laRegione
27.07.22 - 11:41
Aggiornamento: 16:35

‘Legate alla sfiducia le inchieste italiane contro le banche’

Paolo Bernasconi evoca il problema della duplice modalità di imposizione degli istituti svizzeri: ‘Il governo federale dovrebbe cercare una mediazione’

legate-alla-sfiducia-le-inchieste-italiane-contro-le-banche
Ti-Press
L’avvocato Paolo Bernasconi

Continua a far discutere la decisione del gip milanese Domenico Santoro di richiedere il sequestro in Svizzera di 23,5 milioni di euro nell’ambito delle indagini partite dalla Procura di Milano nei confronti di due succursali luganesi, accusate di riciclaggio di denaro. Le autorità inquirenti hanno pure domandato, per la prima volta, di interdire l’attività in Italia ai due istituti di credito elvetici. In attesa di una risposta dell’Ufficio federale di giustizia in merito alla rogatoria, ne abbiamo parlato con l’avvocato luganese Paolo Bernasconi.

L’ennesimo procedimento penale avviato in Italia dovrebbe essere letto come un messaggio significativo, secondo il legale: «La legge italiana 231/01 si applica anche a società straniere (banche comprese). Significa che oltre confine si avvertono i rischi potenziali legati a situazioni che possono sfociare in procedimenti penali per presunto riciclaggio non solo a carico di persone ma pure nei confronti degli istituti di credito». In attesa di una risposta ufficiale in merito alla richiesta di assistenza giudiziaria inoltrata alle autorità federali, Bernasconi avverte: «Il nuovo procedimento penale rappresenta la cartina di tornasole e riflette le conseguenze di atteggiamenti sul piano generale e di cui pagano tutte le banche. Il problema principale è legato alle duplice modalità di imposizione di banche svizzere applicata dall’Agenzia delle entrate».

Il tema fa parecchio arrabbiare gli istituti di credito ticinesi, prosegue l’avvocato: «È un fatto che non corra buon sangue tra le banche e il fisco italiano. Per cui, casi simili succedono di continuo anche perché non c’è un rapporto di fiducia tra le parti». Come si può misurare questa carenza di fiducia? «Basti ricordare i numerosi procedimenti penali aperti a Milano negli ultimi anni contro banche svizzere per rendersi conto del fenomeno. Procedimenti tutti peraltro conclusi con un patteggiamento. Permane difficile trovare soluzioni alle iniziative dell’Agenzia delle entrate. Il governo federale dovrebbe impegnarsi in un processo di mediazione». L’avvocato non prende posizione sul caso concreto e all’accusa raccontata dal consulente, al quale una delle due banche avrebbe chiesto di fare in modo che i clienti potessero ritirare denaro a Lugano, nonostante i loro conti fossero stati in precedenza trasferiti nelle filiali alle Bahamas, ma ricorda che «per sfuggire allo scambio automatico di informazioni, dopo la fine del segreto bancario, ne sono state inventate di tutti i colori in Svizzera e in Ticino da chi aveva clienti italiani».

Leggi anche:

Riciclaggio nelle filiali luganesi, indagate due banche svizzere

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Luganese
1 ora
Lugano, trasporto pubblico più friendly per i disabili
Approvato il maxi credito (13,6 milioni) per adeguare una parte delle fermate cittadine. Polemica in Consiglio comunale sulle telecamere nei parchi gioco.
Luganese
2 ore
Morcote allacciata all’impianto di depurazione del Pian Scairolo
Tra i progetti previsti dal Consorzio l’abbattimento di microinquinanti e l’utilizzo di energie alternative
Ticino
4 ore
‘Quell’iniziativa è superata dagli eventi’
Consiglio della magistratura, così la commissione parlamentare: Assemblea dei magistrati e Gran Consiglio hanno nel frattempo designato il nuovo Cdm
Gallery
Mendrisiotto
5 ore
Volto coperto e armati: commando irrompe in una abitazione
In cinque rapinano una casa privata a Novazzano. Immobilizzate le persone all’interno, gli autori del ‘colpo’ si sono poi dati alla fuga
Ticino
5 ore
‘Riconoscimento del carovita così come proposto dal governo’
Risoluzione della sezione ticinese della Federazione svizzera funzionari di polizia
Ticino
6 ore
Non cambia l’età limite per restare in Magistratura: 70 anni
La commissione parlamentare ‘Giustizia e diritti’ silura la proposta di Filippini di scendere a 68. La democentrista ritira l’iniziativa
Ticino
6 ore
Docenti, ne mancano di tedesco e matematica
Presentata l’offerta formativa per l’anno 2023/24. Bertoli: ‘In Ticino la copertura è comunque sufficiente, non come in altre regioni della Svizzera’
Bellinzonese
8 ore
Archeologia, antiche ricchezze dissotterrate a Giubiasco
Aperto uno dei quattro tumuli venuti alla luce in un cantiere tra viale 1814 e via Ferriere: ritrovati orecchini, fibule, un pugnale e un’urna funeraria
Bellinzonese
10 ore
Due condanne in tribunale per il ‘caso targhe’
Inflitti 14 mesi con la condizionale all’ex funzionario della Sezione della circolazione, reo confesso. Dieci mesi all’assicuratore
Locarnese
11 ore
Influenza aviaria in un cigno nel Locarnese
Si tratta del secondo caso in Svizzera dopo quello in un’azienda a Zurigo. Il virus si trasmette all’uomo solo in casi rari e per contatto stretto
© Regiopress, All rights reserved