laRegione
l-agire-egoistico-lo-porta-a-ospitare-uno-spacciatore
archivio Ti-Press
L’inchiesta è partita nell’estate 2018
29.03.22 - 18:11
Aggiornamento: 30.03.22 - 13:56

‘L’agire egoistico’ lo porta a ospitare uno spacciatore

Condanna parzialmente sospesa per un 50enne del Luganese che ha alienato 400 grammi di eroina e un migliaio di pasticche

È stato «un agire egoistico» quello che ha portato un 50enne del Luganese a commettere i reati di infrazione in parte aggravata alla legge federale sugli stupefacenti (400 grammi di eroina e un migliaio di pasticche alienati) e incitazione al soggiorno illegale (ha ospitato uno spacciatore, già condannato con procedura di rito abbreviato, per 120 giorni nella sua abitazione ricevendo la droga per il suo consumo personale). A questi due reati (la contravvenzione dell’imputato è nel frattempo prescritta) si aggiungono due reati di circolazione commessi poco dopo la sua scarcerazione, avvenuta nell’aprile 2019. Il giudice Mauro Ermani ha condannato l’imputato a 30 mesi di detenzione, di cui 6 da espiare. Toccherà al competente giudice stabilirne le modalità (il 50enne, in aula a piede libero, dovrà scontare circa due mesi). Gli altri 21 mesi sono stati sospesi per un periodo di prova di 4 anni durante i quali l’uomo dovrà avere un’assistenza riabilitativa. «Una rete alla quale rivolgersi durante i momenti di difficoltà, prima di passare all’atto», ha spiegato Ermani. Poco dopo la sua scarcerazione il 50enne ha avuto una ricaduta nella tossicodipendenza e ancora oggi assume metadone. «Un comportamento un po’ fluttuante – sono state le parole del giudice –. Ha di nuovo infranto la legge e non ha seguito un percorso di disintossicazione. Non sono bei segnali, tanto che ci è ricaduto. Oggi ha comunque un lavoro, che ha trovato lei».

Gli inquirenti sono arrivati all’imputato grazie a un’inchiesta avviata nell’estate 2018 che ha portato a una serie di arresti per traffico di eroina nel Luganese. Una delle persone sorvegliate era proprio l’uomo ospitato dal 50enne, che lo ha chiamato in correità e ha indicato i quantitativi trafficati (ritenuti «troppi» dall’imputato). Chiedendo una condanna a 30 mesi, di cui 9 da espiare, senza opporsi alla possibilità di un’assistenza riabilitativa, la procuratrice pubblica Valentina Tuoni ha evidenziato «l’atteggiamento processuale negativo» dell’imputato che «ha cercato di togliersi responsabilità e ridurre la gravità delle sue azioni. L’unica cosa che voleva nel 2019 era uscire dal carcere: nessuno dice che in carcere si sta bene, ma è l’occasione per mettere un punto e a capo. Oggi non si è presentato con un’analisi del capello, la prova definitiva per dire che è pulito». In merito, il 50enne ha affermato di non averla effettuata per questioni economiche ma che «mi impegnerò» a eseguirla in futuro.

L’avvocato Alessia Angelinetta, subentrata alla difesa a inchiesta conclusa, si è invece battuta per una condanna non superiore ai 24 mesi sospesi evidenziando il «ruolo marginale e senza nessun fine lucrativo» nell’azione: il 50enne ha accompagnato lo spacciatore e solo alcuni consumatori lo hanno riconosciuto in questa veste. La legale ha quindi chiesto la condanna per infrazione semplice per un quantitativo trasportato di 30 grammi netti, pari a un massimo di 6,3 grammi di eroina pura. Una tesi che non ha trovato l’accordo della corte. «La legge punisce chi detiene in vista dell’alienazione – ha concluso il giudice Mauro Ermani –. È l’imputato che si è portato in casa questa persona e sapeva che non aveva altre fonti di guadagno. Da una persona di 50 anni mi sarei aspettato di più e non un giocare al minimo e il pensare di uscire dal carcere senza fare i conti con i rischi processuali».

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
condanna eroina luganese pasticche spacciatore
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Luganese
5 ore
Violento temporale nel Luganese causa smottamenti e allagamenti
I pompieri sono stati sollecitati più volte. Colpito in modo particolare il Malcantone
Ticino
7 ore
Premi cassa malati +10%, Dss: ‘Nel campo delle speculazioni’
La cifra dell’aumento indicata da uno studio di Accenture è ancora solo un’ipotesi, secondo Paolo Bianchi: ‘Indicazioni precise arriveranno prossimamente’
Luganese
7 ore
Tentato assassinio ad Agno: 49enne ha sparato a un 22enne
In pericolo di vita il giovane. È accaduto stamane in via Aeroporto. Arrestato l’autore. Gli inquirenti indagano sul movente.
Bellinzonese
11 ore
PerBacco! è già tempo di Festa della vendemmia a Bellinzona
La manifestazione invaderà il centro storico cittadino dal 1° al 4 settembre
gallery
Bellinzonese
11 ore
L’alpe Arami di Gorduno diventa ‘un patrimonio di tutti’
Inaugurato l’importante lavoro di recupero e ristrutturazione della baita con ristorazione, dotata di dormitorio, e dei pascoli
Luganese
12 ore
Viganello, grave un inquilino caduto nel palazzo
Nella notte un uomo è rimasto ferito sul balcone tetto dello stabile. Sul posto l’intervento degli agenti della Polizia cantonale e cittadina
Locarnese
17 ore
Centovalli, pompieri ancora al lavoro
Un fulmine sabato sera ha innescato un rogo boschivo sopra il Monte Sauree. Militi ed elicottero in azione. In corso la bonifica
Locarnese
17 ore
Hotel Arcadia, la Sinistra vuole vederci chiaro
Interrogazione al Municipio di Locarno sul clima di lavoro e le tensioni all’interno della nota struttura ricettiva
Bellinzonese
1 gior
Reintrodotto il limite di visite allo Iosi
Nei reparti di oncologia medica, ematologia e radioterapia potrà entrare un solo visitatore al giorno per massimo 30 minuti.
Bellinzonese
1 gior
Cassis incontra a Bellinzona la prima ministra estone
Durante i colloqui si è parlato di relazioni bilaterali e guerra in Ucraina, come pure dell’utilizzo delle nuove tecnologie nella politica estera.
© Regiopress, All rights reserved