laRegione
lugano-la-mobilita-pedonale-puo-essere-migliorata
archivio Ti-Press
Domande per il Municipio
01.06.22 - 12:33
Aggiornamento: 17:58

Lugano, la mobilità pedonale può essere migliorata

Dopo l’approvazione della Mappa della mobilità lenta, I Verdi interrogano il Municipio presentando anche esempi puntuali

Lugano ha approvato di recente la creazione di una ‘Mappa della mobilità lenta’. Con un’interrogazione al Municipio, i Verdi di Lugano (primo firmatario Niccolò Castelli) tornano sul tema, sottolineando vari aspetti. Tra questi l’importanza di una dinamica partecipativa (a cui non accenna minimamente una recente comunicazione del Municipio) e la possibilità di realizzare in tempi brevi alcuni piccoli interventi che permetterebbero di migliorare sensibilmente la mobilità pedonale in città. "Ci chiediamo quali siano i passi che l’esecutivo sta compiendo oggi per lo sviluppo della mobilità lenta – si legge nell’interrogazione –. Da anni si attende una visione chiara dei tragitti pensati per la vita quotidiana dei cittadini, concepiti per connettere punti nevralgici della città, hub della mobilità (stazione, centri scolastici, fermate di bus, eccetera) e per dotare Lugano di una rete reale di possibilità per chi si sposta quotidianamente in modalità lenta".

A mente dei firmatari, "quanto proposto oggi dalla Città non risponde in maniera sufficiente a questi criteri: sono troppe le linee ciclabili discontinue e non si rifanno a un chiaro disegno fra quartieri e zone di grandi affluenze; sono molti gli ostacoli architettonici che interrompono semplici vie di passaggio lontane dal traffico per pedoni, biciclette o carrozzine. La segnaletica è prettamente di carattere turistico, non vi è un concetto per l’utilizzo fuori dagli orari dello svago (come invece è ad esempio il caso sulla ciclabile fra Canobbio e Tesserete, con un sistema sostenibile per l’illuminazione) e la segnalazione stradale per evitare possibili problematiche con autovetture, camion e altri veicoli è praticamente inesistente". Per i Verdi di Lugano "mancano però soprattutto i percorsi. E questo anche se da anni alcune problematiche o possibili soluzioni sono note. Il ‘Piano comunale dei percorsi ciclabili del 2016’ non ci pare sia mai stato messo in esecuzione, allorquando a ogni modifica di Piano regolatore per la costruzione di immobili sia stato dato un seguito esecutivo piuttosto celere".

Oltre a chiedere indicazioni su come si sta muovendo, al Municipio vengono chieste spiegazioni anche su esempi puntuali, come il collegamento ciclopedonale fra via Ronchetto e via dei Ronchi "oggi chiuso da rete metallica e sterpaglia", il sentiero tra Viganello e via Ruvigliana che "non esiste benché pare sia iscritto a Pr" e la rampa lungo via del Sole "che nessuno usa così come pensata".

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
interrogazione lugano mobilità lenta
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Luganese
11 min
Un altro furbetto dei crediti Covid in aula: condannato
Danno di 80mila franchi ai danni dello Stato. ‘Aiuti ottenuti illecitamente’ gonfiando i bilanci di una società che gestiva un ristorante di Lugano
Bellinzonese
3 ore
Giubiasco, tutto pronto per tornare all’asilo dopo il nubifragio
Poco più di un anno fa la Scuola dell’infanzia Palasio era stata invasa da acqua e fango. Lavori di ripristino conclusi in tempo e preventivo rispettato
Locarnese
3 ore
Uno spazio pubblico multifunzionale per Solduno
Area per manifestazioni e un autosilo. In pubblicazione il Piano particolareggiato; seguirà il concorso architettonico
Bellinzonese
3 ore
Il Municipio di Giornico dice sì all’aggregazione con Bodio
A maggioranza l’esecutivo ha deciso di portare avanti una fusione ridotta rispetto al progetto Sassi Grossi abbandonato. Si attende la conferma di Bodio
Luganese
4 ore
Mai più sola, nuova associazione contro la violenza sulle donne
La presidente Deborah Magagna ci racconta il progetto di sostegno per le vittime. In programma un numero d’emergenza e sportelli nei Comuni
Locarnese
6 ore
Smottamento in Gambarogno: chiusa la strada per Indemini
Nottata tutto sommato tranquilla malgrado le forti precipitazioni. Ma una frana crea qualche disagio fra i Monti di Fosano e l’Alpe di Neggia
Locarnese
10 ore
Cevio: Esecutivo richiamato dalla Sel; forse si va al Tram
L’autorità di vigilanza chiede spiegazioni al Municipio sul volantino pre-referendum. Mattei annuncia il ricorso al Tribunale amministrativo
Ticino
10 ore
‘Inutile e dannoso’, no dei benzinai al contratto collettivo
Diverse opposizioni alla modifica che introdurrebbe salari minimi per i dipendenti. Centonze: ‘in Ticino c’è già la Legge sul salario minimo’
Ticino
10 ore
Ex Funzionario Dss, la Gestione ha scelto chi svolgerà l’audit
Il mandato è stato assegnato allo studio legale ginevrino Troillet Meier Raetzo, che si è occupato anche delle presunte molestie alla Ssr/Rts
Locarnese
18 ore
Tenero, nuovo annegamento nelle acque lacustri
Un 54enne confederato è scomparso dalla visuale attorno alle 17, mentre nuotava poco distante dalla riva. Il cadavere recuperato verso le 20
© Regiopress, All rights reserved