esistite e sempre esisteranno, così come le sostanze che alterano la percezione reale della vita». Fino a quando capita l’irreparabile: «Talvolta piace pensare che qualcosa di brutto non possa mai capitare, per non parlare delle eccellenti qualifiche che si sentono narrare dalla maggior parte delle persone che guidano un’automobile. L’essere umano è diventato nel corso della sua esistenza sempre più “multitasking”, obbligato a svolgere più compiti nello stesso tempo per essere sempre più performante. La guida però, non dobbiamo mai dimenticarlo, non concede errori, non concede distrazioni e la fortuna in essa non esiste. Trovo che il mio compito, e quello di tutti i miei colleghi, non è semplicemente legato a ricordare che assumere sostanze psicoattive o usare il cellulare alla guida comporta gravi conseguenze a se stessi e agli altri. È ricordare soprattutto ai giovani e giovanissimi che ogni volta che vi mettete dietro a un volante state svolgendo una vera e propria professione, un mestiere che vi permette di andare ovunque». E da qui incrociare persone, vite e, si spera mai, dolore e morte.


Per Autoscuola Prestige

Dir. MC Alex Robbiani

Leggi anche:

Quei selfie dopo il parrucchiere e la morte di un uomo

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Luganese
7 min
Lugano, quel vuoto in piazza della Riforma
Verso la ristrutturazione l’edificio che ospitava il Caffè Federale, sulla cui facciata c’è la più vecchia insegna di caffetteria della piazza
Bellinzonese
43 min
Zac, via altri alberi a Bellinzona: perché?
I Verdi insorgono con un’interpellanza al Municipio sui tagli eseguiti lungo i viali Franscini e Motta
Ticino
1 ora
Radar: questa settimana sono in un comune su due
L’elenco delle località dove dal 6 al 12 febbraio verranno eseguiti controlli della velocità
gallery
chiasso
1 ora
Nebiopoli, in seimila al corteo dei bambini
L’appuntamento odierno ha visto sfilare 1’500 allievi delle scuole elementari e dell’infanzia
Locarnese
3 ore
Acqua potabile per tutti: Locarno, Losone e Muralto solidali
Raccolti e devoluti a favore delle popolazioni dell’Africa occidentale oltre 28mila franchi. Serviranno alla realizzazione d’infrastrutture idriche
Luganese
4 ore
Lugano, incendio boschivo sul monte Brè
Il rogo è stato segnalato all’altezza di via Pineta a Brè sopra Lugano verso mezzogiorno
Locarnese
7 ore
Tre milioni di franchi per combattere le neofite invasive
È la richiesta di credito formulata, attraverso il relativo messaggio, dal Municipio di Locarno, per una vera a propria strategia sull’arco di 10 anni
Locarnese
7 ore
Più passeggeri nel 2022 sul trenino bianco-azzurro e i bus
Le Fart hanno conosciuto un incremento dei viaggiatori su gomma e rotaia grazie anche al notevole potenziamento del trasporto pubblico regionale
Luganese
7 ore
A Monteceneri scatta il referendum sull’acquedotto
Partita la raccolta firme contro il credito da 2 milioni per rinnovare ed estendere le condotte sotto alla Cantonale: ‘Non prioritario né necessario’
Locarnese
7 ore
Troppo traffico e troppo rumore in alcune vie di Locarno
Lo sostengono alcuni cittadini che hanno lanciato una petizione per far abbassare la velocità a 30 km/h in via Franzoni, via Varenna e via Vallemaggia
© Regiopress, All rights reserved