laRegione
26.08.22 - 16:33
Aggiornamento: 18:13

Stalking sul confine tra Lugano e Lavena

Una donna residente in città ha denunciato l’ex fidanzato, indaga la Procura di Varese

di S.P.
stalking-sul-confine-tra-lugano-e-lavena
Ti-Press

Una ventottenne residente a Lugano ha denunciato alle autorità italiane l’ex fidanzato, la giovane donna ha detto di vivere nella paura dallo scorso mese di marzo, stando alla denuncia presentata ai carabinieri sarebbe stata picchiata dall’ex. Tutto è iniziato a Lavena Ponte Tresa, in provincia di Varese, dove l’uomo vive. La loro breve relazione è iniziata nel dicembre 2021 ma la gelosia di lui avrebbe reso il rapporto assai difficile, a metà gennaio a casa del fidanzato, in Italia, la donna sarebbe stata colpita con calci e pugni ma in un primo momento lei ha preferito non denunciare. Le sono state riscontrate la frattura delle ossa nasali, un trauma cranico, alcuni denti rotti e le labbra spaccate. Dopo un mese ci ha ripensato e si è recata dalle autorità perché pur essendo rientrata in Svizzera teme per la propria incolumità. L’uomo, pur avendo il divieto di ingresso in territorio svizzero, tornerebbe spesso a Lugano e talvolta la contatterebbe telefonicamente. Alla Procura della Repubblica di Varese è stato segnalato anche che una notte un uomo ha suonato al citofono a casa sua dicendo: «Prima o poi ti prendo», l’individuo si sarebbe poi dileguato senza essere identificato e nei giorni scorsi la ragazza è stata convocata dalla stessa procura di Varese e ascoltata dal pubblico ministero che conduce le indagini. Gli inquirenti italiani stanno verificando se effettivamente l’uomo si stia comportando nel modo descritto dalla sua ex fidanzata.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
1 ora
Mobilità Usi al top: ‘Coltiviamo la dimensione internazionale’
L’ateneo ticinese è tra i pochi in Svizzera (4 su 36) ad aver raggiunto l’obiettivo del 20% dei diplomati con un’esperienza all’estero. Ecco i motivi
Orselina
2 ore
Nuovo albergo-ristorante Funicolare, c’è la licenza edilizia
Da novembre il cantiere per l’edificazione ex novo della struttura, simbolo turistico collinare soprastante la Madonna del Sasso
chiasso
3 ore
Un Nebiopoli all’insegna del vero spirito del Carnevale
Svelato il programma dell’evento, che dopo due anni di pandemia torna ‘in grande’. Ne abbiamo parlato con il presidente del comitato Alessandro Gazzani
Grigioni
3 ore
Giovane morta dopo il party: nessuno voleva perdere la patente
Le persone interrogate hanno confermato che si è atteso a lungo prima di portare la 19enne in ospedale per paura di incappare in controlli di polizia
Bellinzonese
4 ore
Quartiere Officine: per i Verdi ‘ancora troppi posteggi’
Giulia Petralli apprezza che il Municipio di Bellinzona abbia rivalutato il progetto iniziale, ‘ma ci sono ancora punti che non ci soddisfano’
Luganese
4 ore
Lugano mantiene la tradizione del Pane di Sant’Antonio
Con una decisione presa a maggioranza, il Municipio ha incaricato la Cancelleria e la Divisione attività culturali di preparare un progetto
Ticino
5 ore
Pensioni, la rete ErreDiPi evolve e diventa un’associazione
La scelta, dice il portavoce Quaresmini, ha l’obiettivo di essere interlocutori solidi e di partecipare attivamente agli incontri tra governo e sindacati
Luganese
6 ore
Trattamento stazionario a un giovane reo di tante ‘bravate’
Inflitti 22 mesi da espiare a un 23enne che, in pochi giorni, ha commesso diversi reati. Pena sostituita con il ricovero in una struttura chiusa
Luganese
6 ore
Incidente sulla A2, code in direzione sud
Si segnalano disagi al traffico tra Muzzano e la galleria di Collina d’Oro
Luganese
7 ore
Inserimento professionale, Lugano tira le somme
Presentato il rapporto d’attività 2022 del Settore formazione e lavoro della Divisione socialità
© Regiopress, All rights reserved