laRegione
Dal video (Amtibu)
Mendrisiotto
10.09.18 - 17:570

Se dalla musica arriva 'Un mondo migliore'

Presentata la prima canzone nata nell'ambito di 'La musica è unione', progetto lanciato dall'Associazione Ticino per il Burundi di Rancate

Si intitola ‘Un mondo migliore’ la prima canzone nata nell’ambito del progetto ‘La musica è unione’ lanciato dall’Associazione Amici Ticino per il Burundi (Amtibu) di Rancate dopo l’ultima visita del presidente Marco Barzaghini al Centre Jeunes Kamenge di Bujumbura, struttura che l’associazione sostiene da ormai undici anni. «Tanti ragazzi hanno la passione per la musica ­– ha spiegato Barzaghini –. Il binomio giovani e musica ha portato a questo progetto che permette di creare relazioni tra il Ticino e il Burundi, paese dove i ragazzi vivono in una situazione di instabilità politica ed è sempre più importante sostenerli con questi progetti di interazione». Realizzato da Marco Bitonti, il video di ‘Un mondo migliore'  unisce l’artista locale Kataclisma, all’anagrafe Gregory De Vito, 20enne di Bellinzona, a tre giovani del Centre. La canzone ha parti in italiano, francese e kirundi, la lingua ufficiale del paese dello stato africano. «Non è sempre stato facile raggiungersi – spiega Kataclisma –, ma siamo riusciti a realizzare un buon prodotto. Ci scrivono spesso e ci mandano delle foto: hanno bisogno di queste relazioni, si sentono sostenuti». Collegati via skype durante la conferenza stampa di presentazione della canzone, Claude Nizi, Edmond Rossif e Timy hanno confermato l’importanza di questo progetto che permette di «unire persone, razze e comunità» grazie alla musica «che per noi significa dare un messaggio». Basta prendere quello lanciato nella strofa in kirundi: “Proclamare la pace e l’Amore; è la nostra moneta : tutti assieme ne siamo capaci; Bianchi e neri, siamo tutti fratelli; uniamoci in quanto l’unione fa la forza”. Il progetto non si concluderà con questa prima canzone. Altri artisti stanno infatti lavorando a un brano con i giovani burundesi. Tra loro gli Sweaty Bells, band di fiati e batteria del Mendrisiotto. «I ragazzi africani si occuperanno del canto, mentre noi ci occuperemo della base», ha spiegato Francesco. Il brano di intitolerà ‘Shalom’ e sarà presentato il prossimo 24 novembre a Mendrisio in occasione della Giornata cantonale dell’integrazione che si terrà al Mercato Coperto. Gli altri artisti sono Eleonor Quartet, Ruben Sebastiani e Sound of Glory. Nell’agenda dell’Associazione i progetti non mancano. A partire dalla creazione di un libro fotografico fino a un gemellaggio tra il centro giovani della Città di Mendrisio e quello del Burundi.

 

 

 

Tags
musica
progetto
canzone
mondo migliore
mondo
burundi
associazione
ticino burundi
ragazzi
ticino
TOP NEWS Cantone
© Regiopress, All rights reserved