laRegione
Si fa un passo avanti (Ti-Press)
Mendrisiotto
29.05.20 - 20:240
Aggiornamento : 21:01

Da Chiasso e Mendrisio 3 milioni per le micro-attività

Le due città del Distretto mettono in campo misure e investimenti per aiutare il tessuto economico locale a superare l'effetto Covid-19

Schierati dalla parte di commercianti, artigiani e piccoli impresari, e non solo a parole ma con i fatti, anzi con le casse comunali.  Chiasso e Mendrisio si sono letteralmente spese per dare una mano tangibile al tessuto imprenditoriale locale, messo a dura prova dall'emergenza sanitaria da Covid-19. Entrame le città del Distretto - ma ha fatto altrettanto pure Balerna nei giorni corsi - hanno messo mano alle loro riserve e sono pronte ora a destinare importanti cifre, utili ad alleggerire tasse e spese fisse e a far muovere l'economia, olfre che a incentivare i consumi in... casa. Il Comune di confine ha scelto la via del credito quadro - a disposizione in totale 2,1 milioni di franchi tradotti oggi, venerdì, in un messaggio municipale -, mentre il capoluogo ha preferito la creazione di un fondo in cui confluirà un milione e che sarà sui tavoli dei consiglieri comunali già l'8 giugno prossimo, forte della clausola d'urgenza.

Dagli aiuti dell'emergenza a un impegno sonante

Già nei giorni della crisi acuta della pandemia tanto Chiasso che Mendrisio avevano reagito subito alla chiusura forzata che sta rischiando di mettere in ginocchio tante micro-attività, le stesse verso le quali si concentrano una volta di più le attenzioni dei due enti locali.  Erano così scattate le deroghe, le dilazioni di pagamento delle fatture legate a servizi e prestazioni comunali, la sospensione se non addirittura la rinuncia a tasse (come quella sul suolo pubblico), pedaggi e persino affitti. Tutte misure per le quali si sono spese decine di migliaia di franchi: Chiasso ha valutato questo sforzo iniziale in 60mila franchi. Oggi si compie un altro passo avanti.

Chiasso calibra le misure sul proprio tessuto economico

Iniziamo da Chiasso. Il Municipio ha pensato a una strategia da declinare su più livelli. Nella proposta consegnata al dibattito consiliare ci sono, innanzitutto, le 'misure di breve termine', una decina in totale che includono la necessità di dare la 'massima considerazione' alle imprese locali nell'ambito di delibere di 'commesse di ogni genere' al pari della possibilità di contribuire all'acquisto di materiale di protezione, come la volontà di far leva sulla disponibilità dei proprietari privati ad alleggerire i canoni di affitto a negozianti ed esercenti. Ma poi si contano pure le iniziative di medio-lungo termine - che fanno leva anche sulle piattaforme digitali - e gli investimenti - una lunga lista - per un milione e 350mila franchi legati a interventi su stabili e infrastrutture pubbliche e a opere di manutenzione straordinaria che saranno così anticipate a beneficio delle piccole e medie imprese locali. L'esecutivo chiassese non trascura neppure il settore degli incentivi energetici: fra il 2021 e il 2023 si libereranno 100mila franchi l'anno.

Mendrisio investe su micro-attività e rilancio dell'economia

La Città di Mendrisio, il secondo polo economico del Cantone con le sue oltre 2mila attività economiche attive nei più svariati settori, ha compreso subito, si conferma nel dossier appena recapitato ai consiglieri, 'la gravità della situazione e testimoniato la sua vicinanza al mondo economico introducendo una serie di prime misure di sostegno'. Monitorata la situazione e sentite le varie micro-imprese presenti sul territorio, alla luce delle decisioni adottate a livello federale e cantonale, è parso chiaro che per contribuire alla loro sopravvivenza occorre riuscire ad 'alleviare i loro oneri finanziari'. Per lanciare un salvagente e scongiurare possibili fallimenti si è così optato per un fondo comunale da un milione di franchi, che 'permetterà di dare un aiuto tangibile alle micro-attività, come anche di sostenere in senso lato e in modo indiretto il rilancio dell’economia sul territorio comunale'.

Gli operatori economici dovranno presentare una richiesta - entro il 30 novembre -, ma potranno accedere agli aiuti in modo 'semplice', quindi senza troppi orpelli burocratici. I criteri? Le attività 'con sede o una propria attività insediata nella Città di Mendrisio almeno dal primo settembre 2019' e una cifra d'affari non superiore al milione. Le regole? Si potrà beneficiare di contributi pari al valore della tassa base annua per i rifiuti, dell'abbonamento per l’utilizzo della rete elettrica e della tassa di occupazione del suolo pubblico. A questo si aggiungeranno progetti per 'rilanciare la vita sociale, e dunque l’economia, sul territorio comunale'.

TOP NEWS Cantone
Ticino
3 ore
Covid-19, due terzi dei nuovi contagiati ha meno di 30 anni
Il medico cantonale Giorgio Merlani: 'I giovani capiscano che protezione significa non solo proteggere sé stessi, ma anche i propri cari e gli amici'
Ticino
5 ore
Il prete arrestato ha ammesso il fatto. Emergono episodi 'minori'
Il sacerdote sotto inchiesta per presunta coazione sessuale è in regime di espiazione anticipata della pena
Mendrisiotto
6 ore
Pronti a scendere in campo a difesa dell'ostetricia all'Obv
A Mendrisio l'AlternativA - Verdi e Sinistra insieme prende posizione dopo l'incontro con i vertici ospedalieri. 'Guardia altissima'
Mendrisiotto
6 ore
‘L'inferno in casa loro’, chiesti 11 anni di carcere
È questa la richiesta di pena della Pp Marisa Alfier nei confronti del siriano a processo per tentato omicidio intenzionale
Bellinzonese
7 ore
Novità a Lumino: iniziata la prima colonia estiva diurna
Otto settimane dedicate ai bambini promosse dal Municipio e affidate alla Fondazione Pro Infantia. Un'offerta di svago ancor più d'attualità a seguito del lockdown
Ticino
7 ore
'Gli Svizzeri all'estero a fare spesa. I ticinesi invece...'
Secondo il presidente della direzione generale di Migros, a sud delle Alpi si sta sentendo meno la riapertura delle frontiere post-lockdown
Lugano
8 ore
Lugano, Foce chiusa questo weekend dalle 20. Poi solo con l'app
Lo ha deciso il municipio cittadino. Da giovedì prossimo, dalle 20, un massimo di 200 persone potranno accedere unicamente previa prenotazione.
Ticino
9 ore
Coronavirus, il Ticino alza il grado d'allerta
Di fronte a oltre 450 quarantene in poco più di una settimana, la campagna d'informazione passa dal codice blu al codice arancione
Bellinzonese
10 ore
8 milioni per la mobilità del Bellinzonese
Il Consiglio di Stato ha licenziato il messaggio per la progettazione e la realizzazione di una seconda serie di misure del programma di agglomerato della regione
Mendrisiotto
10 ore
‘Davo solo sberle sulle braccia’
Il 48enne siriano a processo per tentato omicidio intenzionale ammette di aver picchiato tre volte i figli ma nega i calci
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile