laRegione
07.06.21 - 15:43
Aggiornamento: 19:11

Mendrisio: villa Lina e il cedro sono degni di protezione

Lo conferma il Municipio della Città. La conduzione del cantiere, però, non ha rilevato problemi

mendrisio-villa-lina-e-il-cedro-sono-degni-di-protezione
I giorni degli interrogativi

Villa Lina e il giardino storico sul quale, a Mendrisio, fa ombra un cedro monumentale saranno inseriti fra i beni degni di protezione. Sentita la Commissione per la scelta dei Beni culturali, il Municipio della Città ha valutato che l'edificio così come la parte del parco non compromessa dalla costruzione della nuova palazzina siano "degni di tutela", quindi "faranno parte degli oggetti che seguiranno l'apposita procedura di variante di Piano regolatore per l'istituzione del vincolo". Una risposta rassicurante per chi, come il consigliere comunale della Lista civica Per Mendrisio Tiziano Fontana, nei mesi scorsi aveva acceso più volte il riflettore sulla villa, il giardino e soprattutto il cedro.

In effetti, riconosce lo stesso esecutivo, prima della costituzione della Commissione ad hoc era già stata staccata la licenza edilizia per il progetto immobiliare presentato a suo tempo, ovvero, come si ricorda, "per la ristrutturazione interna della villa e per l'edificazione di una nuova palazzina nella parte del giardino retrostante".

Quanto al cantiere su cui aveva attirato l'attenzione Fontana, il Municipio ribadisce che la sua conduzione "fino a ora non abbia rilevato particolari problemi rispetto alla normale consuetudine". Anche perché tanto il taglio della vegetazione - che non ha sfiorato il cedro, si osserva, ndr - che il deposito di materiale segnalati dal consigliere comunale erano da ricondurre "alla preparazione dello spazio adibito ad area di cantiere e sono stati prontamente rimossi". Inoltre, conclude l'esecutivo, "eventuali abusi che dovessero essere riscontrati rispetto alle norme sulla circolazione - il riferimento di Fontana era al posteggio selvaggio, ndr -, saranno sanzionati dalla Polizia secondo quanto previsto dalle leggi e dalle normative vigenti".

Leggi anche:

'Sul cedro secolare di Mendrisio incombe una gru'

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
1 ora
I 25 anni della Supsi secondo Gervasoni, tra successi e futuro
L’importanza della formazione professionale, i ricordi di quell’acronimo che faceva sorridere e ora è un’istituzione, gli obiettivi da raggiungere (tanti)
Ticino
1 ora
‘Si allarghino le fasce di reddito per i sussidi cassa malati’
L’iniziativa del Ps e i due rapporti allestiti saranno al centro della prossima seduta della Commissione parlamentare sanità e sicurezza sociale
Luganese
4 ore
Mezzovico: lite fra giovani degenera, interviene il... papà
Condannato per vie di fatto un 57enne che, durante un alterco fra il figlio e alcuni coetanei (fra cui la ex), ha tirato quattro sberle a tre dei ragazzi
Bellinzonese
4 ore
Necessari 45 milioni per il nuovo Ior a Bellinzona
Studio di fattibilità concluso: oltre ai 12 laboratori sono previsti una mensa e un auditorium, e forse anche un asilo nido per i figli dei ricercatori
Locarno
11 ore
Originalità e ambizione: la Cultura è in due parole
Direzione dei Servizi, con il bando uscito ieri la Città di Locarno cerca una figura in grado di ridisegnare l’intera struttura
Ticino
14 ore
Mafie in Ticino: ‘Tanti i progetti, ma sono davvero operativi?’
A chiederlo è il deputato Quadranti (Plr) sentito in audizione dalla Commissione giustizia e diritti in quanto non soddisfatto delle risposte del governo
Mendrisiotto
14 ore
Aim di Mendrisio, crediti quadro più ‘trasparenti e oculati’
La Commissione della gestione richiama le Aziende sull’uso di questo strumento finanziario. E smagrisce l’investimento richiesto di quasi 2 milioni
Bellinzonese
14 ore
Giardinieri multati a Bellinzona, ‘le regole sono chiare’
Consegna del verde agli ecocentri, il Municipio replica alle critiche e ammette però la presenza di eccezioni: ‘Solo se accompagnati dai proprietari’
Locarnese
15 ore
Ginecologia e ostetricia, si valuta la collaborazione
Nel Locarnese approfondimenti in corso: nascite alla Carità e ginecologia operatoria alla Santa Chiara
Luganese
15 ore
Campo Marzio nord di Lugano, avviato l’iter senza variante di Pr
Polo turistico e congressuale: il Municipio chiede 306’000 franchi e la revoca della modifica pianificatoria votata dal Consiglio comunale nel 2017
© Regiopress, All rights reserved