laRegione
07.10.22 - 10:36
Aggiornamento: 18:22

Lugano, nell’amministrazione non ci sono differenze di salario

La Città ha pubblicato i risultati delle analisi effettuate sui collaboratori retribuiti secondo il Regolamento organico comunale

lugano-nell-amministrazione-non-ci-sono-differenze-di-salario
archivio Ti-Press
Palazzo civico

Nell’amministrazione comunale di Lugano non ci sono differenze salariali tra donne e uomini. È questo il risultato emerso dall’analisi sulla parità salariale voluta dal Municipio di Lugano sulla base degli stipendi di aprile 2022 dei collaboratori e delle collaboratrici retribuiti secondo il Regolamento organico comunale della Città di Lugano. Un esercizio che la Città ha deciso di svolgere ogni anno, nonostante una tale frequenza non sia richiesta dalla Legge federale sulla parità tra i sessi, che la impone ogni quattro anni.

L’analisi ha coinvolto 1’068 dipendenti (424 donne e 644 uomini). In una nota il Municipio spiega che "escludendo docenti e personale uniformato, emerge che la donna ha un salario medio di 5’969 franchi lordi e l’uomo di 7’043 franchi lordi. La differenza di 1’074 franchi (-15.2%) è in gran parte dovuta alle indennità legate ai turni, effettuati soprattutto da personale di sesso maschile". Inoltre, analizzando oltre al salario medio anche le caratteristiche individuali (come età, sesso, anni di servizio e formazione) e quelle relative al posto di lavoro (grado di occupazione, funzione, posizione professionale), "si rileva che non vi è impatto di genere: le donne guadagnano +0.9% rispetto agli uomini. Fra donne e uomini nell’Amministrazione comunale non vi è quindi differenza salariale".

L’analisi 2021 aveva evidenziato una leggera differenza di genere (1,5% a sfavore delle donne), "non spiegabile sulla base di fattori legati al posto di lavoro o alle caratteristiche individuali". Questo, specifica ancora l’autorità comunale, in parte "a causa del metodo di rilevamento che includeva il personale appartenente a fasce salariali dove il Municipio non ha margine di manovra in materia di politica retributiva: ossia docenti e personale di polizia uniformato inquadrati nella classificazione delle funzioni e nella scala stipendi cantonale". Da qui la decisione di effettuare un’analisi distinta.

Per rafforzare la parità di genere nell’amministrazione comunale, la Città si è fatta promotrice di una serie d’iniziative. Tra queste, il Municipio ricorda un sistema di retribuzione trasparente; orario flessibile; telelavoro; part time; monitoraggio dell’accesso delle donne a ruoli di responsabilità; sensibilizzazione dei quadri nel processo di reclutamento e distribuzione delle attività; programmi di sviluppo; modello di formazione attento al genere, rafforzamento e valorizzazione delle donne; analisi conciliabilità vita-lavoro (2022-2023); progetto pilota Diversità e Inclusione e l’evento Lugano al femminile.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Locarnese
11 min
Il Museo di Val Verzasca nominato all’EMYA 2023
Tra i sette istituti culturali svizzeri iscritti per il prestigioso riconoscimento europeo vi è anche la struttura con sede a Sonogno
Ticino
3 ore
Un appello per l’Ucraina (e contro Putin)
È quello reso pubblico da Verdi, Ps, Mps e altre formazioni progressiste in previsione della Giornata mondiale dei diritti umani
Locarnese
3 ore
Hangar 1, il Cantone risponde alle Città
Sul futuro dell’aviorimessa all’Aeroporto di Locarno, il CdS ha raggiunto un’intesa con la Aelo Maintenance, che si occuperà della ricostruzione
Bellinzonese
1 gior
Ad Airolo-Pesciüm l’inverno scatta il 16 dicembre
Una nuova stagione invernale ricca di interessanti proposte e attività per tutti gli amanti della neve scalpita
Locarnese
1 gior
Ascona, inaugurato il Centro diurno socio-assistenziale
Offre una sessantina di appartamenti a pigione moderata a persone anziane o invalide. Promotrice è la Parrocchia, a gestirlo è la Fondazione San Clemente
Bellinzonese
1 gior
La casa Aranda di Giubiasco festeggia un’ultracentenaria
Erminia Addor di Cadenazzo mercoledì 7 dicembre ha superato la bella età di 102 anni attorniata dai familiari
Locarnese
1 gior
Centovalli, riaperta la strada
Dopo lo smottamento di martedì sera, i lavori di sgombero sono stati eseguiti e la tratta fra Camedo e il bivio di Palagnedra è di nuovo percorribile
Mendrisiotto
1 gior
Chiasso, per riaprire la piscina è urgente investire
La richiesta di credito ammonta a 582mila franchi e sarà votata il 19 dicembre. Verrà chiesto aiuto ai comuni convenzionati
Ticino
1 gior
In Ticino 1’483 nuovi contagi Covid e cinque decessi
I posti letto occupati da pazienti con Coronavirus sono 141, per un +23% rispetto alla scorsa settimana. Sei i pazienti che si trovano in cure intense
Luganese
1 gior
Viganello, restano grigie le facciate di Casa Alta
Trovato il compromesso, che prevede la rinuncia al tinteggio blu, dopo l’incontro tra Cantone, Città e presidente dell’assemblea dei proprietari
© Regiopress, All rights reserved