laRegione
04.10.22 - 19:08
Aggiornamento: 19:56

Cornaredo, ‘tabula rasa’ pronta sulla carta

Presto in pubblicazione a Lugano e Porza il Piano di quartiere del comparto B1a. Previsti edifici misti di altezza tra i 30 e i 60 metri

cornaredo-tabula-rasa-pronta-sulla-carta
Afry Svizzera Sa
Ecco la vista dal lato nord

È pronto il piano di quartiere del futuro quartiere di Cornaredo. La domanda di costruzione verrà pubblicata ufficialmente giovedì 6 ottobre agli albi comunali della Città di Lugano e del Comune di Porza. Il comparto B1a del Nuovo quartiere di Cornaredo (Nqc) è di circa 55’000 metri quadrati, ospiterà edifici a uso misto, di altezza variabile tra i 30 e i 60 metri, spaziati di almeno dodici. Sorgeranno residenze, commerci, si svilupperà il settore terziario. Ci saranno contenuti di svago e tempo libero, salute, sport, innovazione. Sono previsti, tra gli altri, appartamenti, un hotel con un centro per convegni, ristoranti, spazi espositivi, piccoli negozi, un centro fitness, una piscina, un centro medico e una casa medicalizzata. Il volume del costruito sarà di circa di 440’000 metri cubi (di cui 227’000 interrati).

Un autosilo su tre piani

All’interno, troverà spazio anche il nodo intermodale, il luogo dove molteplici forme di trasporto individuale e collettivo si incontrano e si scambiano, che fungerà anche da capolinea del prolungamento del tram-treno dal centro città. Sono previste pure le fermate del trasporto pubblico della linea del tram-treno del Luganese e degli autobus. Non solo. Verrà realizzato un autosilo interrato, disposto su tre piani, con 1’200 parcheggi (mille sotterranei), di cui 600 destinati al Park & Ride, 400 a uso pubblico del quartiere e 200 per i contenuti privati del comparto. A questi si aggiungono i posteggi per le moto e per le biciclette. L’autosilo è disposto su tre piani ed è collegato internamente all’autosilo del Polo Sportivo e degli Eventi.

Il più grande parcheggio della città

Il comparto B si estenderà dunque fino a buona parte dell’attuale parcheggio delle Tpl, annuncia la società Afry Svizzera Sa, che ha lavorato in sinergia con lo studio Gottlieb Paludan Architects (parte del gruppo Afry), con sedi a Oslo e Copenaghen, che sono specializzati nello sviluppo di progetti a scala urbana e focalizzati sulla mobilità. La società Mawi group Sa si è invece occupata dell’ingegneria civile e delle tematiche ambientali ed energetiche. Lo studio Ferella Falda Sa, infine, ha curato la parte relativa al traffico e alla mobilità. Lo sviluppo pianificatorio rivoluzionerà l’aspetto del comparto: in pratica di quanto esiste ora verrà fatto tabula rasa e nell’area è previsto un nodo intermodale che comprende quello che sarà il più grande parcheggio di Lugano.

Contenuti coerenti con il Masterplan

I progettisti hanno messo d’accordo due entità con interessi ben diversi: le Ail Sa, che hanno anche operato una permuta di terreni con la Città per agevolare la pianificazione, e la Res Building Sa. Se si passerà dalla carta al cantiere, dell’esistente resterà in piedi ben poco. Come detto, il Piano di quartiere, che ospita il nodo intermodale, con le fermate del trasporto pubblico, un Park & Ride e una serie di contenuti misti organizzati in vari edifici saranno coerenti con le linee guida del Masterplan. Come noto, i promotori Res Building Sa e Ail Sa, nel 2021, in qualità di proprietari dei terreni e promotori del progetto, hanno dato avvio concretamente allo sviluppo del quartiere B1a all’interno del Nqc.

Creare un senso di appartenenza

Il progetto mira a creare un senso di appartenenza nel quartiere, un centro di aggregazione per giovani e anziani, per il quale occorre un edificio di riferimento. L’edificio più alto del nuovo quartiere di Cornaredo sarà situato al centro del quartiere. I progettisti hanno cercato risposte alle esigenze della popolazione, che cerca un ambiente vivace con svariati commerci e attività al servizio delle varie tipologie di utenti. Questo obiettivo, si legge nella nota stampa, viene raggiunto attraverso un’attenta selezione dei contenuti. La convergenza di trasporto pubblico, trasporto privato e percorsi di mobilità dolce permette di avere persone in transito in vari momenti della giornata e della settimana.

Soluzioni d’avanguardia a impatto zero

I promotori hanno voluto un progetto con un elevato grado di sostenibilità, intesa come attenzione a una efficiente gestione delle risorse nel rispetto dell’ambiente e alla promozione di una relazione virtuosa e sinergica con il contesto, con un occhio di riguardo alla progettazione di uno spazio urbano che faciliti la costruzione di una comunità di quartiere e offra l’opportunità di avere uno stile di vita efficiente e senza costrizioni. L’intenzione dei promotori è quella di individuare delle soluzioni all’avanguardia che prevedano un utilizzo ottimale delle risorse e un’efficienza energetica elevata, fino a raggiungere lo standard "Zero-energy building", ovvero un edificio per il quale il bilancio tra l’energia prodotta e quella consumata è pari a zero.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
19 min
Casse malati, 11mila firme per gli sgravi. E un asino che raglia
La Lega consegna in governo le sottoscrizioni all’iniziativa per la deducibilità integrale dei premi. Poco dopo la sinistra porta i regali per i ricchi
Ticino
31 min
‘No a qualsiasi scenario che impedisca al popolo di votare’
Marina Carobbio e il (molto probabile) seggio vacante al Consiglio degli Stati post Cantonali, il presidente cantonale dell’Udc pianta già qualche paletto
Locarnese
1 ora
La ‘trappola’ in via Arbigo: ‘Il mio cane poteva morire’
Brutta esperienza per una giovane di Losone, che portando a spasso l’amico a 4 zampe ha evitato per poco che ingoiasse una penna ‘travestita’ da boccone
Ticino
3 ore
Superamento dei livelli, parla Bertoli: ‘Serve segnale chiaro’
Dopo il niet di Speziali e le critiche di sindacati e docenti, il direttore del Decs: ‘Pronto a fugare ogni dubbio, la politica non meni il can per l’aia’
Mendrisiotto
3 ore
Novazzano ‘non è meno sicuro di altri comuni’
Durante il Consiglio comunale di lunedì il Municipio ha risposto a un’interpellanza sulla rapina avvenuta il 28 novembre in un’abitazione.
Luganese
3 ore
Lugano, folle fuga sotto l’influsso di cocaina: condannato
La Corte delle Assise criminali ha inflitto al 25enne ventitré mesi sospesi con la condizionale. L’imputato ha ammesso tutti i fatti.
Grigioni
3 ore
Frana in Val Calanca, iniziato lo sgombero della strada
Due escavatrici sono entrate in azione dopo l’esclusione del pericolo imminente di altri crolli. Obiettivo riaprire la carreggiata prima del weekend
Ticino
5 ore
In carcere in Ticino per spaccio dopo l’estradizione dall’Italia
Sul 36enne residente in Italia pendeva un mandato di cattura internazionale emesso dalla Magistratura ticinese
Bellinzonese
6 ore
Gottardo Arena, approvato il principio dei posteggi a pagamento
Luce verde alla convenzione tra Comune e Hcap. Slitta però a lunedì il voto sul messaggio per permettere di applicare la tassa in occasione delle partite
Grigioni
7 ore
Quasi 300’000 franchi ai media del Grigioni italiano
Il Gran Consiglio retico intende rispondere alla difficile situazione in cui si trovano i mezzi di comunicazione
© Regiopress, All rights reserved