laRegione
04.05.22 - 16:03
Aggiornamento: 05.05.22 - 16:18

Click Capriasca 2022, esposizione sul tema della posa

A Roveredo il 15 maggio si inaugura una mostra che mette in dialogo le immagini storiche conservate al locale Archivio con la realtà del territorio

click-capriasca-2022-esposizione-sul-tema-della-posa
Ti-Press
Il nucleo di Roveredo

Un’esposizione allestita per le vie di Roveredo e Treggia in Capriasca, in collaborazione con il Comune di Capriasca, che prende spunto dal fondo del fotografo Remo Canonica e vede esposte anche immagini di Giuseppe Pennisi. È quella intitolata, "Click Capriasca 2022. In posa". Immagini di Remo Canonica e di Giuseppe Pennisi Roveredo Ticino e Treggia, visitabile dal 15 maggio al 18 settembre. L’inaugurazione è in agenda domenica 15 maggio alle 10.30 a Roveredo.

"Lo stimolo principale che ha spinto il Dicastero cultura, eventi, sport e turismo del Comune di Capriasca e l’Archivio audiovisivo di Capriasca e Val Colla (Acvc), con il sostegno della Commissione cultura, a presentare questo progetto – si evidenzia in un comunicato stampa – è riconducibile alla volontà di mettere in dialogo le immagini storiche conservate dall’Acvc con la realtà odierna del territorio. Il tema scelto per questa edizione, la posa, rappresenta uno dei generi più popolari della fotografia, essendo diventato un sostituto del ritratto in pittura, che pochi potevano permettersi e che richiedeva lunghi tempi di realizzazione. In genere nella ritrattistica si leggono dinamiche psicologiche nello sguardo e nell’espressione, oppure sono visibili i segni d’appartenenza a luoghi o a categorie sociali che ne determinano la narrazione". Per l’esposizione sono state scelte fotografie di Remo Canonica (1907-1994) e di Giuseppe Pennisi (1955). Canonica, nato a Treggia e personalità di rilievo della regione, è stato maestro in vari gradi di scuola, fotografo autodidatta (i suoi scatti comparivano spesso sulla rivista "Illustrazione ticinese") e municipale di Lopagno. Giuseppe Pennisi, nato a Bronte ma da anni residente a Lugaggia, è fotografo di professione, formatosi in uno studio dove si scattavano soprattutto ritratti. Nelle sue fotografie c’è un uso della posa molto marcato.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Luganese
19 min
Lugano, nell’amministrazione non ci sono differenze di salario
La Città ha pubblicato i risultati delle analisi effettuate sui collaboratori retribuiti secondo il Regolamento organico comunale
Mendrisiotto
30 min
‘Ampliare le scuole? Un pilastro per attrarre famiglie’
Il Municipio di Breggia difende il progetto di ampliamento della sede di Lattecaldo. ‘Sostenibile per le finanze, necessario per la didattica’
Ticino
37 min
I ghiacciai ticinesi rischiano di sparire entro 5-10 anni
Le scarse nevicate e l’estate caldissima hanno accelerato la fusione. Il ghiacciaio del Basòdino potrebbe sciogliersi del tutto in mezzo secolo
Luganese
2 ore
Nel mondo delle sale Snoezelen con Sofia Santori
Popolari nelle case per anziani e negli istituti per disabili, oggi si diffondono sempre più anche nell’ambito privato grazie al loro valore terapeutico
Ticino
2 ore
‘Ok al libero esercizio, ma solo in vista dell’esame federale’
È il controprogetto del governo a due iniziative per il riconoscimento di naturopati, terapisti complementari e arteterapeuti con certificato settoriale
Bellinzonese
5 ore
Bellinzona-Locarno, dacci il nostro cantiere quotidiano
La cantonale di sponda destra è diventata negli ultimi due anni una via crucis. La mappa dei lavori che terminano, che tornano e che sono previsti
Mendrisiotto
16 ore
Trompe l’oeil, ‘non c’è stato nessuno sfregio’
L’amministratrice dell’azienda di Besazio reagisce all’interpellanza dell’AlternativA. ‘La procedura? Tutto in regola’
Ticino
16 ore
Calo pernottamenti, Pianezzi: ‘Investire su tutte le stagioni’
Il presidente di Hotelleriesuisse Ticino commenta i dati comunicati oggi: ‘2021 irripetibile, ora bisogna cercare margini dove ci sono: autunno e inverno’
Luganese
17 ore
Lugano, accoltellamento Manor: l’accusa annuncia l’appello
Il Ministero pubblico della Confederazione si tiene aperta la possibilità di dichiarare l’appello una volta ricevuta la sentenza motivata scritta
Locarnese
17 ore
L’illuminazione pubblica non si può spegnere neanche volendo
‘No’ del Cantone, per motivi di sicurezza, alla proposta di Ses ai 38 Comuni del suo comprensorio. Intanto l’azienda si impegna per il risparmio
© Regiopress, All rights reserved