laRegione
17.11.22 - 17:19
Aggiornamento: 21.11.22 - 19:34

Massagno, un preventivo 2023 all’insegna della stabilità

L’Esecutivo propone di mantenere il moltiplicatore al 77% sulla scorta di un capitale proprio di circa 10 milioni di franchi

massagno-un-preventivo-2023-all-insegna-della-stabilita
Ti-Press
520mila franchi di disavanzo

Il Municipio di Massagno ha proposto al Legislativo di mantenere il moltiplicatore al 77%, "sulla scorta – si legge nel preventivo 2023 – anche di un capitale proprio consistente che si attesta attorno all’importo di 10 milioni di franchi, garantendo ampia stabilità alla gestione delle finanze comunali per il 2023". Gli investimenti netti previsti ammontano a 5,5 milioni di franchi e a 520mila franchi il disavanzo d’esercizio.

Il risultato, spiega l’Esecutivo, "è condizionato dall’attuale situazione geopolitica internazionale e dall’elevato tasso di inflazione". Questi fattori "si traducono, dal lato finanziario, in un aumento dei costi energetici (illuminazione pubblica ed edifici pubblici) quantificato in un +25% (+70’000 franchi) e di quelli per i consumi legati ad acqua e riscaldamento per circa il 30-40% (+50’000 franchi)". A questo si aggiunge "l’aumento dei tassi di interesse sui prestiti che comportano un aggravio di quasi 200’000 franchi".

Per quanto riguarda invece gli investimenti previsti, essi raggiungono la cifra netta di 5’549’500 franchi, di cui 3’099’400 riguardano crediti già votati e 2’450’100 crediti attualmente in esame.
Tra i crediti già votati segnaliamo la quota Ptl/Pal (384’700 franchi), l’incrocio Arizona tra via S. Gottardo e via Tesserete (450’000 franchi), diversi crediti per canalizzazioni (1’376’900 franchi) e il Consorzio depurazione acque Lugano e dintorni (422’900 franchi). Per quanto riguarda i crediti in esame citiamo in particolare: diverse opere per canalizzazioni (360’000 franchi), la riqualifica degli spazi attorno al comparto centrale e relativo parco civico (300’000 franchi), nonché il risanamento di Casa Chiattone (250’000 franchi).

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Bellinzonese
7 ore
‘Eros Walter era un vulcano: alla Federviti ha dato moltissimo’
Lutto nel mondo vitivinicolo ticinese: è deceduto lo storico presidente della sezione Bellinzona e Mesolcina. Il ricordo di amici e colleghi
Ticino
8 ore
Marchesi: ‘Se l’Udc entrasse in governo, noi pronti per il Dfe’
I democentristi ribadiscono la loro ricetta per il risanamento delle finanze cantonali: ‘Se ci avessero ascoltato, avremmo già risparmiato 100 milioni’
Luganese
9 ore
Lugano, quel vuoto in piazza della Riforma
Verso la ristrutturazione l’edificio che ospitava il Caffè Federale, sulla cui facciata c’è la più vecchia insegna di caffetteria della piazza
Bellinzonese
9 ore
Zac, via altri alberi a Bellinzona: perché?
I Verdi insorgono con un’interpellanza al Municipio sui tagli eseguiti lungo i viali Franscini e Motta
Ticino
10 ore
Radar: questa settimana sono in un comune su due
L’elenco delle località dove dal 6 al 12 febbraio verranno eseguiti controlli della velocità
gallery
chiasso
10 ore
Nebiopoli, in seimila al corteo dei bambini
L’appuntamento odierno ha visto sfilare 1’500 allievi delle scuole elementari e dell’infanzia
Locarnese
12 ore
Acqua potabile per tutti: Locarno, Losone e Muralto solidali
Raccolti e devoluti a favore delle popolazioni dell’Africa occidentale oltre 28mila franchi. Serviranno alla realizzazione d’infrastrutture idriche
Luganese
13 ore
Lugano, incendio boschivo sul monte Brè
Il rogo è stato segnalato all’altezza di via Pineta a Brè sopra Lugano verso mezzogiorno
Locarnese
16 ore
Tre milioni di franchi per combattere le neofite invasive
È la richiesta di credito formulata, attraverso il relativo messaggio, dal Municipio di Locarno, per una vera a propria strategia sull’arco di 10 anni
Locarnese
16 ore
Più passeggeri nel 2022 sul trenino bianco-azzurro e i bus
Le Fart hanno conosciuto un incremento dei viaggiatori su gomma e rotaia grazie anche al notevole potenziamento del trasporto pubblico regionale
© Regiopress, All rights reserved