laRegione
vacanze-in-treno-staccando-l-ombra-da-chiasso
TI-PRESS
Partenze
laR
 
14.07.21 - 05:15
Aggiornamento: 18:23

Vacanze in treno, staccando l’ombra da Chiasso

Nostro viaggio guardando alle mete d’Europa: dall’Interrail al singolo Paese. Ottavia Masserini, portavoce Ffs: c’è un progressivo aumento delle corse

Varcare i confini, dopo tanta attesa e lanciarsi nella quasi spensierata estate per un viaggio, consegnandosi al mezzo più ecologico e sensibile all’ambiente: il treno (tolta la mobilità lenta). Si può partire per ogni dove e da qualsiasi stazione. Poniamo Chiasso, crocevia di viaggiatori sull’asse nord-sud, luogo ideale per toccare in breve tempo con mano l’Europa.

Si può partire per la vicina penisola oppure per mete nordiche – Berlino, Praga, Parigi o Vienna, per dire di capitali altisonanti. Come pure restare in Svizzera e dedicarsi alla sua inesauribile scoperta. L’elenco delle destinazioni – a corto o lungo raggio – nell’olimpo delle Ferrovie federali svizzere e della sua piattaforma online si traduce in una moltitudine di proposte, alla stessa stregua di un’agenzia viaggi. Ottavia Masserini, una delle portavoci delle Ffs, ci guida nel vasto campo degli itinerari possibili, indicando la via precisa per assicurarsi uno o più biglietti in grado di esaudire un sogno.

Ma prima di mettersi in carrozza, una domanda rimane ineludibile: quanto la situazione pandemica rappresenta ancora oggi un ostacolo per viaggiare all’estero? «Con il calo dei contagi il treno sta conoscendo un nuovo e progressivo aumento delle sue corse. Dipende un po’ da quali Paesi si scelgono. Se ci dirigiamo più verso nord, verso la Germania al momento vediamo poche limitazioni. Lo stesso vale per la Francia. Ma la situazione della pandemia e delle sue restrizioni è ancora ballerina, cambiamenti sono in atto di settimana in settimana e dunque occorre sempre informarsi adeguatamente presso i siti dei Paesi che si intendono raggiungere in merito al riconoscimento dei certificati vaccinali da parte dell’Unione europea, ormai assodato, o l’obbligo di un tampone negativo effettuato entro le 48 ore. Per chi viaggia verso l’Italia (nei giorni scorsi, ndr) si sono registrati controlli sistematici sui treni a lunga percorrenza verso Milano che hanno comportato ritardi anche fino a un’ora. Ma al di là di questo i viaggi sono assolutamente praticabili». Il portale delle Ffs informa che nonostante gli allentamenti, il piano di protezione (tra cui la mascherina obbligatoria su tutta la rete ferroviaria internazionale) e quello disinfezione del trasporto pubblico (pulizia continua dei treni e delle stazioni) restano in vigore.

C’è pure l’Interrail per esplorare un solo Paese d’Europa a scelta

Dire Europa significa dire Interrail, tra le offerte di vacanza più complete ed entusiasmanti, per cui con un solo titolo di trasporto è possibile muoversi liberamente all’interno dell’intero continente. Ma questa proposta oggi è poco consigliata a causa della pandemia. Esiste tuttavia un piano alternativo di grande interesse. «Per chi intende muoversi tra vari Paesi attualmente può diventare complicato, dal momento che per passare le frontiere può essere richiesto un test che certifichi la negatività al Covid. Ma è possibile scegliere l’Interrail per un periodo prolungato anche per un solo Paese: Italia, Francia, Germania... Non solo. Esiste pure, se qualcuno vuole viaggiare un po’ meno alla “backpacker”, l’Interrail per la prima classe. I biglietti valgono anche per le corse sul Freccia Rossa che collega ad esempio numerose città e capoluoghi in Italia, anche se per questi treni rapidi è obbligatorio prenotare i posti a sedere prima di mettersi in viaggio». Tra le offerte che si possono leggere sui siti delle Ffs figurano anche i biglietti risparmio (fino al 70%), che sembrano funzionare secondo i princìpi low cost praticati dalle compagnie aeree. «Esatto. Questo tipo di biglietti si possono acquistare però solo online su Ffs.ch o sull’App per smartphone delle Ffs. Funzionano secondo un algoritmo che cambia l’offerta in base alla disponibilità dei posti a disposizione. Sono pensati tuttavia per passeggeri con una maggiore flessibilità negli orari e sono disponibili con una prenotazione da effettuarsi 60 giorni prima della partenza: non troverò certo un biglietto risparmio per le 8 del mattino a destinazione Zurigo, ma potrei reperirlo ad esempio a partire dalle 10.30-11. I biglietti risparmio sono così vantaggiosi che talora è possibile trovare tariffe meno care in prima classe che in seconda. Biglietti che valgono dunque anche per le corse sul Freccia Rossa che collega ad esempio, numerose città e capoluoghi in Italia. Ma il consiglio è comunque prenotare i posti a sedere prima di mettersi in viaggio».

Insomma, la vacanza in treno può rappresentare non solo una via possibile, ma pure una chance da non perdere. «E anche raccomandata» assicura Ottavia Masserini, alludendo a come è cambiato il mondo con l’insorgere del coronavirus. «Siamo tutti diventati più sensibili alla questione ambientale. Proprio di recente è stato pubblicato uno studio che ha dimostrato, prendendo come riferimento il Tgv Lyria, quello che collega la Svizzera con la Francia, come il viaggio in treno sia ampiamente più rispettoso dello stesso tragitto percorso in auto o con qualsiasi altro mezzo a motore».

In corso di potenziamento il trasporto notturno su Amsterdam, Roma e Barcellona

E viaggiare di notte – avendone la possibilità – significa pure, a conti fatti, risparmiare sull’albergo. «Il potenziamento del trasporto notturno è in corso», evidenzia la portavoce delle Ffs. «Abbiamo intensificato la collaborazione con la ferrovia austriaca, che è rimasta l’unica azienda dei trasporti ferroviari in Europa occidentale ad avere una rete di traffico notturno. Per i prossimi anni sono inoltre previste delle nuove linee: da dicembre di quest’anno avremo una nuova connessione su Amsterdam e dal 2024 sono previsti collegamenti notturni su Roma e su Barcellona. Il vantaggio è che si arriva il mattino direttamente nel centro delle città scelte quale itinerario. Il viaggio notturno è possibile percorrerlo in “couchette” a sei o quattro posti. Oppure esistono le varianti lussuose con scompartimenti a due posti e con la doccia. I prezzi? Se si prenota con largo anticipo sono assolutamente vantaggiosi». Per restare alle notti, occorre inoltre aggiungere che per i treni regionali all’interno della Svizzera sono appena stati inaugurati i “Tilo pigiama” per chi rientra dalla nottata o dalle discoteche, da poco riaperte sia in Ticino sia oltre Gottardo.

Viaggiare in Svizzera, con 588 idee per il tempo libero

Esistono anche vacanze brevi, a corto raggio, all’interno della stessa Svizzera che rimane meta da esplorare senza fine e in cui le distanze si sono avvicinate, dopo l’entrata in funzione nel 2016 della galleria di base del San Gottardo e nel 2020 della galleria di base del Monte Ceneri, che segna il completamento della Nuova ferrovia transalpina. Il portale online delle Ferrovie federali svizzere propone al proposito 588 idee per il tempo libero. «Con il biglietto del treno si può approfittare pure di sconti su musei, festival ed eventi. Proposte che consentono di scoprire la Svizzera», informa Ottavia Masserini, che aggiunge: «Anche qui si possono trovare biglietti risparmio se ci si prenota con anticipo». La fiducia nei viaggi in treno sta dunque tornando? «Le cifre di questo periodo lo confermano chiaramente e speriamo di continuare così».

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
europa ffs interrail svizzera treno vacanze viaggi
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Bellinzonese
2 ore
Bistrot di Bellinzona, ‘Nessuna truffa né maltrattamenti’
Il gerente Ivan Lukic non nasconde le difficoltà economiche. Tuttavia alcune persone hanno ‘tenuto duro, credendo nel progetto. Altre lo hanno diffamato’
Luganese
3 ore
Rovio, fucile notificato ma il padre era senza porto d’armi
Emergono ulteriori aspetti legati al grave fatto di sangue capitato domenica scorsa ad Agno: il 49enne non aveva il permesso di girare con il Flobert
Ticino
3 ore
Aspettando Godot... e Greta Gysin. L’area rossoverde attende
Sarebbe imminente la decisione della consigliera nazionale dei Verdi se candidarsi o meno per il governo. Bourgoin e Riget: ’Avanti, con o senza di lei’
Bellinzonese
9 ore
Vacanze costose e beni di lusso con i guadagni della cocaina
Condannato a 4 anni e 3 mesi (più l’espulsione dalla Svizzera) un 35enne recidivo e reo confesso. La Corte: ‘Prognosi nefasta’
Locarnese
9 ore
Gambarogno, 83enne inghiottito dalle acque del lago
L’uomo, un confederato, si era tuffato per una nuotata ma non è più riemerso. Partito dal Porto patriziale di Ascona, aveva ‘toccato’ alcune imbarcazioni
Bellinzonese
13 ore
Bennato e tanta buona musica allo Spartyto di Biasca
Tre serate intense il 25, 26 e 27 agosto in Piazza Centrale per la 32esima scoppiettante edizione
Locarnese
14 ore
Onsernone, da mezzo secolo senza mai perdere ‘LaVoce’
Compie 50 anni il semestrale (un tempo bimestrale) della locale Pro; una rivista cartacea nata per parlare di territorio e offrire spunti di riflessione
Ticino
14 ore
A Ferragosto il sole brucia, il radar pure
Puntuale come ogni venerdì, ecco la lista delle località nelle quali nel corso della prossima settimana verranno effettuati controlli della velocità
Luganese
15 ore
Cantoreggi, l’Appello conferma la condanna di primo grado
Pensione La Santa, la corte di secondo grado infligge 4 anni e tre mesi di carcere all’austriaco, per lesioni, omicidio colposo e omissione di soccorso
Mendrisiotto
20 ore
Morbio Inferiore, Parco San Rocco accettato ma con modifiche
Progetto intergenerazionale relativo al Piano particolareggiato rivisto dal Cantone, l’incarto sarà in pubblicazione dal 16 agosto al 15 settembre
© Regiopress, All rights reserved