laRegione
30.08.19 - 06:20

Da parco giochi a campetto sportivo

Trasformazioni in vista per l'area di svago di viale Volta a Chiasso. Il Municipio avvierà uno studio

a cura de laRegione
da-parco-giochi-a-campetto-sportivo
(Ti-Press)

Che fine ha fatto il parco giochi ‘Mosaico’ situato dietro al campetto sintetico di viale Volta a Chiasso? Una domanda, quella posta dal consigliere comunale Otto Stephani in una recente interrogazione, che ora ha trovato una risposta. O meglio: due risposte. La prima, sostanzialmente, è dovuta allo stato di conservazione del parco giochi stesso. Essendo, i giochi, realizzati in legno – fa sapere l’esecutivo della cittadina – non sono mancati i “grattacapi”: il legno è infatti un “materiale molto esigente in fatto di manutenzione ed esposto all’usura del tempo”.

A cui si aggiunge “la scarsa disciplina degli utenti” che ha “determinato danni e manomissioni” dei giochi. Dal 2015, puntualizza il Municipio, “è stato necessario mettere fuori funzione e smantellare progressivamente diversi giochi” a causa dello stato di “marcescenza” del legno. Insomma: sicurezza compromessa. Casetta con scivolo e bilzo balzo dovranno dunque lasciare spazio ad altro. Ma a cosa? Ed ecco la seconda risposta: essendo già presente un campetto sintetico, sull’area in questione si è deciso di effettuare uno studio – internamente ai servizi comunali – per l’allestimento di un progetto di riqualifica “che ne tenga in debita considerazione le peculiarità”. In viale Volta, dunque, stando alle volontà cittadine sarà più “opportuno” affiancare al già esistente campetto (il cui manto sintetico a breve dovrà essere rifatto) “un’altra struttura sportiva”. Oltre a chiedere lumi su che fine avesse fatto l’area giochi, Stephani chiedeva inoltre al Municipio come mai la zona – frequentata anche il 1° agosto con l’ormai ricorrente torneo di calcio – si presentasse in stato d’abbandono.

Il Municipio, in tal senso, negando che si possa parlare di stato d’abbandono, ha spiegato che “l’area in questione avrebbe potuto essere ulteriormente rassettata”.

Pur specificando che, comunque, “l’erba viene tagliata e la siepe potata, il truciolato rastrellato, i cestini e i posacenere vuotati, ma non tutte queste operazioni possono essere eseguite quotidianamente”.  

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
9 ore
Città dei mestieri, ‘un punto centrale, ora bisogna irradiarsi’
Presentato il bilancio del terzo anno: in continua crescita gli utenti alla ricerca di informazioni su formazione professionale e mondo del lavoro
Mendrisiotto
9 ore
Truffe per almeno due milioni di franchi: venti mesi sospesi
Condannato alle Assise correzionali di Mendrisio un 67enne per fatti avvenuti tra il 2012 e il 2014. Danneggiate oltre 19 persone.
Ticino
10 ore
Aumento delle stime fiscalmente neutro, oltre 17mila le firme
I promotori dell’iniziativa popolare costituzionale hanno depositato oggi in Cancelleria le sottoscrizioni
Ticino
11 ore
‘La polizia farà la sua parte per ridurre la spesa pubblica’
Lo ha detto Norman Gobbi durante l’annuale Rapporto di Corpo della Cantonale. ‘Positivo il bilancio del 2022 e la capacità di adattamento’
Ticino
11 ore
‘Bandir gennaio’ non bandisce anche i radar
Come ogni venerdì, ecco la lista delle località nelle quali verranno effettuati controlli elettronici della velocità dal 30 gennaio al 5 febbraio
Ticino
13 ore
Aiti: senza garanzie, meglio lo stop al telelavoro da febbraio
L’associazione industriali ticinesi ritiene ‘ragionevole’ la sospensione senza un nuovo accordo che regoli la fiscalità dei frontalieri in telelavoro
Luganese
13 ore
Assolto in Appello l’ex maestro di Montagnola
Per la Carp non è stato possibile accertare un pericolo per lo sviluppo psichico degli allievi. Mauro Brocchi era stato condannato in primo grado nel 2019
Bellinzonese
14 ore
Oltre al carovita, a Bellinzona c’è il ‘caro’- estinto
Secondo un rapporto di Mister Prezzi, il capoluogo ticinese ha le tariffe più alte per cremazione e camera mortuaria fra tutte le capitali cantonali
Bellinzonese
15 ore
Dopo due anni torna il Carnevale Rabadan
La 160ª edizione si terrà a Bellinzona dal 16 al 21 febbraio. Protagoniste la musica, le maschere, la tradizione e la voglia di sano divertimento
Mendrisiotto
19 ore
È ufficiale: l’Fc Chiasso è fallito
Il pretore di Mendrisio non ha potuto che decretare la fine del club rossoblù. ‘Fiumi di parole’, ma nei conti neanche un centesimo
© Regiopress, All rights reserved