laRegione
24.10.22 - 16:45
Aggiornamento: 18:34

Lugano, il forum sul Plan B sarà anche aperto al pubblico

Venerdì e sabato saranno offerte alla cittadinanza una serie di iniziative per rendere accessibile il mondo Bitcoin e blockchain

lugano-il-forum-sul-plan-b-sara-anche-aperto-al-pubblico
Ti-Press/Archivio
Ci saranno anche i familiari di Assange

Il Plan B forum, previsto nelle due giornate di venerdì 28 e sabato 29 ottobre al palazzo dei Congressi di Lugano, come anticipato, diventa anche Open, ossia aperto alla cittadinanza. Ci saranno una serie di iniziative gratuite, in Piazza Castello, a Villa Ciani e al Padiglione Conza, con incontri, laboratori e proiezioni all’insegna della conoscenza, dell’esperienza e della libertà, con l’obiettivo di rendere il mondo Bitcoin e blockchain più comprensibile. Il prossimo fine settimana, Lugano si trasformerà in un polo informativo e di discussione grazie all’evento nato dalla collaborazione tra la Città e Tether. L’evento, in inglese, è dedicato a chi ha già affrontato i primi passi in questo settore. A Piazza Castello il 28 e il 29 (dalle 10 alle 18), ci sarà PALCO21, dove si potranno incontrare esperti del settore. Il mondo cripto, ha inoltre messo in evidenza il tema delle libertà individuali. Bitcoin si basa su principi fondamentali che saranno approfonditi al Plan B Forum: il diritto alla privacy, l’inclusione e la libertà (individuale, di parola e finanziaria).

In anteprima Ithaka, su Assange

Al fine di avvicinare la cittadinanza all’attivismo per la difesa della libertà di espressione, due iniziative saranno offerte, grazie ai familiari di Julian Assange, il fondatore di WikiLeaks detenuto nel carcere londinese di Belmarsh: Stella Assange, avvocato e moglie di Julian Assange, John e Gabriel Shipton, padre e fratello di Julian Assange. La prima, è la proiezione al Padiglione Conza dell’anteprima svizzera del documentario Ithaka, prodotto da Gabriel Shipton e incentrato sulla lotta del padre per la liberazione del figlio. Su https://my.lugano.ch/en/events/ithaka, si possono prenotare le proiezioni dal 27 al 30 ottobre. A Villa Ciani, ci si potrà immergere nella realtà virtuale nei luoghi di detenzione di Julian Assange. Chi fosse interessato, a piazza Castello, allo stand mio1WALLET, animato da Laura Nori e il team dell’app cittadina MyLugano, potrà realizzare la prima transazione creando un conto (in gergo wallet). A Villa Ciani saranno allestite mostre di BITCOIN ART gallery, BITCOIN MEME gallery, e l’area sponsor e partners del Plan B, che include le offerte formative degli atenei. Su https://luganolivinglab.ch/it/projects/plan-b-forum-open/, si trovano tutti i dettagli.

Leggi anche:

Lugano tra nuovi milionari e la giocata cripto

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
gallery
chiasso
1 min
Nebiopoli, in seimila al corteo dei bambini
L’appuntamento odierno ha visto sfilare 1’500 allievi delle scuole elementari e dell’infanzia
Locarnese
1 ora
Acqua potabile per tutti: Locarno, Losone e Muralto solidali
Raccolti e devoluti a favore delle popolazioni dell’Africa occidentale oltre 28mila franchi. Serviranno alla realizzazione d’infrastrutture idriche
Luganese
2 ore
Lugano, incendio boschivo sul monte Brè
Il rogo è stato segnalato all’altezza di via Pineta a Brè sopra Lugano verso mezzogiorno
Locarnese
5 ore
Tre milioni di franchi per combattere le neofite invasive
È la richiesta di credito formulata, attraverso il relativo messaggio, dal Municipio di Locarno, per una vera a propria strategia sull’arco di 10 anni
Locarnese
5 ore
Più passeggeri nel 2022 sul trenino bianco-azzurro e i bus
Le Fart hanno conosciuto un incremento dei viaggiatori su gomma e rotaia grazie anche al notevole potenziamento del trasporto pubblico regionale
Luganese
5 ore
A Monteceneri scatta il referendum sull’acquedotto
Partita la raccolta firme contro il credito da 2 milioni per rinnovare ed estendere le condotte sotto alla Cantonale: ‘Non prioritario né necessario’
Locarnese
6 ore
Troppo traffico e troppo rumore in alcune vie di Locarno
Lo sostengono alcuni cittadini che hanno lanciato una petizione per far abbassare la velocità a 30 km/h in via Franzoni, via Varenna e via Vallemaggia
Bellinzonese
6 ore
Si progetta il nuovo ospedale di Bellinzona da 380 milioni
L’Eoc indica una prima fase realizzativa alla Saleggina entro il 2030, seguita da ulteriori sviluppi nel 2050. Cinque piani e, come oggi, 240 posti letto
Ticino
6 ore
Piove troppo poco: scatta il divieto di fuochi all’aperto
La misura, decisa in considerazione dell’elevato rischio di incendio di boschi, concerne Ticino, Moesano, Val Bregaglia e Val Poschiavo
Bellinzonese
8 ore
‘Malumore e perplessità in comitato’ sull’agire di Martinoli
Associazione ospedali di valle, poco gradita la lettera del primo firmatario sul ritiro dell’iniziativa. Attesa la risposta del Dss alle nuove richieste
© Regiopress, All rights reserved