laRegione
laR
 
10.01.21 - 22:17

A Lecco in treno, Zali confida nell'intesa con la Lombardia

Il Dipartimento del territorio risponde all'Astuti sull'elettrificazione della linea. Mentre si attendono i fondi dal governo italiano

a-lecco-in-treno-zali-confida-nell-intesa-con-la-lombardia
La rete Tilo ha buone opportunità di ampliarsi a cavallo del confine (Ti-Press)

Più dei fondi oggi c'è la fiducia. Su entrambi i lati del confine si fa affidamento, infatti, sul recupero (quindi l'elettrificazione) della linea ferroviaria Como-Lecco. Un progetto che accorcerebbe ancora di più le distanze fra i centri urbani ticinesi e le città lombarde (Como, Varese e Milano), oggi collegati con corse ogni mezz'ora, e allungherebbe il raggio d'azione del servizio Tilo. Ad alimentare la speranza ora c'è anche il Dipartimento del territorio (Dt), che a fine dicembre ha risposto allo scritto indirizzato dall'Astuti, l'Associazione ticinese degli utenti del trasporto pubblico, decisa a perorare la causa. Il Dt diretto da Claudio Zali, del resto, dalla sua ha l'accordo stretto nel 2011 tra la Regione Lombardia e il Canton Ticino e che mira allo "sviluppo del servizio ferroviario nella Regione insubrica". Una intesa, si fa presente nella missiva, che è stata rinnovata giusto nel corso dell'estate con l'intento di "sviluppare ulteriormente l'offerta transfrontaliera in collaborazione con i gestori della rete ferroviaria e le imprese della lunga percorrenza".

Ecco che nei piani transfrontalieri, ribadisce lo stesso Zali, si inserisce pure la linea R18 Como-Molteno-Lecco. Del resto, il Dipartimento crede nelle potenzialità del trasporto pubblico lungo il tragitto casa-lavoro anche per coloro che ogni giorno varcano la dogana. In effetti, si sottolinea nello scritto inviato all'Astuti, "fino all'arrivo della pandemia da coronavirus, il numero di lavoratori frontalieri che hanno optato per il mezzo pubblico è costantemente aumentato, e confidiamo che possa presto tornare a crescere", sullo sfondo la linea Mendrisio-Varese-Malpensa varata nel 2018 e l'apertura a settembre della galleria del Ceneri.

A favore della ristrutturazione della Como-Lecco adesso il Dipartimento ha l'impegno della Regione Lombardia, pronta ad "attivare un tavolo tecnico con il gestore della rete nazionale (Rfi), finalizzato a definire un piano di aggiornamento dell'infrastruttura che prevede anche l'elettrificazione della linea; ciò che consentirebbe l'esercizio con materiale transfrontaliero interoperabile". Il Pirellone, fa sapere Zali, "pur confermandoci che la richiesta di finanziamento di questa infrastruttura - si parla di un investimento di 78 milioni di euro - non ha per ora ottenuto l'avallo del Ministero dei trasporti italiano - anche se la disponibilità c'è, ndr -, confida che questo progetto possa essere rivalutato dal governo centrale".

Di conseguenza, si conferma ancora dal Dipartimento, non appena centrato l'obiettivo, Cantone, Regione Lombardia e Rfi "si impegnano a predisporre una ipotesi di piano d'offerta integrato per estendere le relazioni S40 fino a Erba e Lecco, portando così a compimento il disegno di rete transfrontaliera integrata lungo l'asse Como-Lecco-Varese".

 

Leggi anche:

In treno da Como a Lecco: 'È la sola soluzione'

Elettrificazione Como-Lecco, c'è l'impegno del governo italiano

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Luganese
2 ore
Lugano, trasporto pubblico più friendly per i disabili
Approvato il maxi credito (13,6 milioni) per adeguare una parte delle fermate cittadine. Polemica in Consiglio comunale sulle telecamere nei parchi gioco.
Luganese
4 ore
Morcote allacciata all’impianto di depurazione del Pian Scairolo
Tra i progetti previsti dal Consorzio l’abbattimento di microinquinanti e l’utilizzo di energie alternative
Ticino
5 ore
‘Quell’iniziativa è superata dagli eventi’
Consiglio della magistratura, così la commissione parlamentare: Assemblea dei magistrati e Gran Consiglio hanno nel frattempo designato il nuovo Cdm
Gallery
Mendrisiotto
6 ore
Volto coperto e armati: commando irrompe in una abitazione
In cinque rapinano una casa privata a Novazzano. Immobilizzate le persone all’interno, gli autori del ‘colpo’ si sono poi dati alla fuga
Ticino
6 ore
‘Riconoscimento del carovita così come proposto dal governo’
Risoluzione della sezione ticinese della Federazione svizzera funzionari di polizia
Ticino
7 ore
Non cambia l’età limite per restare in Magistratura: 70 anni
La commissione parlamentare ‘Giustizia e diritti’ silura la proposta di Filippini di scendere a 68. La democentrista ritira l’iniziativa
Ticino
8 ore
Docenti, ne mancano di tedesco e matematica
Presentata l’offerta formativa per l’anno 2023/24. Bertoli: ‘In Ticino la copertura è comunque sufficiente, non come in altre regioni della Svizzera’
Bellinzonese
9 ore
Archeologia, antiche ricchezze dissotterrate a Giubiasco
Aperto uno dei quattro tumuli venuti alla luce in un cantiere tra viale 1814 e via Ferriere: ritrovati orecchini, fibule, un pugnale e un’urna funeraria
Bellinzonese
11 ore
Due condanne in tribunale per il ‘caso targhe’
Inflitti 14 mesi con la condizionale all’ex funzionario della Sezione della circolazione, reo confesso. Dieci mesi all’assicuratore
Locarnese
13 ore
Influenza aviaria in un cigno nel Locarnese
Si tratta del secondo caso in Svizzera dopo quello in un’azienda a Zurigo. Il virus si trasmette all’uomo solo in casi rari e per contatto stretto
© Regiopress, All rights reserved