laRegione
30.10.19 - 09:55

Consonni prosciolto, i dipendenti annunciano l'appello

I lavoratori chiedono le motivazioni della sentenza per valutare se ricorrere contro il verdetto delle Assise criminali

Ats, a cura de laRegione
consonni-prosciolto-i-dipendenti-annunciano-l-appello
Foto archivio Ti-Press

Gli ex dipendenti della Consonni non ci stanno, e annunciano la volontà di presentare appello contro il proscioglimento dal reato di usura del titolare dell'azienda (e dei suoi coimputati) nel processo per usura celebrato alle Assise criminali lunedì 21 ottobre.

L'imprenditore di Cantù è stato assolto da tutte le accuse dalla corte presieduta dal giudice Mauro Ermani perché, in buona sostanza, gli operai avevano accettato le condizioni di lavoro. Condizioni che prevedevano straordinari non retribuiti e buste paga più leggere di quanto previsto.

"Il dispositivo della sentenza del processo Consonni ha lasciato senza parole gli ex lavoratori impiegati in diversi cantieri svizzeri (residenze ed alberghi di lusso) con salari nettamente inferiori ai minimi dei Contratto collettivo di lavoro", si legge in una nota stampa del sindacato Ocst. "La Corte delle assise criminali di Lugano ha infatti deciso lo stralcio dell’accusa d’usura" per un supposto impedimento a procedere (ne bis in idem)": nello stesso giorno dell’intimazione dell’atto d’accusa (ottobre 2017), la Procura aveva infatti decretato l’abbandono del reato di estorsione". 

Annunciando l'appello, i lavoratori "otterranno le motivazioni della sentenza e sulla base delle stesse si verificheranno poi gli estremi per presentare una dichiarazione di appello entro 20 giorni".

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
gallery
chiasso
1 sec
Nebiopoli, in seimila al corteo dei bambini
L’appuntamento odierno ha visto sfilare 1’500 allievi delle scuole elementari e dell’infanzia
Locarnese
1 ora
Acqua potabile per tutti: Locarno, Losone e Muralto solidali
Raccolti e devoluti a favore delle popolazioni dell’Africa occidentale oltre 28mila franchi. Serviranno alla realizzazione d’infrastrutture idriche
Luganese
2 ore
Lugano, incendio boschivo sul monte Brè
Il rogo è stato segnalato all’altezza di via Pineta a Brè sopra Lugano verso mezzogiorno
Locarnese
5 ore
Tre milioni di franchi per combattere le neofite invasive
È la richiesta di credito formulata, attraverso il relativo messaggio, dal Municipio di Locarno, per una vera a propria strategia sull’arco di 10 anni
Locarnese
5 ore
Più passeggeri nel 2022 sul trenino bianco-azzurro e i bus
Le Fart hanno conosciuto un incremento dei viaggiatori su gomma e rotaia grazie anche al notevole potenziamento del trasporto pubblico regionale
Luganese
5 ore
A Monteceneri scatta il referendum sull’acquedotto
Partita la raccolta firme contro il credito da 2 milioni per rinnovare ed estendere le condotte sotto alla Cantonale: ‘Non prioritario né necessario’
Locarnese
5 ore
Troppo traffico e troppo rumore in alcune vie di Locarno
Lo sostengono alcuni cittadini che hanno lanciato una petizione per far abbassare la velocità a 30 km/h in via Franzoni, via Varenna e via Vallemaggia
Bellinzonese
6 ore
Si progetta il nuovo ospedale di Bellinzona da 380 milioni
L’Eoc indica una prima fase realizzativa alla Saleggina entro il 2030, seguita da ulteriori sviluppi nel 2050. Cinque piani e, come oggi, 240 posti letto
Ticino
6 ore
Piove troppo poco: scatta il divieto di fuochi all’aperto
La misura, decisa in considerazione dell’elevato rischio di incendio di boschi, concerne Ticino, Moesano, Val Bregaglia e Val Poschiavo
Bellinzonese
8 ore
‘Malumore e perplessità in comitato’ sull’agire di Martinoli
Associazione ospedali di valle, poco gradita la lettera del primo firmatario sul ritiro dell’iniziativa. Attesa la risposta del Dss alle nuove richieste
© Regiopress, All rights reserved