laRegione
Fra cielo e piazza (foto Ti-Press)
Mendrisiotto
12.05.18 - 11:000

Chiasso passerà l'estate fra Corso e piazza

Il primo giugno si vara la seconda edizione del calendario estivo di manifestazioni. Pezzo forte? Il maxi schermo per i Mondiali

Chiasso si sta (ri)guadagnando il suo pezzo di cielo ‘blu mare’. Da alcuni giorni lungo Corso San Gottardo gli uomini dell’Ufficio tecnico stanno rimontando ‘COLOR- azione 8’, l’installazione firmata da Sergio Morello. Quasi a voler annunciare che l’‘Estate in corso’ chiassese è ormai dietro l’angolo. È la seconda edizione di una carrellata di proposte e appuntamenti decisa a cadenzare il calendario cittadino, dal primo giugno (venerdì inaugurale) al 29 luglio. A dare slancio c’è il successo inanellato la stagione scorsa. Un seguito che ha convinto il Municipio locale a riprovarci. Certo, nessuno nasconde che il programma delle manifestazioni ‘balneari’ versione 2018 (www.estateincorso.ch) risenta della ‘realpolitik’ con cui oggi deve fare i conti il Comune. «Adesso – chiarisce Davide Lurati, capodicastero Sport e tempo libero – bisogna guardare avanti con un giusto ottimismo... realistico». E questo senza venire meno all’impegno di «affrontare i problemi con responsabilità». Ciò non impedisce di regalarsi una serata in centro o un giro di liscio. In fondo bastano un maxischermo a favore dei Mondiali di calcio, che almeno fra metà giugno e metà luglio sarà il ‘piatto forte’, una piazza (Indipendenza) trasformata in salotto (‘low-cost’) e una serie di momenti conviviali. E l’estate chiassese è servita. «Il nostro obiettivo? Offrire dei momenti di svago e divertimento ai chiassesi, ma non solo – spiega Lurati –. Ci rivolgiamo anche al resto del Mendrisiotto e alla vicina Italia». L’esortazione è chiara. «Sì, invitiamo la gente del distretto a venire a Chiasso». L’autorità sta facendo di tutto per attrarre l’attenzione sulla cittadina. Da qui la decisione di cercare degli alleati. «Il segreto del successo di questi eventi è la sinergia fra pubblico e privato». Ne è un esempio, esplicita ancora il municipale, la collaborazione con gli esercenti del centro, che per quattro fine settimana porteranno il bar, quindi tavolini e animazioni, in... piazza. «Questo testimonia il fatto che il dialogo con i commercianti prosegue – ribadisce Lurati –. E non penso solo all’introduzione dei posteggi gratuiti il sabato – fino al 30 settembre negli spazi viale Volta-ex Comacini ed ex Gambrinus, ndr – o all’iniziativa ‘Frequenze’, che ha già fatto parlare di sé e sta contribuendo a ‘riempire’ le vetrine vuote, c’è anche dell’altro che bolle in pentola». Per sapere cosa, però, bisognerà attendere un altro po’. Il capodicastero Sport e tempo libero tiene a rimarcarlo. «Abbiamo un esecutivo aperto e pronto a mettersi in ascolto. È vero, dobbiamo far di conto, nonostante questo il Municipio è pronto a investire». Nessuno si fa illusioni, neppure che basti concedere la sosta gratuita di sabato, per sciogliere i nodi della crisi. In ogni caso, non ci si tira indietro. «Vediamo di fare tutto quello che possiamo», annota con pragmatismo la municipale Sonia Colombo-Regazzoni. Così, rilancia, si riparte dal maxischermo («Confidando che la Svizzera arrivi almeno ai quarti»). Vero, Chiasso non sarà il solo Comune a issare il telone per seguire tutto il calcio mondiale minuto per minuto, ma qui in piazza vi saranno le associazioni sportive locali a curare buvette e punto gastronomico. Eppoi, fa notare a sua volta il municipale Davide Dosi, la cittadina ha altre peculiarità. «Festate – il Festival di musiche e culture del mondo, il 15 e 16 giugno, ndr – ce l’ha solo Chiasso». Che non manca di curare la cultura in ogni stagione. Vista dalla parte dei commercianti, per Carlo Coen si dovrebbe guardare tutti oltre il proprio orticello: «Occorre avere una visione d’insieme per dare vita alla città. Solo così ne saremo avvantaggiati».

Tra calcio, liscio e Gibigiana

Nell’attesa, in piazza Indipendenza ci si dà al liscio e si mette in scena la versione estiva del Nebiopoli. Qui l’appuntamento con il ‘Guggen open-air festival’ è per il 9 giugno. Tra le novità da segnalare la presenza del ‘Bimbo fun on tour’, il 24 giugno, con giochi e gonfiabili per il puro divertimento dei bambini, e l’arrivo da Forte dei Marmi del mercato dei Banchi, il 30 giugno e primo luglio. E quando non tireranno calci al pallone, spazio al cinema.

Tags
chiasso
piazza
giugno
calcio
liscio
estate
luglio
lurati
TOP NEWS Cantone
© Regiopress, All rights reserved