laRegione
30.08.21 - 16:06
Aggiornamento: 08.09.21 - 17:45

Commerci e pigioni, il Municipio di Chiasso segue Berna

È negativo il preavviso alla mozione presentata dai consiglieri comunali del Ppd Giorgio Fonio e Patrizia Wasser

commerci-e-pigioni-il-municipio-di-chiasso-segue-berna
archivio Ti-Press

Il Municipio di Chiasso si allinea all'approccio federale e non è intenzionato a creare, così come richiesto da Giorgio Fonio e Patrizia Wasser (Ppd) in una mozione, una strategia a sostegno dei piccoli commerci con il riconoscimento di un contributo per il pagamento della pigione commerciale. A mente dell'esecutivo la mozione deve quindi essere respinta. L'autorità comunale, si legge nel preavviso, si dice “fondamentalmente contraria a un intervento diretto da parte dello Stato (tramite nuove regolamentazioni e contributi) nei rapporti contrattuali tra privati”.

Nei mesi scorsi il Consiglio federale ha sconsigliato al Parlamento federale di adottare delle normative straordinarie sulle pigioni, “raccomandando alle parti (locatari e locatori) di adoperarsi per trovare soluzioni costruttive e adatte ai singoli casi”. Le Camere federali hanno successivamente respinto la proposta di sgravare (del 60 per cento) gli affitti degli esercizi commerciali per il periodo di chiusura forzata causato dalla pandemia. “La maggioranza del plenum ha ritenuto che la proposta di sgravio delle pigioni avrebbe costituito un'ingerenza retroattiva nei rapporti contrattuali tra privati e avrebbe portato a una grande ingerenza giuridica”. Nel suo preavviso, il Municipio di Chiasso ha elencato le misure introdotte durante la pandemia. “La concretizzazione di una chiara strategia dell'esecutivo nel sostenere i commerci e le persone duramente colpite dalla pandemia. Provvedimenti necessari e soprattutto adottati nel pieno rispetto dei principi cardine di uno Stato di diritto”.

Leggi anche:

Ppd sulle pigioni commerciali: 'Un colpo mortale'

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Mendrisiotto
1 ora
Evasione fiscale in un locale a luci rosse di Chiasso
Le prime indicazioni parlano di diversi milioni di franchi non dichiarati. Sequestrato materiale informatico.
Ticino
1 ora
‘In Gendarmeria mancano effettivi’
Gli agenti affiliati all’Ocst chiedono le necessarie risorse affinché la Cantonale possa operare in modo adeguato. Il sindacato ha ora due copresidenti
Locarnese
2 ore
Locarno, arrestata la vittima del pestaggio in Rotonda
Il 26enne dello Sri Lanka è stato trasferito in Ticino su ordine della Procura. Per lui, che nega ogni addebito, si ipotizza l’accusa di tentato omicidio
Ticino
3 ore
Amalia Mirante è pronta per presentare ‘Avanti’
Questo il nome che l’ex esponente del Partito socialista ha scelto per il suo ‘movimento’. I contenuti verranno presentati lunedì
Ticino
3 ore
Fra le caselle dell’avvento occhio a non aprir quella dei radar
L’elenco delle località dove settimana prossima verranno eseguiti controlli
Luganese
3 ore
‘Casinisti’ attenti, a Lugano arriva il ‘rumorometro’
Il nuovo dispositivo, già testato nei primi due mesi di quest’anno, ha lo scopo di ridurre preventivamente il rumore causato dagli automobilisti
Ticino
4 ore
Livelli, Sirica furioso: ‘Speziali inaffidabile e pavido’
Il copresidente Ps critica duramente la ‘sfiducia’ del presidente Plr al messaggio governativo per la sperimentazione del loro superamento alle Medie
Ticino
4 ore
BancaStato crede nelle start-up e investe (altri) 5 milioni
I fondi sono desinati a idee nel digitale, high-tech e biomedicina. Fabrizio Cieslakiewicz: ‘In un periodo di difficoltà crediamo nell’innovazione’
Ticino
4 ore
Diocesi in rosso: previsto deficit di 1,8 milioni
Chiusura del 2021 in negativo di oltre 31mila franchi, ma per il 2023 il deficit di gestione previsto è da capogiro
Bellinzonese
5 ore
Giubiasco, furgone urta un’auto e si rovescia sul fianco
L’incidente è avvenuto nel pomeriggio di oggi attorno alle 13.30. Il bilancio, fornito da Rescue Media, parla di due feriti apparentemente non gravi
© Regiopress, All rights reserved