laRegione
Ambrì
5
Langnau
6
3. tempo
(2-1 : 0-5 : 3-0)
Lakers
6
Zurigo
5
3. tempo
(2-1 : 3-1 : 1-3)
Olten
5
Winterthur
0
fine
(0-0 : 2-0 : 3-0)
La Chaux de Fonds
7
Ticino Rockets
0
3. tempo
(1-0 : 5-0 : 1-0)
Kloten
6
GCK Lions
2
3. tempo
(2-0 : 2-1 : 2-1)
Visp
2
Zugo Academy
4
3. tempo
(1-2 : 1-0 : 0-2)
Turgovia
0
Sierre
3
3. tempo
(0-1 : 0-0 : 0-2)
balerna-sostenga-i-suoi-bar-e-ristoranti
Per una piccola comunità bar e osterie non sono solo luoghi (Ti-Press)
Mendrisiotto
08.01.21 - 10:230
Aggiornamento : 18:57

'Balerna sostenga i 'suoi' bar e ristoranti'

Due consiglieri comunali del Ppd chiedono al Municipio di dare un segnale e valutare un aiuto a fondo perso per i ritrovi del paese

La pandemia che ci continua a stringere d'assedio e le serrate (obbligate) di alcune attività economiche stanno mettendo a dura prova soprattutto le piccole comunità. A Balerna ormai c'è chi teme che il ritrovo di sempre possa anche non più riaprire. E allora serve dare un segnale; dimostrarsi vicini. Per Francesco Doninelli e Christian Cambieri, consiglieri comunali del Ppd, anche i Comuni possono fare la loro parte. Con la consapevolezza di non potersi caricare l'intero fardello sulle spalle.

Ora, però, che bar e ristoranti stanno vivendo il loro secondo 'lockdown' è importante reagire. Quindi Doninelli e Cambieri hanno deciso di rivolgere una richiesta puntuale al Municipio: "sarebbe possibile valutare un sussidio a fondo perso per gli esercenti balernitani?", sollecitano. E in caso di risposta affermativa, "quali sarebbero i tempi di implementazione e l’entità dell’aiuto?". I due esponenti Ppd hanno lanciato, insomma, un sasso nello stagno, in attesa di conoscere la posizione del Cantone dopo il recente annuncio dell'autorità federale che prospetta un prolungamento sino a fine febbraio delle misure anti-Covid.

Gli esercenti, 'i più colpiti'

Del resto, gli esercenti, si ricorda in una interrogazione, sono stati fra le prime categorie a essere "colpite" dalle disposizioni dettate dalla crisi sanitaria. È stato chiesto loro di "adattarsi, reinventarsi e sacrificarsi". E adesso, ribadiscono Doninelli e Cambieri, "si prospetta un ennesimo mese dove tirare la cinghia tra dubbi incertezze e soprattutto la paura, sempre più presente e assillante, di non essere più in grado di riaprire, dovendo licenziare pure il proprio personale".

Luoghi 'di famiglia'

A ciò, richiamano ancora, si aggiunge il ruolo sociale di bar e ristoranti in un paese. "Gli esercizi pubblici - scrivono i due consiglieri -, oltre a una funzione di aggregatori di persone, dal caffè mattutino, passando per il pranzo, aperitivo e cena, hanno da sempre un ruolo sociale molto importante. La socializzazione (non quella virtuale) passa anche e soprattutto da questi luoghi e fanno parte della cultura del nostro paese". In effetti, fanno notare in conclusione, in una realtà piccola spesso questi ritrovi sono legati "non al nome del luogo, ma alla persona che lo gestisce, e questo ben fa capire quanto questi luoghi siano per certi versi 'di famiglia', estensione delle nostre conoscenze più prossime".

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
24 min
L’audit e i poteri accresciuti di chi lo eseguirà
Caso ex funzionario del Dss, praticamente definita la bozza dell’articolato mandato
Luganese
3 ore
L‘Imam di Lugano è ’completamente riabilitato’
Paolo Bernasconi, legale di Radouan Jelassi, esprime soddisfazione per la sentenza del Tribunale amministrativo federale
Ticino
3 ore
Disagio giovanile, il Sisa (ri)sollecita lo Stato
Alves: occorre contrastare con misure urgenti e concrete il malessere psichico nella popolazione studentesca. Campagna del sindacato nelle scuole
Locarnese
4 ore
Locarno, ‘mi hanno picchiato di brutto, devo andare in ospedale’
Non è un episodio isolato, i pestaggi in Piazza Castello sono filmati e messi sui social da una banda. Accertamenti in corso e misure incisive da adottare
Luganese
5 ore
Lugano, condannato il complice del furto al Mary
Inflitti tre anni di reclusione, di cui sei mesi da espiare, a un 52enne italiano riconosciuto colpevole di truffa, furto e falsità in documenti
Bellinzonese
5 ore
220 milioni in più per le Officine Ffs a Castione
L‘investimento previsto cresce in maniera cospicua. Gli impieghi a tempo pieno passano da 300 a 360. ’Più lavoro grazie alle componenti tecniche’
Ticino
5 ore
Domani i primi fiocchi, ‘automobilisti siate prudenti’
Attese nevicate in pianura, la fase più intensa si verificherà nelle ore centrali della giornata
Ticino
9 ore
Mascherine, il Cantone sostiene l’obbligo nei luoghi affollati
Il Consiglio di Stato invita i Comuni a introdurre ‘una misura di prevenzione molto efficace in occasione degli eventi natalizi’
Bellinzonese
9 ore
Disagio nelle case anziani, colloqui con tutti i dipendenti
La Delegazione consortile ha affidato un audit esterno al Laboratorio di psicopatologia del lavoro dell’Organizzazione sociopsichiatrica cantonale
Locarnese
10 ore
Il ragazzo pestato è tornato a casa
La madre chiede a chiunque abbia delle prove di farsi avanti
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile