laRegione
06.04.22 - 17:03
Aggiornamento: 17:19

Alfonsina Storni, per il Ps e SI Capriasca inutile polemica

Presa di posizione sulla posa della statua in piazza in omaggio alla poetessa. Un sondaggio dirà se il luogo scelto per l’opera sia opportuno o meno

alfonsina-storni-per-il-ps-e-si-capriasca-inutile-polemica
Ti-Press
Il dibattito prosegue

"Cara Alfonsina, non farci caso". Questo il sarcastico titolo che accompagna la presa di posizione del Gruppo coordinamento Ps e SI Capriasca, alla notizia de ‘laRegione’ che nei giorni scorsi la statua "della discordia" in omaggio alla poetessa argentina è stata posata nella Piazza di Sala Capriasca, suo Comune natìo. Scrive il gruppo partitico: "Dicono che sarebbe scioccante e irrispettosa l’opera creata dall’artista Eva Antonini in memoria di Alfonsina Storni. Ne coglie l’estremo gesto, compiuto il 25 ottobre del 1938, molto lontano da noi, a Mar del Plata, in Argentina. È vero, la poetessa, drammaturga e giornalista ticinese, decise di porre fine a un’esistenza travagliata abbandonandosi al mare. De gustibus… non si discute. La statua può piacere o non piacere, ci mancherebbe. Ma da qui a impedirne la posa, là dove è giusto che sia, ovvero sulla piazzetta dove la bambina Alfonsina ha mosso i primi passi, dove magari si è sbucciata le ginocchia correndo e giocando con altri e altre ragazzine festanti di Sala! Eva Antonini ha interpretato con dolcezza uno dei momenti più drammatici, ma anche più nobili e coraggiosi dell’esistenza umana".

Evidenzia ancora il Gruppo di coordinamento: "Un momento, quello del suicidio, che, secondo la morale cattolica, solo Dio può giudicare. Ma nessuno di noi è Dio. Noi tutti siamo chiamati a confrontarci, in modo misericordioso, con la fragilità umana. E ad accettarla. Sul piano puramente estetico, l’opera, più che inabissarsi, si innalza al cielo con dolcezza indicibile. Non c’è una sfumatura che potrebbe creare paura o sgomento nella mente dei ragazzini del terzo millennio confrontati con ben altre atrocità". Gli autori della presa di posizione si chiedono inoltre "perché coinvolgere in un sondaggio solo gli abitanti di Sala Capriasca, quando si sa che la poetessa Alfonsina è un patrimonio di tutta la Pieve?". E "perché sollevare un polverone quando la quotidianità ci pone a confronto con altri motivi di riflessione e di sofferenza?".

Leggi anche:

Alfonsina Storni: la statua c’è. Ma per quanto?

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
39 min
‘Serve una lista forte’, Mirante critica la direzione Ps
Per l’esponente socialista la proposta di lista che la direzione presenterà al Congresso del 13 novembre si basa su un ragionamento ‘fallace a azzardato’
Locarnese
1 ora
Locarno, licenziato l’agente dei presunti atti d’esibizionismo
L’Esecutivo cittadino ha comunicato in giornata la decisione presa. Il poliziotto, dal canto tuo, ricorrerà al Consiglio di Stato
Bellinzonese
1 ora
Camorino: ‘La Città si ricordi la nostra volontà politica’
Le esortazioni dell’ex sindaco Donadini, mense scolastiche, parchi giochi e una sede per le società: sono alcuni temi dell’incontro col Municipio turrito
Mendrisiotto
1 ora
Ritorno al salario minimo: ‘Doveva andare così’
Il fronte sindacale (Ocst e Unia) commenta il dietrofront di Ticino Manufacturing. Rischio delocalizzazione, ‘si paga pegno ma non alla legge’
Ticino
6 ore
Ticino Manufacturing lascia TiSin e si adegua al salario minimo
L’associazione annuncia di aver sciolto il contratto con il ‘sindacato’ e di aver ritirato il ricorso contro la decisione dell’Ispettorato del lavoro
Locarnese
8 ore
Troppi supermercati e troppo traffico in quel di Losone?
Attraverso un’interpellanza Mario Tramèr (il Centro) chiede al Municipio se e come potrebbe il Comune limitare l’insediamento di nuove attività simili
Ticino
10 ore
Caccia alta, sei persone denunciate per gravi infrazioni
Il Dipartimento del territorio rende noti i dati sulla stagione appena conclusa. Abbattuti più cervi rispetto al 2021, meno cinghiali e camosci
Luganese
10 ore
Direttore arrestato: ‘Si crei uno sportello per genitori’
Per la Conferenza cantonale dei genitori è importante che si riduca il rischio di situazioni simili. Contrastanti, intanto, le reazioni dei genitori
Ticino
13 ore
Crisi energetica e telelavoro, Ocst: ‘Vigili sì, preoccupati no’
Dal sindacato cristiano sociale un webinar informativo. Isabella: ‘Non c’è giurisprudenza, partenariato importante’. Alari: ’Le spese preoccupano’
Ticino
13 ore
Sicurezza e prevenzione: gli occhi e le orecchie del Gpn
Gestione della minaccia: ruolo e missione del gruppo di specialisti della Polizia cantonale. Al quale il governo vuole ora dare una chiara base legale
© Regiopress, All rights reserved