laRegione
18.02.21 - 16:38
Aggiornamento: 06.04.21 - 10:49

Condannati due 'muli' lungo il confine italo-svizzero

Venti e tredici mesi per un italiano e un albanese accusati di un traffico di cocaina e hashish. Entrambi espulsi per un periodo di sette anni.

condannati-due-muli-lungo-il-confine-italo-svizzero
Cocaina (Ti-Press)

Trent'anni l'uno, 27 l'altro. Il primo albanese, il secondo italiano. Insieme sono stati condannati alle Assise correzionali di Mendrisio, presiedute dal giudice Marco Villa, a 13 e 22 mesi di carcere, sospesi per un periodo di prova di tre anni, e con l'espulsione dalla Svizzera per sette anni. I due, nel settembre 2020, giorno dell'arresto, erano stati intercettati dalle guardie di confine a Coldrerio. Poco prima erano entrati in Ticino dal valico di Chiasso Brogeda. La loro intenzione era quella di importare illegalmente dalla vicina penisola circa 50 grammi di cocaina, occultati nelle mutande dell'albanese, e poco più di 96 grammi di hashish. A bordo dell'auto intestata al giovane italiano era stato sequestrato anche un puntatore laser che è valsa al ventenne la condanna oltre per i reati di infrazione, in parte aggravata, alla Legge federale sugli stupefacenti, di contravvenzione alla Legge federale sulla protezione dai pericoli delle radiazioni non ionizzanti e degli stimoli sonori. Sulla pena di quest'ultimo è pesata anche l'accusa di riciclaggio di denaro: in tre occasioni, infatti, fra il luglio e il settembre dello scorso anno, uno spacciatore di Lugano, chiamato 'il cucciolo', gli aveva affidato un totale di 10'000 mila franchi così da consegnarli a un 'collega' in Italia.

Particolarità dei due processi, avvenuti con rito abbreviato e sostenuti nell'accusa dal procuratore pubblico Zaccaria Akbas, è che (fra le prime volte) il giudice è stato chiamato a decidere sull'iscrizione, o meno, degli imputati nel sistema informatico di Schengen. Cosa che avrebbe precluso ai due anche la possibilità di recarsi, oltre che in Svizzera, negli altri Paesi aderenti allo spazio europeo. Villa, questa volta, e per entrambi, ha deciso, considerato il contesto processuale, di non richiederne l'iscrizione.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Bellinzonese
36 min
Pedone investito sulle strisce a Bellinzona. Ferite serie
L’uomo è stato travolto da un’auto su un passaggio pedonale di viale Portone. Chiuso un tratto di strada
Mendrisiotto
3 ore
Intercity, un treno chiamato desiderio. Oggi esaudito
Il via libera della Camera alta alle fermate nel Distretto fa gioire i sindaci di Chiasso e Mendrisio. Che rinviano il confronto sulle stazioni
Luganese
4 ore
Lugano Region: ‘Risultati migliori del previsto’
I pernottamenti del 2022 superano quelli degli anni prepandemici, ma si guarda al 2023 con prudenza. Spaventa in particolare l’inflazione.
Mendrisiotto
4 ore
Arzo: fu tentato omicidio, inflitti sei anni e mezzo di carcere
La Corte di appello e di revisione penale pronuncia una nuova sentenza nei confronti dell’uomo che strinse il collo della moglie fino a farla svenire
Ticino
5 ore
Casse malati, 11mila firme per gli sgravi. E un asino che raglia
La Lega consegna in governo le sottoscrizioni all’iniziativa per la deducibilità integrale dei premi. Poco dopo la sinistra porta i regali per i ricchi
Ticino
5 ore
‘No a qualsiasi scenario che impedisca al popolo di votare’
Marina Carobbio e il (molto probabile) seggio vacante al Consiglio degli Stati post Cantonali, il presidente cantonale dell’Udc pianta già qualche paletto
Locarnese
6 ore
La ‘trappola’ in via Arbigo: ‘Il mio cane poteva morire’
Brutta esperienza per una giovane di Losone, che portando a spasso l’amico a 4 zampe ha evitato per poco che ingoiasse una penna ‘travestita’ da boccone
Ticino
8 ore
Superamento dei livelli, parla Bertoli: ‘Serve segnale chiaro’
Dopo il niet di Speziali e le critiche di sindacati e docenti, il direttore del Decs: ‘Pronto a fugare ogni dubbio, la politica non meni il can per l’aia’
Mendrisiotto
8 ore
Novazzano ‘non è meno sicuro di altri comuni’
Durante il Consiglio comunale di lunedì il Municipio ha risposto a un’interpellanza sulla rapina avvenuta il 28 novembre in un’abitazione.
Luganese
8 ore
Lugano, folle fuga sotto l’influsso di cocaina: condannato
La Corte delle Assise criminali ha inflitto al 25enne ventitré mesi sospesi con la condizionale. L’imputato ha ammesso tutti i fatti.
© Regiopress, All rights reserved