laRegione
ukraine-recovery-conference-shmyhal-atterrato-ad-agno
Keystone
Cassis con Shmyhal
+2
03.07.22 - 17:40
Ats, a cura di Moreno Invernizzi

Ukraine Recovery Conference, Shmyhal atterrato ad Agno

Il Primo ministro, che guiderà la delegazione ucraina è arrivato in città. Accolto dal presidente Cassis e dal sindaco Foletti

Ukraine Recovery Conference, -1. Manca un solo giono alla fatidica ‘data X’ quella cioè dell’inizio dei lavori della tanto attesa (e chiacchierata) conferenza sull’Ucraina di Lugano.

Mentre in Riva al Ceresio il dispositivo di sicurezza è entrato nella sua fase operativa, in vista delle discussioni che terranno banco domani e dopodomani, si susseguono gli arrivi delle varie delegazioni.

Il Primo ministro Denys Shmyhal, che guiderà quella ucraina, è atterrato ad Agno verso mezzogiorno. È stato accolto dal presidente della Confederazione Ignazio Cassis, dal presidente del governo ticinese Norman Gobbi e dal sindaco della città sul Ceresio Michele Foletti.

Shmyhal è a capo di una delegazione ufficiale di oltre 60 persone, tra cui sette ministri. Circa 15 parlamentari ucraini incontreranno una delegazione dei loro omologhi svizzeri, oltre a rappresentanti della società civile e del settore privato.

A Lugano sono attesi oltre mille partecipanti. A rappresentare la Svizzera, oltre a Cassis, saranno presenti anche la consigliera federale Simonetta Sommaruga e la presidente del Consiglio nazionale Irène Kälin.

Tra i partecipanti stranieri non ci saranno capi di Stato, ma la Presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen e diversi premier, tra cui quello polacco, quello ceco e quello lituano. La Cechia ha assunto il 1° luglio la presidenza di turno del Consiglio dell’Unione Europea. La Russia non è stata invitata.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
denys shmyhal ignazio cassis michele foletti
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Luganese
48 min
L’eredità del padre sparita: ‘Lui col fucile voleva spaventarlo’
Tentato assassinio di Agno: il 22enne giovedì avrebbe sottratto la somma alla nonna ed è scomparso. La disperata ricerca da parte del padre e gli spari
Ticino
2 ore
L’impresa sostenibile, tra marketing e realtà
A colloquio con l’economista Marialuisa Parodi sulla cosiddetta ‘finanza Esg’, basata cioè su rating di adeguatezza ambientale e sociale
Luganese
5 ore
Flp, lunghe attese e ritardi coi bus sostitutivi
Alcune persone questa mattina non sono riuscite a salire sui mezzi troppo pieni
Mendrisiotto
7 ore
Age e Aim, la rete idrica è sempre sottopressione
Rimangono in vigore le raccomandazioni all’uso parsimonioso dell’acqua e i divieti. La situazione è critica, ma alcuni Comuni riescono a cavarsela
Locarnese
10 ore
Tegna, ‘no alla variante che finirà per cancellarci’
L’Associazione sportiva preoccupata per le mire pianificatorie del Municipio per la zona dei Saleggi, con il sacrificio del campo da calcio (e del club)
Ticino
19 ore
Ipct, Pronzini si rivolge alla Commissione di mediazione
Il deputato dell’Mps ha chiesto alla cassa pensioni la decisione sulla riduzione del tasso di conversione. Accesso differito. Il parlamentare non ci sta
Luganese
21 ore
Soprusi, schiaffi e ustioni ai figli per 4 anni, il caso in aula
Genitori alle Correzionali, la pubblica accusa chiede pene parzialmente da espiare. Una perizia ha accertato la loro incapacità genitoriale
Luganese
21 ore
Rovio, il movente sarebbe il furto del figlio alla nonna paterna
Il padre avrebbe sparato alla schiena del 22enne forse a causa degli 80’000 franchi spariti dalla casa di Gravesano della parente
Mendrisiotto
22 ore
Chiasso, due campi esterni da padel all’ex Boffalorino
La domanda di costruzione per il progetto sarà presentata entro fine mese. L’area nel frattempo è stata sistemata
Bellinzonese
22 ore
Progetto Ritom a tetto: così cambia l’idroelettrico leventinese
Ffs e Aet presentano l’avanzamento del cantiere. Poi toccherà alla centrale del Piottino. Valutazioni in corso per Lucendro e alcune riversioni
© Regiopress, All rights reserved