laRegione
02.04.21 - 18:26

Riaperti alcuni sentieri del Mendrisiotto

Per Pasqua si può tornare a percorrere certi itinerari. Mentre proseguono i lavori di ripristino dopo i danni di ottobre

riaperti-alcuni-sentieri-del-mendrisiotto
(Ti-Press)

Il maltempo del 3 ottobre scorso ha lasciato un segno profondo sulla rete dei sentieri del Mendrisiotto. Da mesi, però, la squadra dell'Organizzazione turistica regionale (Otr) è al lavoro per ripristinare i vari itinerari. Molte tratte, grazie all'intesa con i Comuni e i loro Uffici tecnici hanno potuto essere riaperte entro Natale, altre necessitano ancora di interventi di messa in sicurezza. Del resto, fa sapere la stessa Otr, per affrontare i danni maggiori servono tempo e investimenti importanti, sia da parte della sezione forestale che dei Comuni. Infatti, le opere di sistemazione "sono ancora in atto e si protrarranno per mesi". In ogni caso, per gli appassionati della regione e delle sue passeggiate alcuni sentieri oggi sono già percorribili. Si tratta delle mulattiere Vacallo-Sagno e Obino-Caviano a Castel San Pietro, degli itinerari Campora-Cragno, San Nicolao-Cragno, Cragno-La Grassa e San Nicolao-Bellavista, infine dei tracciati da Riva San Vitale verso il San Giorgio o l'Alpe di Brusino.

Dall'Otr si consigliano gli escursionisti di informarsi prima di cimentarsi in un percorso, considerando vie alternative laddove alcune tratte siano inagibili. Sul portale di Svizzera mobile ci si può aggiornare sui tracciati chiusi. Se poi si è alla ricerca di qualche suggestione, basta cliccare sul sito di MendrisiottoTurismo.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
1 ora
Un ‘audit’ cantonale per i diritti umani
Domani all’Usi si discuterà di come fare per migliorarne il rispetto anche a livello locale. Tra gli ospiti anche la ginevrina Léa Winter
Luganese
1 ora
Lugano, l’appello: ‘La bici è la mia compagna, ritrovatemela’
La storia di Chiara e della sua e-bike, rubata alla Stazione Ffs e rivenduta. ‘La Polizia mi ha detto di dimenticarmela ma io non mi arrendo’.
Grigioni
8 ore
Parco Calanca avanti tutta: il sì dell’associazione alla Charta
L’assemblea dei delegati ha votato all’unanimità lo strumento pianificatorio. Il 29 gennaio parola alla popolazione. Se avallato, il dossier andrà a Coira
Luganese
9 ore
Massagno, si è spento Paolo Grandi
Aveva 82 anni. Promotore e presidente dell’associazione Carlo Cattaneo, fondò la delegazione ticinese dell’Accademia italiana della cucina
Mendrisiotto
10 ore
Per l’ente turistico un ‘Preventivo 2023 prudente’
Molte incertezze date dalla situazione internazionale. Previsto un disavanzo di oltre 60mila franchi. Circa i pernottamenti il 2022 si prospetta positivo.
Grigioni
10 ore
Grono mira a rendere meno cara la vita ai suoi cittadini
Popolazione preoccupata in particolare dall’aumento della bolletta elettrica. Moltiplicatore: il Municipio propone di ridurlo al 90%
Luganese
11 ore
Lugano, carovita al 2,5% per i dipendenti della Città
Il Municipio adegua le scale salariali del personale e il presidente della Commissione Fabio Schnellmann esprime soddisfazione
Bellinzonese
12 ore
Esplode la spesa ‘perché il Municipio non ha fatto i compiti’
Preventivo ’23 di Bellinzona: la maggioranza Plr, Sinistra e Centro della Gestione giudica troppo blanda la spending review e teme misure drastiche
Locarnese
12 ore
Il Museo di Val Verzasca nominato all’EMYA 2023
Tra i sette istituti culturali svizzeri iscritti per il prestigioso riconoscimento europeo vi è anche la struttura con sede a Sonogno
Ticino
15 ore
Un appello per l’Ucraina (e contro Putin)
È quello reso pubblico da Verdi, Ps, Mps e altre formazioni progressiste in previsione della Giornata mondiale dei diritti umani
© Regiopress, All rights reserved