laRegione
28.11.22 - 12:16
Aggiornamento: 23:10

A Grancia la Posta cambia sede e ‘vestito’

Inaugurati i nuovi spazi, centrali e accessibili. Obiettivo del Gigante giallo creare dei ‘veri e propri centri di servizi’

a cura di Red.Lugano
a-grancia-la-posta-cambia-sede-e-vestito
La Posta
Andrea Lepori, Settore Filiali Ticino Sud, Martina Bellodi, RetePostale Ticino, Andrea Imerico, vicesindaco di Grancia

Poche centinaia di metri separano oggi la vecchia dalla nuova sede. Lunedì a Grancia la Posta ha inaugurato, infatti, la nuova filiale, inserita nel Centro Grancia 1. L’investimento, come ribadisce lo stesso Gigante giallo in una nota, "conferma la volontà della Posta di rendere la rete di filiali gestite in proprio dei veri e propri centri di servizi, grazie all’apertura a partner esterni, fra i quali attori nei settori assicurativi e bancari".

In posizione centrale, la filiale sarà aperta anche sul mezzogiorno e priva di barriere architettoniche, quindi accessibile a tutti con facilità. «Ogni cliente ha delle aspettative e delle necessità specifiche quando si reca presso un ufficio postale», spiega Andrea Lepori, responsabile del settore Filiali Sud. «Noi – prosegue – siamo in grado di proporre soluzioni personalizzate. È proprio la qualità della consulenza e la capacità di offrire le soluzioni più adatte ciò che la clientela si aspetta da noi».

Guardando all’intera rete postale, a oggi, si fa sapere, "l’investimento a favore della modernizzazione di oltre 300 filiali gestite in proprio in tutto il Paese è di circa 40 milioni di franchi". Circa 270 di queste sono già state sottoposte a un completo rinnovamento, mentre la sede di Grancia rappresenta la ventiquattresima nel nostro cantone.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
1 ora
Albertoni: ‘La frammentazione politica ci preoccupa non poco’
Il direttore della Camera di commercio: ‘Gli imprenditori hanno bisogno di certezze. Meno ideologia e più discussioni fondate su fatti concreti’
Ticino
1 ora
‘La nostra forza? La biodiversità investigativa’
Polizia giudiziaria. Ferrari e Gnosca: ‘Profili diversi, indagini performanti’. Sta per chiudersi il concorso per aspiranti ispettori e ispettrici
Luganese
1 ora
‘In ansia per i miei figli’: Mezhde rischia ancora l’espulsione
Verso il preavviso negativo da parte del Cantone. L’avvocata della famiglia curda: ‘Non tengono in considerazione che lei ha vissuto più qui che in Iraq’
Bellinzonese
1 ora
L’Eoc: caso chiuso. ‘Ma noi vogliamo vederci chiaro, aiutateci’
San Giovanni di Bellinzona, senza esito le verifiche avviate sulla segnalazione di ex infermiere malate che preparavano antitumorali a mani nude
Centovalli
9 ore
Golino-Zandone, trasporto pubblico da potenziare
La richiesta di più corse bus da parte del Comune delle Centovalli e della Agie Charmilles (tramite Cit) recapitata alla Sezione della mobilità
Grigioni
10 ore
Giù la maschera! Roveredo si tuffa nel Carnevale Lingera
Inaugurata questa sera la 61esima edizione. Fra le novità la possibilità di acquistare i biglietti online e il percorso del corteo di sabato
Locarnese
11 ore
L’indebitamento pubblico preoccupa Gordola, su le imposte
Il Consiglio comunale sposa la linea del rapporto di minoranza della Gestione e alza il moltiplicatore dall’84 all’88 per cento, sconfessando il Municipio
Ticino
12 ore
Ricerca fra le macerie, pure una squadra ticinese in Turchia
Lunedì Mauro Bonomi e Luna sono volati sul posto. In preallarme il presidente della sezione rossoblù di Redog Fabio Giussani: ‘Pronto a intervenire’
Ticino
12 ore
Radar, un’altra interpellanza scottante diventa interrogazione
Alle domande poste da Passalia e Dadò (Centro) sull’aumento di controlli di velocità il governo risponderà in forma scritta. E tra diverso tempo.
Luganese
16 ore
Riprendono i lavori sulla A2 tra Lamone e Gentilino
In collina velocità limitata a 80 km/h, mentre allo svincolo di Lugano Nord si viaggia a 100 km/h
© Regiopress, All rights reserved