laRegione
chiasso-accolga-i-profughi-di-moria
Keystone
Mendrisiotto
16.09.20 - 14:310
Aggiornamento : 18:12

Chiasso 'accolga i profughi di Moria'

La richiesta all'esecutivo cittadino arriva da Antonia Boschetti, Denise Maranesi, Francesca Bernasconi Bedulli e Piercarlo Bedulli (Us-I Verdi)

Anche Chiasso scenda in campo per accogliere i profughi presenti sull'isola di Lesbo, in Grecia. È un richiamo alla solidarietà quello contenuto nell'interrogazione dei consiglieri comunali Antonia Boschetti, Denise Maranesi, Francesca Bernasconi Bedulli e Piercarlo Bedulli (Us-I Verdi). “A Moria sull'isola di Lesbo si trova il più grande dei centri creati dall'Unione Europea per 'arginare' i movimenti migratori verso l'Europa – scrivono gli interroganti –. In un campo previsto per tremila persone se ne trovano ammassate 13'000, bloccate nel campo per la quarantena imposta dopo la scoperta di alcuni casi positivi al virus. L'incendio che ha distrutto il campo ha reso la situazione assolutamente disperata: i rifugiati si trovano senza riparo, senza acqua e non sanno come affrontare i prossimi giorni”. 

Una parte di loro – secondo i 4 membri del legislativo – potrebbe essere accolta anche a Chiasso, seguendo così l'iniziativa già lanciata a Berna e a Zurigo. Sulla base di queste riflessioni i consiglieri comunali chiedono al Municipio se non ritenga “indispensabile e urgente intervenire e dichiararsi pronto come Comune ad accogliere un numero importante di profughi di Moria, specialmente famiglie con bambini, giovani non accompagnati e malati”. Domandano, inoltre, se Chiasso disponga di “strutture per accogliere d'emergenza persone in fuga” e, infine, se l'esecutivo “sia disposto a collaborare con il Cantone e la Confederazione qualora decidessero di accogliere un numero importante di profughi”.  

TOP NEWS Cantone
Bellinzonese
1 ora
Sorpassi a Bellinzona: tutte le carenze tecniche e politiche
I due audit evidenziano in 130 pagine vuoti organizzativi e di metodo. Un'incapacità a più livelli nel gestire correttamente il Settore opere pubbliche
Ticino
1 ora
Nel 2021 Regazzi teme 'fallimenti e ristrutturazioni'
Intervista al presidente di Aiti sulla situazione economica, il lavoro durante il lockdown e il rapporto tra politica, impresa e sindacati
Locarnese
1 ora
‘Volevano lo scontro, c'è stato il caos. Un incubo’
Pestaggi senza motivo in centro città. La testimonianza di una ragazza fa scattare l'interrogazione interpartitica per l'operatore di prossimità
Luganese
7 ore
Monteceneri e quelle mascherine imbarazzanti
In Consiglio comunale, il Municipio mantiene il riserbo e risponde parzialmente all'interpellanza Plr: 'Nessun coinvolgimento dell''Amministrazione'
Gallery
Mendrisiotto
10 ore
Un maxi-filtro a tutela del Pozzo Prà Tiro di Chiasso
Posati sei silos che valgono una 'assicurazione' sulla potabilità della falda contaminata dallo Pfos. Le misure sin qui sono costate oltre 1,5 milioni
Locarnese
10 ore
Turismo nel Locarnese, colpo di coda autunnale
A settembre circa il 20 per cento in più di pernottamenti alberghieri. Diversi hotel con il tutto esaurito
Ticino
11 ore
Le regioni di frontiera uniscono le forze contro il Covid
Arge Alp, sottoscritta una risoluzione che rafforza la cooperazione: scambio di apparecchiature e materiale di protezione, contact tracing...
Luganese
12 ore
Scarcerate le operatrici dell'asilo nido di Taverne
Una portoghese 41enne e una svizzera 24enne, erano state arrestate per maltrattamenti
Luganese
13 ore
Melide si divide sul risanamento del nucleo
Abbondio Adobati e Aldo Albisetti lanciano un referendum. I favorevoli al progetto: "mezze verità e inesattezze".
Bellinzonese
14 ore
Schianto di Gnosca, il veicolo non ha frenato
L'inchiesta sul luogo dell'incidente dove sono morti padre e figlio non ha rilevato la presenza di tracce di pneumatici sull'asfalto
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile