laRegione
28.04.22 - 17:34
Aggiornamento: 29.04.22 - 18:24

Massagno è Città dell’energia

Il label è stato consegnato al Comune ieri sera, durante la seduta di Consiglio comunale, grazie ai numerosi passi avanti compiuti per l’ambiente

massagno-e-citta-dell-energia

Anche Massagno è Città dell’energia. La notizia era già nota, ma il label è stato ufficialmente consegnato ieri sera, durante la seduta di Consiglio comunale. Nell’ambito della cerimonia il municipale Adriano Venuti, capodicastero transizione ecologica, ha rammentato come l’ambiente sia un tema molto sentito dalla comunità e ha elencato le principali tappe conseguite per l’ottenimento della certificazione: "L’introduzione del limite di velocità a 30 km/h su tutte le strade comunali, la realizzazione del progetto ‘percorsi casa-scuola’, il risanamento di diversi edifici pubblici secondo gli standard Minergie, la realizzazione di alcuni impianti fotovoltaici in autoconsumo, la realizzazione del piano energetico comunale, il passaggio all’illuminazione pubblica Led e la realizzazione di un sistema innovativo di termopompe presso l’edificio La Sosta, la realizzazione con Swiss Life, di un nuovo quartiere residenziale certificato Minergie-P-ECO con un parco pubblico di circa 10’000 metri quadrati, la prevista copertura della trincea ferroviaria (TriMa), e molto altro".

‘Ora tocca ai cittadini’

In seguito Michele Fasciana, capo dell’Ufficio dell’aria, del clima e delle energie rinnovabili del Cantone ha ricordato come siamo costantemente invitati a ripensare il nostro modello di sviluppo economico: "Le attività promosse dal Cantone e dalla Confederazione sono molte, ma sono i Comuni gli enti più vicini alla popolazione". A questo proposito Claudio Caccia, responsabile regionale dell’Associazione Città dell’energia, ha ricordato come sia "assolutamente necessario diminuire rapidamente la nostra dipendenza da fonti non rinnovabili e non indigene, per puntare su un approvvigionamento energetico sostenibile sotto tutti i punti di vista, quindi anche rispettoso del clima e favorevole alla nostra economia", lanciando inoltre un importante appello alla popolazione: "La politica e l’amministrazione hanno fatto molto, ora tocca ai cittadini intraprendere lo stesso cammino e contribuire al raggiungimento degli obiettivi. Come? Ammodernando energeticamente le proprie abitazioni, optando per il calore e l’elettricità da rinnovabili, acquistando elettrodomestici efficienti, muovendosi in modo sostenibile eccetera".

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Bellinzonese
6 ore
‘Eros Walter era un vulcano: alla Federviti ha dato moltissimo’
Lutto nel mondo vitivinicolo ticinese: è deceduto lo storico presidente della sezione Bellinzona e Mesolcina. Il ricordo di amici e colleghi
Ticino
8 ore
Marchesi: ‘Se l’Udc entrasse in governo, noi pronti per il Dfe’
I democentristi ribadiscono la loro ricetta per il risanamento delle finanze cantonali: ‘Se ci avessero ascoltato, avremmo già risparmiato 100 milioni’
Luganese
8 ore
Lugano, quel vuoto in piazza della Riforma
Verso la ristrutturazione l’edificio che ospitava il Caffè Federale, sulla cui facciata c’è la più vecchia insegna di caffetteria della piazza
Bellinzonese
9 ore
Zac, via altri alberi a Bellinzona: perché?
I Verdi insorgono con un’interpellanza al Municipio sui tagli eseguiti lungo i viali Franscini e Motta
Ticino
10 ore
Radar: questa settimana sono in un comune su due
L’elenco delle località dove dal 6 al 12 febbraio verranno eseguiti controlli della velocità
gallery
chiasso
10 ore
Nebiopoli, in seimila al corteo dei bambini
L’appuntamento odierno ha visto sfilare 1’500 allievi delle scuole elementari e dell’infanzia
Locarnese
11 ore
Acqua potabile per tutti: Locarno, Losone e Muralto solidali
Raccolti e devoluti a favore delle popolazioni dell’Africa occidentale oltre 28mila franchi. Serviranno alla realizzazione d’infrastrutture idriche
Luganese
12 ore
Lugano, incendio boschivo sul monte Brè
Il rogo è stato segnalato all’altezza di via Pineta a Brè sopra Lugano verso mezzogiorno
Locarnese
15 ore
Tre milioni di franchi per combattere le neofite invasive
È la richiesta di credito formulata, attraverso il relativo messaggio, dal Municipio di Locarno, per una vera a propria strategia sull’arco di 10 anni
Locarnese
15 ore
Più passeggeri nel 2022 sul trenino bianco-azzurro e i bus
Le Fart hanno conosciuto un incremento dei viaggiatori su gomma e rotaia grazie anche al notevole potenziamento del trasporto pubblico regionale
© Regiopress, All rights reserved