laRegione
lugano-e-la-volonta-di-garantire-il-lavoro-a-distanza
Ti-Press
La banda larga
25.04.22 - 16:22
Aggiornamento: 26.04.22 - 19:24

Lugano e la volontà di garantire il lavoro a distanza

Telelavoro e home working protagonisti di un’interrogazione al Municipio di Lugano, primo firmatario Luca Cattaneo

"Telelavoro e home working sono concetti che fanno ormai parte del nostro vocabolario e che sono diventati una realtà quotidiana che si estenderà verosimilmente anche oltre la pandemia generata dal coronavirus". Parole scritte quale primo firmatario di un’interrogazione al Municipio di Lugano dal liberale radicale Luca Cattaneo. "In questo senso – si legge ancora – è importante che Lugano, il Comune più popoloso del Cantone (e con il maggior numero di posti di lavoro nel settore terziario), sia dotato dell’infrastruttura necessaria per garantire a tutti i cittadini di poter svolgere dalla propria abitazione la propria attività professionale senza intoppi e/o limitazioni dal punto di vista tecnico-comunicativo. Lo sviluppo dell’infrastruttura della (tele)comunicazione potrà peraltro contribuire all’inversione di tendenza con riguardo alla decrescita demografica che già è stata registrata nel nostro Cantone e che è prevista anche per il prossimo futuro".

Per Cattaneo, che fa riferimento a recenti atti parlamentari, "nell’ambito della telefonia mobile c’è sicuramente ancora un ampio margine di miglioramento. Meno chiari e noti sono invece gli obiettivi che la Città – che si propone quale hub tecnologico – si è posta con riguardo allo sviluppo della rete a banda ultra-larga, rispettivamente della fibra ottica". Del resto il Covid ha accelerato il tutto: "Il 2020 e il 2021 sono tuttavia stati gli anni che ci hanno imposto un cambio di paradigma, mettendoci alla prova in diversi ambiti. Tra questi vi è anche quello sul luogo di lavoro, che per molti dalla primavera del 2020 coincide (anche) con la propria abitazione. Se fino al mese di marzo di due anni fa i lavoratori del terziario lavoravano sostanzialmente quasi tutti nei quartieri urbani del Comune, oggi essi sono sparsi su tutto il comprensorio comunale, da Carona fino in cima alla Valcolla".

Da qui la necessità di sapere se il Municipio condivide "il principio secondo cui il rilancio economico del Cantone (e quindi anche del Comune) possa passare anche attraverso la creazione e lo sviluppo dell’infrastruttura di una rete a banda ultra-larga". Di più, sono le domande poste dall’interrogazione, il Municipio crede che l’incremento della rete a banda ultra-larga possa essere un incentivo per evitare la decrescita demografica e per l’insediamento di nuove realtà aziendali sul territorio comunale, anche negli insediamenti più periferici? Quali sono le velocità (Mbps) in download e upload (ossia la velocità di trasmissione dati) garantite oggi nei singoli quartieri del Comune? Cosa sta facendo il Comune (direttamente, attraverso enti partecipati e/o attraverso le collaborazioni con società di telecomunicazione che operano sul territorio) per coprire tutto il territorio in maniera capillare e omogenea con una rete a banda ultra-larga?

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
banda ultra-larga interrogazione lavoro a distanza luca cattaneo lugano plr
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Bellinzonese
1 ora
Dieci chilometri di colonna sotto il sole tra Biasca e Airolo
Rientro dei vacanzieri e momentanea chiusura della galleria del San Gottardo mandano l’asse autostradale in tilt
Bellinzonese
3 ore
Tunnel del San Gottardo chiuso in entrambe le direzioni
Veicolo in avaria poco prima di mezzogiorno: situazione ‘calda’ sull’asse autostradale ticinese
Bellinzonese
9 ore
Bistrot di Bellinzona, ‘Nessuna truffa né maltrattamenti’
Il gerente Ivan Lukic non nasconde le difficoltà economiche. Tuttavia alcune persone hanno ‘tenuto duro, credendo nel progetto. Altre lo hanno diffamato’
Luganese
10 ore
Rovio, fucile notificato ma il padre era senza porto d’armi
Emergono ulteriori aspetti legati al grave fatto di sangue capitato domenica scorsa ad Agno: il 49enne non aveva il permesso di girare con il Flobert
Ticino
10 ore
Aspettando Godot... e Greta Gysin. L’area rossoverde attende
Sarebbe imminente la decisione della consigliera nazionale dei Verdi se candidarsi o meno per il governo. Bourgoin e Riget: ’Avanti, con o senza di lei’
Bellinzonese
16 ore
Vacanze costose e beni di lusso con i guadagni della cocaina
Condannato a 4 anni e 3 mesi (più l’espulsione dalla Svizzera) un 35enne recidivo e reo confesso. La Corte: ‘Prognosi nefasta’
Locarnese
16 ore
Gambarogno, 83enne inghiottito dalle acque del lago
L’uomo, un confederato, si era tuffato per una nuotata ma non è più riemerso. Partito dal Porto patriziale di Ascona, aveva ‘toccato’ alcune imbarcazioni
Bellinzonese
20 ore
Bennato e tanta buona musica allo Spartyto di Biasca
Tre serate intense il 25, 26 e 27 agosto in Piazza Centrale per la 32esima scoppiettante edizione
Locarnese
21 ore
Onsernone, da mezzo secolo senza mai perdere ‘LaVoce’
Compie 50 anni il semestrale (un tempo bimestrale) della locale Pro; una rivista cartacea nata per parlare di territorio e offrire spunti di riflessione
Ticino
21 ore
A Ferragosto il sole brucia, il radar pure
Puntuale come ogni venerdì, ecco la lista delle località nelle quali nel corso della prossima settimana verranno effettuati controlli della velocità
© Regiopress, All rights reserved