laRegione
Luganese
10.06.22 - 16:32
Aggiornamento: 16:52

Polizia del Vedeggio a corto di agenti

Il Corpo assume poliziotti formati; ‘ma l’inchiesta amministrativa non c’entra’

polizia-del-vedeggio-a-corto-di-agenti
Ti-Press

L’annuncio è apparso stamattina, firmato dal Municipio di Lamone: la Polizia del Vedeggio assume "alcuni agenti già formati" alle condizioni previste dal regolamento organico dei dipenderti del Comune di Lamone, sui rispettivi siti web si trovano le condizioni del concorso. L’uscita di questo bando fa seguito a un periodo turbolento per il Corpo, dove è stata svolta un’inchiesta amministrativa culminata con la sospensione di quattro dipendenti. Le nuove assunzioni non sarebbero però direttamente legate a questo caso. "Il Corpo era già sottodotato di un agente rispetto a quanto previsto, e poi un collaboratore si sposterà in un altro Corpo di polizia intercomunale" ci risponde il segretario comunale Mario Cremona. "Le assunzioni non hanno niente a che fare con l’inchiesta amministrativa". L’agente in partenza perlomeno avrebbe concorso al posto in un’altra polizia strutturata prima che emergesse la vicenda dei contrasti interni, e nel frattempo gli è giunta la notizia di essere stato scelto per quella posizione. La seconda partenza, da informazioni che abbiamo raccolto presso la Commissione intercomunale, sarebbe in direzione del Comune di Lugano (non in polizia) ma anche in questo caso si tratterebbe di una persona non toccata dall’inchiesta. Che nel frattempo è terminata per tre dei quattro collaboratori (toccati da una sospensione), mentre il quarto, il vicecomandante, ha ricorso contro questa misura presso il Consiglio di Stato. Ma quante saranno le nuove assunzioni? "Probabilmente due, non è ancora stato deciso" ci risponde il segretario comunale.

Leggi anche:

Polizia del Vedeggio: un terzo degli agenti sotto inchiesta

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
40 min
Previdenza, ‘scendiamo in piazza contro la tattica del salame’
‘E perché la fetta è ampia ma la torta inconsistente’. La Rete a difesa delle pensioni lancia la seconda mobilitazione per opporsi ‘ai tagli alle rendite’
Ticino
1 ora
Parte il treno rossoverde, ‘sui livelli giochi politici’
Partito socialista e Verdi lanciano la campagna elettorale. Noi: ‘Saremo la novità’. Riget: ‘Il Mendrisiotto incarna le emergenze da affrontare’
Bellinzonese
2 ore
A Sementina scocca l’ora della tanto attesa nuova scuola
Il Municipio di Bellinzona rispedisce al mittente la critica e il timore che si voglia procedere con una soluzione d’urgenza provvisoria
Grigioni
4 ore
La strada della Calanca riaperta già oggi alle 16
Lo ha deciso l’Ufficio tecnico cantonale: ultimati prima del previsto i lavori di sgombero e di parziale ripristino
Luganese
5 ore
Lugano, 1’330 firme contro l’aumento di gas ed elettricità
L’Mps consegna la petizione e chiede di bloccare il rialzo dei costi dei beni di prima necessità, che colpisce le famiglie con redditi bassi e medi
Locarnese
10 ore
Si (ri)alza forte, la Vos da Locarno
Lo storico coro cerca il rilancio dopo un periodo difficile dovuto in particolare alla pandemia, che ne ha dimezzato gli effettivi. ‘Ma l’entusiasmo c’è’
Ticino
15 ore
Un ‘audit’ cantonale per i diritti umani
Domani all’Usi si discuterà di come fare per migliorarne il rispetto anche a livello locale. Tra gli ospiti anche la ginevrina Léa Winter
Luganese
15 ore
Lugano, l’appello: ‘La bici è la mia compagna, ritrovatemela’
La storia di Chiara e della sua e-bike, rubata alla Stazione Ffs e rivenduta. ‘La Polizia mi ha detto di dimenticarmela ma io non mi arrendo’
Grigioni
22 ore
Parco Calanca avanti tutta: il sì dell’associazione alla Charta
L’assemblea dei delegati ha votato all’unanimità lo strumento pianificatorio. Il 29 gennaio parola alla popolazione. Se avallato, il dossier andrà a Coira
Luganese
22 ore
Massagno, si è spento Paolo Grandi
Aveva 82 anni. Promotore e presidente dell’associazione Carlo Cattaneo, fondò la delegazione ticinese dell’Accademia italiana della cucina
© Regiopress, All rights reserved