laRegione
08.04.21 - 15:31

I conti di Morbio e Vacallo portano più fiducia che incognite

Le basi solide permettono ai due comuni di guardare al futuro e agli investimenti in arrivo nonostante gli effetti della pandemia

i-conti-di-morbio-e-vacallo-portano-piu-fiducia-che-incognite
Per Morbio anche un ammortamento straordinario (archivio Ti-Press)

Le importanti sopravvenienze registrate hanno segnato in modo positivo il consuntivo 2020 di Morbio Inferiore. Tanto che il Comune ha potuto ‘concedersi’ anche un ammortamento straordinario di un milione – “importo che consentirà di azzerare il valore contabile residuo di diversi investimenti riferiti a terreni, contributi versati ad altri enti e costi di progettazione e pianificazione” – e chiudere i conti con un utile di 104'249 franchi. Entrambi i messaggi saranno all'ordine del giorno della seduta di Consiglio comunale in programma lunedì 12 aprile. Morbio Inferiore può quindi “fortunatamente partire da una situazione finanziaria sana” per affrontare le conseguenze negative che il Covid-19 “ha avuto e avrà certamente ancora nei prossimi anni”. Un importante aiuto arriverà con ogni probabilità dalle sopravvenienze (3,5 milioni, a fronte del milione inserito a preventivo, quelle registrate). Nel messaggio che accompagna i conti si legge infatti che “malgrado una prudente rivalutazione dei gettiti delle persone fisiche per gli anni 2016, 2017 e 2018, i dati di cui disponiamo ci permettono di prevedere che ulteriori importanti sopravvenienze potranno molto probabilmente ancora essere realizzate nei prossimi esercizi”. Lo scorso anno a Morbio Inferiore sono stati effettuati investimenti per 1,5 milioni di franchi (“unicamente alcuni interventi di normale amministrazione”). Grazie a questo contenimento dei coti “il debito pubblico è tornato ai livelli del 2016, prima della realizzazione della nuova scuola dell'infanzia”.

L'Azienda acqua potabile ha chiuso il 2020 con un utile complessivo di 137'483 franchi (all'utile di 328mila franchi della gestione ordinaria vanno sottratti gli oltre 244mila franchi dei costi straordinari derivati dall'inquinamento del Pozzo Polenta del 2008). Anche lo scorso anno “il Municipio ha proseguito nella ricerca di soluzioni che permettano di garantire nel medio-lungo termine un approvvigionamento sicuro, un'operatività efficiente e moderna e, nel contempo, un buon controllo dell'evoluzione dei costi a carico dei cittadini”. Si tratta d progetti che implicano una stretta collaborazione con altri enti e che “proseguono in modo estremamente promettente”. Tra questi, l'esecutivo di Morbio cita il nuovo acquedotto regionale del Mendrisiotto. “La nuova stazione di consegna di Coldrerio che permetterà di collegare, per ora in modo provvisorio, le reti di distribuzione dell'alto e del basso Mendrisiotto è pressoché completata. Questo permetterà cn ogni probabilità al Consorzio di iniziare a svolgere il suo ruolo di ridistribuzione dell'acqua tra le diverse aziende comunali a partire dal 2022”. La stazione di captazione a lago e le condotte principali ancora mancanti per garantire collegamenti efficaci verso i Comuni sono invece attese entro il 2025.

Vacallo, il pareggio non cancella l'ottimismo

Anche Vacallo guarda al futuro con “un'ottima situazione finanziaria” – il capitale proprio ammonta a 8,1 milioni di franchi – che permetterà di “affrontare con moderato ottimismo non solo un periodo di importanti investimenti, ma anche le probabili conseguenze finanziarie legate agli effetti del Covid-19”. Vacallo ha chiuso il 2020 con disavanzo di 41'845 franchi. “Un sostanziale pareggio anche se i costi sono aumentati circa del 5 per cento a causa principalmente di evoluzioni che possiamo solo minimamente influenzare, come per esempio i costi della previdenza sociale (passati dal 28 al 37 per cento delle spese totali)”, analizza il Municipio nel messaggio che accompagna i conti. “Non potendo valutare oggi gli effetti negativi del Covid”, in base all'ultimo accertamento (del 2017) e all statistiche dei servizi finanziari, l'esecutivo ha deciso “prudenzialmente di applicare una sottovalutazione forfettaria del 5 per cento per le persone fisiche e del 10 per cento per le persone giuridiche”. Il gettito è quindi stato valutato in 8,2 milioni (a fronte della prima stima di 8,6 milioni). “Attendo lo sviluppo del progetto Parco San Rocco”, lo scorso anno Vacallo ha effettuato investimenti netti pari a 469mila franchi. “Gli investimenti di per sé ciclici nel lungo periodo sono risultati contenuti. Constatiamo però anche che le infrastrutture essenziali nel nostro comune sono a oggi presenti e non denotano importanti lacune”. Nel messaggio il Municipio ha inserito anche un auspicio. “Ci auguriamo che dopo le giuste contrapposizioni che caratterizzano un anno elettorale, tutte le forze politiche lavorino congiuntamente per il bene del nostro comune”.

Breggia progetta la scuola dell'infanzia

Dopo avere scelto il progetto nel giugno 2019 – ‘calidum.lac’, elaborato dallo studio di architettura Canevascini&Corecco Sagl di Lugano, degli architetti Paolo Canevascini e Stefano Corecco – il Municipio di Breggia ha presentato la richiesta di un credito di 678mila franchi per la progettazione e gli appalti della nuova sede della scuola dell'infanzia e della nuova mensa della scuola elementare a Lattecaldo. Obiettivo dell'intervento, si ricorda nel messaggio municipale, è “la volontà di unificare le attuali sezioni della scuola dell'infanzia, ora dislocate, e trasferirle nel centro scolastico di Lattecaldo in un nuovo edificio” e di creare “un refettorio più ampio e dotato di una cucina confacente e adeguata alle nuove aspettative”. Il Municipio di Breggia ha licenziato di recente anche il messaggio che accompagna i conti consuntivi 2020, chiusi con un utile di 10mila franchi. 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Luganese
20 min
Nel mondo delle sale Snoezelen con Sofia Santori
Popolari nelle case per anziani e negli istituti per disabili, oggi si diffondono sempre più anche nell’ambito privato grazie al loro valore terapeutico
Ticino
20 min
‘Ok al libero esercizio, ma solo in vista dell’esame federale’
È il controprogetto del governo a due iniziative per il riconoscimento di naturopati, terapisti complementari e arteterapeuti con certificato settoriale
Bellinzonese
3 ore
Bellinzona-Locarno, dacci il nostro cantiere quotidiano
La cantonale di sponda destra è diventata negli ultimi due anni una via crucis. La mappa dei lavori che terminano, che tornano e che sono previsti
Mendrisiotto
14 ore
Trompe l’oeil, ‘non c’è stato nessuno sfregio’
L’amministratrice dell’azienda di Besazio reagisce all’interpellanza dell’AlternativA. ‘La procedura? Tutto in regola’
Ticino
14 ore
Calo pernottamenti, Pianezzi: ‘Investire su tutte le stagioni’
Il presidente di Hotelleriesuisse Ticino commenta i dati comunicati oggi: ‘2021 irripetibile, ora bisogna cercare margini dove ci sono: autunno e inverno’
Luganese
15 ore
Lugano, accoltellamento Manor: l’accusa annuncia l’appello
Il Ministero pubblico della Confederazione si tiene aperta la possibilità di dichiarare l’appello una volta ricevuta la sentenza motivata scritta
Locarnese
15 ore
L’illuminazione pubblica non si può spegnere neanche volendo
‘No’ del Cantone, per motivi di sicurezza, alla proposta di Ses ai 38 Comuni del suo comprensorio. Intanto l’azienda si impegna per il risparmio
Ticino
16 ore
Fiscalità e telelavoro dei frontalieri, ‘attiviamoci subito’
Un’interrogazione di Maderni (Plr) e Gendotti (Centro/Ppd) chiede di muoversi come fatto dalla Confederazione con la Francia
Bellinzonese
17 ore
Da oggi a Bellinzona i castelli si spengono alle 22
Il Municipio ha deciso di introdurre da subito misure per risparmiare energia: illuminazione pubblica più fioca e massimo 20 °C negli uffici comunali
Locarnese
23 ore
‘Una possibilità’ è quella che vedrà la luce a Solduno
Il gruppo interdisciplinare capitanato dallo studio Lopes Brenna di Chiasso ha vinto il concorso per ristrutturazione e ampliamento delle Scuole comunali
© Regiopress, All rights reserved