laRegione
21.07.21 - 16:10
Aggiornamento: 22.07.21 - 17:46

Chiasso, invariata la forchetta delle tariffe dell'acqua

Adattandosi alle modifiche cantonali, il Municipio ha presentato il nuovo Regolamento per la distribuzione dell'acqua potabile

chiasso-invariata-la-forchetta-delle-tariffe-dell-acqua
Licenziato il messaggio (archivio Ti-Press)

Adattandosi alle modifiche del diritto cantonale di riferimento, il Municipio di Chiasso ha presentato il nuovo Regolamento per la distribuzione dell'acqua potabile. A spiccare, come si legge nel messaggio licenziato nei giorni scorsi e che dovrà essere approvato dal Consiglio comunale, è “la nuova denominazione delle aziende municipalizzate, ora definite con il termine più moderno di aziende comunali”. Il Regolamento mantiene il principio secondo cui “la gestione delle infrastrutture e dei beni dell'Azinda è affidata, tramite un mandato di prestazioni in essere, a una persona giuridica controllata dal Comune di Chiasso e dotata di personale proprio, ovvero Age Sa”. Nel documento “di modifiche essenziali rispetto all'attuale struttura legislativa non ve ne sono: in particolare i minimi e i massimi delle tariffe rimangono invariati”. Il documento sottoposto all'attenzione del legislativo “è stato allestito sulla base del modello tipo messo a disposizione dei Comuni da parte dell'Ufficio cantonale della protezione delle acque e dell'approvvigionamento idrico e adattato alle esigenze del nostro Comune – spiega il Municipio –. La maggior parte delle norme rimangono analoghe a quelle che già conosciamo e sono assimilabili a quelle del modello cantonale”.

La nuova azienda comunale “rimane un istituto di diritto pubblico privo di personalità giuridica propria, al quale il Comune può delegare lo svolgimento di compiti pubblici. Le aziende comunali son parte integrante del Comune e gli effettivi organi decisionali e di controllo sono il Municipio e il Legislativo comunale. Le stesse sono praticamente integrate all'interno dell'amministrazione comunale, anche se contabilità e amministrazione generale sono separate da quest'ultima”.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Locarnese
3 ore
Un fuoristrada, un gatto e l’amore per la (nuova) vita
Grazie al piacere nel viaggiare assieme al suo fedele Jek, il locarnese ‘Jonni’ è riuscito a riprendersi dopo un tragico incidente in cui è quasi morto
Ticino
3 ore
Salario minimo non adeguato all‘inflazione, Durisch: ‘Contesto!’
Il capogruppo Ps dopo la decisione del governo: ‘Assurdo, è una manovra per non arrivare all’ultima forchetta nel 2025: non sta né in cielo né in Terra’
Luganese
8 ore
Lugano, trasporto pubblico più friendly per i disabili
Approvato il maxi credito (13,6 milioni) per adeguare una parte delle fermate cittadine. Polemica in Consiglio comunale sulle telecamere nei parchi gioco.
Luganese
10 ore
Morcote allacciata all’impianto di depurazione del Pian Scairolo
Tra i progetti previsti dal Consorzio l’abbattimento di microinquinanti e l’utilizzo di energie alternative
Ticino
11 ore
‘Quell’iniziativa è superata dagli eventi’
Consiglio della magistratura, così la commissione parlamentare: Assemblea dei magistrati e Gran Consiglio hanno nel frattempo designato il nuovo Cdm
Gallery
Mendrisiotto
12 ore
Volto coperto e armati: commando irrompe in una abitazione
In cinque rapinano una casa privata a Novazzano. Immobilizzate le persone all’interno, gli autori del ‘colpo’ si sono poi dati alla fuga
Ticino
12 ore
‘Riconoscimento del carovita così come proposto dal governo’
Risoluzione della sezione ticinese della Federazione svizzera funzionari di polizia
Ticino
14 ore
Non cambia l’età limite per restare in Magistratura: 70 anni
La commissione parlamentare ‘Giustizia e diritti’ silura la proposta di Filippini di scendere a 68. La democentrista ritira l’iniziativa
Ticino
14 ore
Docenti, ne mancano di tedesco e matematica
Presentata l’offerta formativa per l’anno 2023/24. Bertoli: ‘In Ticino la copertura è comunque sufficiente, non come in altre regioni della Svizzera’
Bellinzonese
15 ore
Archeologia, antiche ricchezze dissotterrate a Giubiasco
Aperto uno dei quattro tumuli venuti alla luce in un cantiere tra viale 1814 e via Ferriere: ritrovati orecchini, fibule, un pugnale e un’urna funeraria
© Regiopress, All rights reserved