laRegione
25.08.22 - 17:51
Aggiornamento: 19:13

C’è il video sul pestaggio all’interno del bar di Ponte Tresa

E domani il giudice dei provvedimenti coercitivi deciderà se mantenere in arresto il gerente accusato di tentato omicidio intenzionale

di Guido Grilli
c-e-il-video-sul-pestaggio-all-interno-del-bar-di-ponte-tresa
Ti-Press
L’istruttoria sulla violenta aggressione prosegue. Titolare dell’inchiesta, la pp Marisa Alfier

Ci sono le immagini sulla furibonda lite scoppiata martedì sera attorno alle 19 all’interno del bar San Marco di Ponte Tresa. Tutti i frammenti, secondo per secondo, dall’inizio dell’alterco avvenuto fra il cliente diffidato 42enne e il gerente 48enne domiciliato nel Varesotto – alle mani sarebbe venuto pure un 39enne denunciato a piede libero, ma con un ruolo minore – fino all’arrivo delle due pattuglie della Polizia cantonale e dei soccorritori della Croce Verde, sono a disposizione degli inquirenti. La videosorveglianza attiva all’interno e all’esterno dell’esercizio pubblico ha catturato le fasi salienti dell’aggressione: il video è stato posto sotto sequestro e sarebbe già stato visionato dagli inquirenti. L’istruttoria – titolare dell’inchiesta penale, la procuratrice pubblica, Marisa Alfier – prosegue per accertare le responsabilità dei due aggressori.

Immagini senza sonoro

Intanto domani il giudice dei provvedimenti coercitivi deciderà se confermare l’arresto o disporre la scarcerazione del 48enne, posto in manette la sera stessa della lite e rinchiuso alla Farera con l’accusa di tentato omicidio intenzionale, lesioni gravi e aggressione. Il video sarà determinante per ricostruire con precisione le intenzionalità dei protagonisti della grave aggressione. Un video tuttavia privo di sonoro, ciò che pertanto rende più difficile definire l’intensità delle azioni compiute dai protagonisti. A quanto pare i pugni inferti dal 48enne sono proseguiti anche quando la vittima era già a terra. Gli avvocati di difesa, dal canto loro, attendono di poter visionare le immagini prima di potersi pronunciare sull’inchiesta penale. Il 39enne a piede libero sosterrebbe, dal canto suo, di aver voluto soltanto immobilizzare la vittima, la quale avrebbe provocato il gerente e il suo collega, infrangendo la diffida dal locale ricevuta tempo prima. Tutte versioni al vaglio degli inquirenti, i quali attendono – un aspetto centrale nelle indagini – di conoscere i referti medici dell’Ospedale Civico di Lugano, dove da martedì sera è ricoverato il 42enne. Le sue condizioni sono gravi ma fortunatamente la sua vita non è in pericolo.

Leggi anche:

Ponte Tresa, diffidato entra nel bar e scoppia la lite

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Bellinzonese
1 ora
La casa Aranda di Giubiasco festeggia un’ultracentenaria
Erminia Addor di Cadenazzo mercoledì 7 dicembre ha superato la bella età di 102 anni attorniata dai familiari
Locarnese
2 ore
Centovalli, riaperta la strada
Dopo lo smottamento di martedì sera, i lavori di sgombero sono stati eseguiti e la tratta fra Camedo e il bivio di Palagnedra è di nuovo percorribile
Mendrisiotto
2 ore
Chiasso, per riaprire la piscina è urgente investire
La richiesta di credito ammonta a 582mila franchi e sarà votata il 19 dicembre. Verrà chiesto aiuto ai comuni convenzionati
Ticino
2 ore
In Ticino 1’483 nuovi contagi Covid e cinque decessi
I posti letto occupati da pazienti con Coronavirus sono 141, per un +23% rispetto alla scorsa settimana. Sei i pazienti che si trovano in cure intense
Luganese
12 ore
Viganello, restano grigie le facciate di Casa Alta
Trovato il compromesso, che prevede la rinuncia al tinteggio blu, dopo l’incontro tra Cantone, Città e presidente dell’assemblea dei proprietari
Grigioni
12 ore
A San Bernardino (e non solo) mercato immobiliare congelato
Dopo tre intensi anni di compravendite, oggi la forte domanda non trova più offerta. Vigne dell’Ente turistico: ‘Qui come nel resto del Moesano’
Bellinzonese
17 ore
Pedone investito sulle strisce a Bellinzona. Ferite serie
L’uomo è stato travolto da un’auto su un passaggio pedonale di viale Portone. Chiuso un tratto di strada
Mendrisiotto
20 ore
Intercity, un treno chiamato desiderio. Oggi esaudito
Il via libera della Camera alta alle fermate nel Distretto fa gioire i sindaci di Chiasso e Mendrisio. Che rinviano il confronto sulle stazioni
Luganese
21 ore
Lugano Region: ‘Risultati migliori del previsto’
I pernottamenti del 2022 superano quelli degli anni prepandemici, ma si guarda al 2023 con prudenza. Spaventa in particolare l’inflazione.
Mendrisiotto
21 ore
Arzo: fu tentato omicidio, inflitti sei anni e mezzo di carcere
La Corte di appello e di revisione penale pronuncia una nuova sentenza nei confronti dell’uomo che strinse il collo della moglie fino a farla svenire
© Regiopress, All rights reserved