laRegione
chiasso-annullata-la-seduta-di-consiglio-comunale
In agenda il 23 marzo (archivio Ti-Press)
Mendrisiotto
11.03.20 - 11:120
Aggiornamento : 19:15

Chiasso, annullata la seduta di Consiglio comunale

La decisione è stata comunicata poco fa dalla presidente Denise Maranesi. Incertezza sulla data del recupero

La seduta di Consiglio comunale convocata a Chiasso il prossimo 23 marzo non ci sarà. La decisione ci è stata comunicata poco fa dalla presidente Denise Maranesi (Us-I Verdi). Inizialmente l'idea era quella di tenere la seduta in un'altra sede, per esempio al Palapenz, permettendo così di mantenere le distanze tra i consiglieri comunali imposte dall'emergenza coronavirus. «Il senso di responsabilità viene prima di tutto - ci spiega Maranesi -. Dispiace perché avevamo alcuni messaggi importanti all'ordine del giorno che era opportuno discutere per dare anche delle risposte. Ma con l'emergenza sanitaria che stiamo vivendo, passa tutto in secondo piano». La seduta slitta quindi alla prossima legislatura. Ipotizzare una data è al momento impossibile. Tutto dipenderà dall'evolversi della situazione sanitaria. All'ordine del giorno figuravano la convenzione con il FC Chiasso per la gestione dello stadio Riva IV e il credito di 917mila franchi per la sostituzione degli ascensori degli istituti sociali. 

Plr pronto a disertare la seduta

In mattinata la sezione Plr di Chiasso aveva fatto sapere che, in caso di matenimento della seduta al 23 marzo, i consiglieri comunali del Plr non avrebbero partecipato alla seduta. A spiegarlo è il capogruppo Luca Bacciarini. La sezione ha infatti chiesto alla presidente del Cc Denise Maranesi di rinviare la seduta a fronte del rapido evolversi della situazione sanitaria anche nel nostro Cantone. ″Un atto di responsabilità doveroso nei confronti della cittadinanza e di rispetto verso il prossimo - sottolinea il capogruppo -. Il problema del Coronavirus è serio, non va sottovalutato e la politica deve dare per prima l’esempio, la salute pubblica è da anteporre a qualsiasi altro problema.

Sinistra e Verdi stigmatizzano

Quello del Plr cittadino, stigmatizzano Sinistra e Verdi, è un "ricatto". Il gruppo liberaleradicale, si legge in una nota, ha "praticamente imposto il rinvio del prossimo Consiglio comunale previsto per il 23 marzo facendosi beffe del sistema democratico in cui viviamo. Un atto di forza che non si giustifica in questo momento, quando tutte le istituzioni svizzere continuano nell’espletamento delle loro funzioni a tutti i livelli". E questo, si sottolinea, "in assenza di una vera emergenza (la seduta sarebbe stata fra dodici giorni) e in una situazione monitorata costantemente dalla presidenza del Consiglio comunale in accordo con l’amministrazione e il Municipio, che stavano ragionando sulla possibilità di effettuarlo in una sede che consentisse di rispettare le norme di salute pubblica emanate".

Nessuno nega la gravità della situazione, si chiarisce, ma le istituzioni "devono proseguire le loro attività nel pieno rispetto delle regole determinate dagli enti preposti. I cittadini si aspettano prese di posizione responsabili e non dettate da sentimenti di panico. Tanto più che all’ordine del giorno del prossimo Consiglio comunale ci sono messaggi che hanno una certa rilevanza per il futuro pratico degli abitanti della cittadina, segnatamente sulla sostituzione in tempi brevi degli ascensori nelle case anziani ormai ampiamente inadeguati e da tempo mal funzionant+, concludono Us-Verdi richiamando a "un’assunzione di responsabilità".

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
14 min
Frontalieri, versati oltre 90 milioni di franchi di ristorni
In Ticino, Grigioni e Vallese sono 67’472 i lavoratori che ogni giorno attraversano il confine con l’Italia
Ticino
1 ora
Il governo: ‘Basta con le punizioni corporali sui bambini’
Il Consiglio di Stato passa dagli impegni ai fatti e, dando seguito alla mozione Dadò/Imelli, scrive al Consiglio federale: ‘Sottoscrivere l’Appello di Berna’
Ticino
4 ore
Sul salario minimo c’è accordo su controlli e monitoraggio
Incontro questa mattina fra il Direttore del Dfe Christian Vitta, i sindacati e le associazioni economiche. Fra i temi anche la salvaguardia dei posti di lavoro
Bellinzonese
5 ore
Case anziani Bellinzona, ‘se la proposta arriva da noi...’
L’Mps critica il voto d’irricevibilità della sua mozione sulle camere singole ‘mentre il Municipio sta riflettendo sulla medesima ipotesi’
Luganese
5 ore
Casinò di Campione d’Italia, paghe sui 3’600 euro lordi
In vista della riapertura della casa da gioco, si delinea il nuovo Contratto collettivo di lavoro dei 156 dipendenti (più una trentina part-time)
Locarnese
6 ore
Nuovo responsabile scientifico per le Isole di Brissago
Alessio Maccagni di Tenero dallo scorso primo agosto si occupa della gestione e della valorizzazione del giardino botanico
Locarnese
6 ore
Galleria Moscia-Acapulco: ‘Berna dovrebbe sussidiarla’
Interpellanza del consigliere nazionale Ps Bruno Storni: ‘D’altronde la litoranea è una strada internazionale’
Ticino
6 ore
Ancora un decesso in Ticino, 36 i contagi in 24 ore
Secondo il sito dell’Adicasi, una persona è deceduta per Covid in una delle due strutture attualmente colpite dal virus. Sale il numero dei ricoverati
Locarnese
6 ore
Alle Fart il marchio ‘Swisstainable’
Riconosciuto l’impegno per la sostenibilità profuso dall’azienda di trasporto pubblico del Locarnese e Valli
Luganese
11 ore
Malcantone, dalla miniera di Sessa al parco minerario
Sotto la lente il progetto, già sottoposto agli enti turistici e di sviluppo, di valorizzazione di siti noti e quasi sconosciuti della regione
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile